[successivo] [precedente] [inizio] [fine] [indice generale] [indice ridotto] [indice analitico] [home] [volume] [parte]


Capitolo 483.   Testo preformattato

Il carattere tipografico che si ottiene normalmente, visualizzando un documento HTML attraverso un navigatore grafico, ha una larghezza proporzionale. Quando c'è la necessità di rappresentare qualcosa con un carattere a larghezza uniforme, ovvero «dattilografico», si usano alcuni elementi appositi: CODE e SAMP nell'ambito di un testo lineare; PRE come blocco separato. L'elemento PRE in particolare è molto utile per la rappresentazione di listati, come può essere una porzione di un sorgente di un linguaggio di programmazione.

483.1   File «testo-preformattato-01.html»

Si crei il file testo-preformattato-01.html con il contenuto seguente:

      1 <!DOCTYPE HTML PUBLIC "ISO/IEC 15445:2000//DTD HTML//EN">
      2 <HTML LANG="it">
      3 <HEAD>
      4     <META HTTP-EQUIV="Content-Type" CONTENT="text/html; charset=us-ascii">
      5     <META NAME="Description" CONTENT="Elementi usati per rappresentare
      6     testo dattilografico e listati, esempio 01">
      7     <META NAME="Keywords" CONTENT="HTML, testo preformattato, elementi,
      8     esempio">
      9     <META NAME="Author" CONTENT="Tizio Tizi, tizio@brot.dg, classe 4Z">
     10     <META NAME="Date" CONTENT="2007.01.01">
     11     <META NAME="Resource-type" LANG="en" CONTENT="Document">
     12     <META NAME="Revisit-after" LANG="en" CONTENT="15 days">
     13     <META NAME="Robots" CONTENT="ALL">
     14     <TITLE>Testo preformattato</TITLE>
     15 </HEAD>
     16 <BODY>
     17 
     18 <H1>Linguaggio C</H1>
     19 
     20 <P>Il codice di un programma C &egrave; scomposto in funzioni, dove
     21 l'esecuzione del programma corrisponde alla chiamata della funzione
     22 <CODE>main()</CODE>. Questa funzione pu&ograve; essere dichiarata senza
     23 argomenti oppure con due argomenti precisi: <SAMP>int main (int argc,
     24 char *argv[])</SAMP>.</P>
     25 
     26 <H2>Ciao mondo!</H2>
     27 
     28 <P>Segue un esempio molto semplice di un programma che emette un
     29 messaggio e poi termina la sua esecuzione:</P>
     30 
     31 <PRE>
     32 #include &lt;stdio.h&gt;
     33 
     34 int main ()
     35 {
     36     printf ("Ciao mondo!\n");
     37 }
     38 </PRE>
     39 
     40 <P>Dopo la compilazione del sorgente, si pu&ograve; eseguire il
     41 programma eseguibile e il risultato &egrave;: <SAMP>Ciao
     42 mondo!</SAMP></P>
     43 
     44 </BODY>
     45 </HTML>

Figura 483.2. Aspetto del file testo-preformattato-01.html con un navigatore.

testo-preformattato-01.html

Come si può osservare, di solito non c'è differenza nel modo in cui viene reso tipograficamente il contenuto dell'elemento CODE rispetto a quello dell'elemento SAMP. Ciò che in particolare si deve comprendere dall'esempio, è il comportamento dell'elemento PRE: è un blocco che contiene testo lineare, ma a differenza dell'elemento P, gli spazi orizzontali e le interruzioni di riga vengono rispettati nella resa finale, così come sono nel sorgente.

483.2   File «testo-preformattato-02.html»

Si salvi il file nuovamente, ma con il nome testo-preformattato-02.html, modificandone il contenuto nel modo seguente:

      1 <!DOCTYPE HTML PUBLIC "ISO/IEC 15445:2000//DTD HTML//EN">
      2 <HTML LANG="it">
      3 <HEAD>
      4     <META HTTP-EQUIV="Content-Type" CONTENT="text/html; charset=us-ascii">
      5     <META NAME="Description" CONTENT="Elementi usati per rappresentare
      6     testo dattilografico e listati, esempio 02">
      7     <META NAME="Keywords" CONTENT="HTML, testo preformattato, elementi,
      8     esempio">
      9     <META NAME="Author" CONTENT="Tizio Tizi, tizio@brot.dg, classe 4Z">
     10     <META NAME="Date" CONTENT="2007.01.01">
     11     <META NAME="Resource-type" LANG="en" CONTENT="Document">
     12     <META NAME="Revisit-after" LANG="en" CONTENT="15 days">
     13     <META NAME="Robots" CONTENT="ALL">
     14     <TITLE>Testo preformattato</TITLE>
     15 </HEAD>
     16 <BODY>
     17 
     18 <H1>Linguaggio C</H1>
     19 
     20 <P>Il codice di un programma C &egrave; scomposto in funzioni, dove
     21 l'esecuzione del programma corrisponde alla chiamata della funzione
     22 <CODE>main()</CODE>. Questa funzione pu&ograve; essere dichiarata senza
     23 argomenti oppure con due argomenti precisi: <SAMP>int main (int argc,
     24 char *argv[])</SAMP>.</P>
     25 
     26 <H2>Ciao mondo!</H2>
     27 
     28 <P>Segue un esempio molto semplice di un programma che emette un
     29 messaggio e poi termina la sua esecuzione:</P>
     30 
     31 <P><CODE>
     32 #include &lt;stdio.h&gt;<BR>
     33 int main ()<BR>
     34 {<BR>
     35     printf ("Ciao mondo!\n");<BR>
     36 }
     37 </CODE></P>
     38 
     39 <P>Dopo la compilazione del sorgente, si pu&ograve; eseguire il
     40 programma eseguibile e il risultato &egrave;: <SAMP>Ciao
     41 mondo!</SAMP></P>
     42 
     43 </BODY>
     44 </HTML>

Come si può comprendere, si intende riprodurre il funzionamento dell'elemento PRE attraverso l'uso dell'elemento CODE, inserendo degli elementi BR per interrompere esplicitamente le righe. Ciò che si ottiene assomiglia al file precedente, ma rimane irrisolto il problema degli spazi:

Figura 483.4. Aspetto del file testo-preformattato-02.html con un navigatore.

testo-preformattato-02.html

483.3   File «testo-preformattato-03.html»

Si salvi il file nuovamente, ma con il nome testo-preformattato-03.html, modificandone il contenuto nel modo seguente:

      1 <!DOCTYPE HTML PUBLIC "ISO/IEC 15445:2000//DTD HTML//EN">
      2 <HTML LANG="it">
      3 <HEAD>
      4     <META HTTP-EQUIV="Content-Type" CONTENT="text/html; charset=us-ascii">
      5     <META NAME="Description" CONTENT="Elementi usati per rappresentare
      6     testo dattilografico e listati, esempio 03">
      7     <META NAME="Keywords" CONTENT="HTML, testo preformattato, elementi,
      8     esempio">
      9     <META NAME="Author" CONTENT="Tizio Tizi, tizio@brot.dg, classe 4Z">
     10     <META NAME="Date" CONTENT="2007.01.01">
     11     <META NAME="Resource-type" LANG="en" CONTENT="Document">
     12     <META NAME="Revisit-after" LANG="en" CONTENT="15 days">
     13     <META NAME="Robots" CONTENT="ALL">
     14     <TITLE>Testo preformattato</TITLE>
     15 </HEAD>
     16 <BODY>
     17 
     18 <H1>Linguaggio C</H1>
     19 
     20 <P>Il codice di un programma C &egrave; scomposto in funzioni, dove
     21 l'esecuzione del programma corrisponde alla chiamata della funzione
     22 <CODE>main()</CODE>. Questa funzione pu&ograve; essere dichiarata senza
     23 argomenti oppure con due argomenti precisi: <SAMP>int main (int argc,
     24 char *argv[])</SAMP>.</P>
     25 
     26 <H2>Ciao mondo!</H2>
     27 
     28 <P>Segue un esempio molto semplice di un programma che emette un
     29 messaggio e poi termina la sua esecuzione:</P>
     30 
     31 <P><CODE>
     32 #include &lt;stdio.h&gt;<BR>
     33 int main ()<BR>
     34 {<BR>
     35 &nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;printf ("Ciao mondo!\n");<BR>
     36 }
     37 </CODE></P>
     38 
     39 <P>Dopo la compilazione del sorgente, si pu&ograve; eseguire il
     40 programma eseguibile e il risultato &egrave;: <SAMP>Ciao
     41 mondo!</SAMP></P>
     42 
     43 </BODY>
     44 </HTML>

Anche in questo caso si vuole riprodurre il funzionamento dell'elemento PRE, ma questa volta si provvede anche a inserire degli spazi letterali (precisamente spazi non interrompibili), attraverso la macro &nbsp; (No-break space). Il risultato è molto simile, visivamente, a quello dell'elemento PRE.

Figura 483.6. Aspetto del file testo-preformattato-03.html con un navigatore.

testo-preformattato-03.html

Sia chiaro, comunque, che quando è possibile e conveniente, è meglio usare l'elemento PRE.

483.4   Verifica sull'uso degli elementi per il testo preformattato

In base a quanto appreso fino a questo punto, si realizzi il file verifica-pre-01.html che produca un risultato abbastanza simile a quello seguente, quando viene visto attraverso un navigatore. Si ricordi di usare l'elemento PRE quando ciò è appropriato.

verifica-pre-01.html

Nel testo appaiono evidenziate le parole «classi» e «metodi», che sono da intendere come definizioni.

Si completi l'intestazione, coerentemente, secondo il proprio criterio, seguendo le modalità già stabilite. Si deve consegnare per la valutazione:

  1. la stampa del risultato ottenuto attraverso il navigatore;

  2. la stampa del sorgente.

Si richiede espressamente che tutti gli elementi, a esclusione di quelli che devono essere vuoti, siano terminati correttamente con il marcatore di chiusura.


Appunti di informatica libera 2008 --- Copyright © 2000-2008 Daniele Giacomini -- <appunti2 (ad) gmail·com>


Dovrebbe essere possibile fare riferimento a questa pagina anche con il nome testo_preformattato.htm

[successivo] [precedente] [inizio] [fine] [indice generale] [indice ridotto] [indice analitico] [home]

Valid ISO-HTML!

CSS validator!

Gjlg Metamotore e Web Directory