[successivo] [precedente] [inizio] [fine] [indice generale] [indice ridotto] [indice analitico] [home] [volume] [parte]


Capitolo 421.   Formati standard della carta

Lo standard ISO 216, così come gli standard UNI 936 e DIN 476, definisce i formati di carta più comuni, secondo una logica molto semplice. Vale la pena di riassumere brevemente i concetti legati a questo standard, ancor prima di affrontare altri problemi legati alla scrittura.

421.1   Caratteristiche fondamentali dello standard ISO 216

Nello standard ISO 216, i lati del foglio di carta hanno un rapporto fisso, dove il lato lungo è pari alla radice quadrata di due (circa 1,414 2) per la lunghezza del lato corto (figura 421.1).

Figura 421.1. Il rapporto tra i lati di un foglio ISO 216.

rapporto tra i lati del foglio

Questo rapporto ha una proprietà importante, che consente al foglio di carta di essere dimezzato sul lato lungo, oppure di essere raddoppiato sul lato corto, mantenendo lo stesso rapporto tra i lati.

Lo standard ISO 216 definisce tre diverse serie di questi formati, ognuna delle quali parte da una dimensione di partenza, generando le altre dimensioni suddividendo quella precedente a metà, sul lato lungo. La serie A, ha come punto di riferimento il formato A0, corrispondente a un foglio con un'area di un metro quadro, tuttavia non si tratta del formato più grande, che è ottenuto raddoppiando due volte il formato A0, ottenendo così quattro metri quadri.

La tabella 421.2 elenca le dimensioni di tutti i formati delle tre serie, denominate A, B e C. Come si può osservare, i valori sono approssimati al millimetro, in aderenza al SI (sezione 423.5).

Tabella 421.2. ISO 216: formato A, B e C.

A mm   B mm   C mm
4A01682 × 2378-- -- -- --
2A01189 × 1682-- -- -- --
A0 841 × 1189B0 1000 × 1414C0 917 x 1297
A1 594 × 841 B1 707 × 1000C1 648 x 917
A2 420 × 594 B2 500 × 707 C2 458 x 648
A3 297 × 420 B3 353 × 500 C3 324 x 458
A4 210 × 297 B4 250 × 353 C4 229 x 324
A5 148 × 210 B5 176 × 250 C5 162 x 229
A6 105 × 148 B6 125 × 176 C6 114 x 162
A7 74 × 105 B7 88 × 125 C7 81 x 114
A8 52 × 74 B8 62 × 88 C8 57 x 81
A9 37 × 52 B9 44 × 62 C9 40 x 57
A1026 × 37 B1031 × 44 C1028 x 40

421.2   Utilizzo pratico dei vari formati ISO 216

Tabella 421.3. Esempi di utilizzo pratico dei vari formati.

Formati Utilizzo
A0, A1 Disegno tecnico; poster.
A2, A3 Disegno; diagrammi; tabelle di grandi dimensioni.
A4 Lettere; riviste; cataloghi; carta per stampanti comuni e per fotocopiatrici.
A5 Blocchi per appunti.
C4 Buste per il formato A4.
C5 Buste per il formato A4 piegato a metà.
C6 Buste per il formato A4 piegato due volte.
B4, A3 Giornali.

La percentuale di ingrandimento o di riduzione di un formato per ottenerne un altro, si determina facilmente, tenendo conto che si sta facendo riferimento all'ampiezza e all'altezza del foglio, non alla sua area. In pratica, riducendo un formato A4 al 50 %, si ottiene un formato A6, mentre per arrivare al formato A5 occorre usare una riduzione al 71 %. In altri termini, 71 %, ovvero 0,71, approssima la radice quadrata di 0,5. La tabella 421.4 riepiloga alcune trasformazioni tipiche, da un formato a un altro dello standard ISO 216.

Tabella 421.4. Esempi di ingrandimento e riduzione dei formati più comuni.

Trasformazione
richiesta
rapporto percentuale
(approssimata)
da An a An+1 sqrt(0,5) 71 %
da Bn a An sqrt(sqrt(0,5)) 84 %
da An a Bn sqrt(sqrt(2)) 119 %
da Bn a An-1 sqrt(sqrt(2)) 119 %
da An a An-1 sqrt(2) 141 %

La massa di un foglio di serie A, può essere determinata facilmente, sapendo che A0 ha una superficie di un metro quadro. In pratica, basta conoscere la densità superficiale della carta (la cosiddetta grammatura) che si esprime normalmente in grammi per metro quadro, dividendone opportunamente il valore: l'An ha una massa pari a 2-n volte quella dell'A0. Per esempio, la massa di un foglio A4 è 2-4 volte quella di un A0; ovvero 1/16; se la grammatura è 80 g/m2, la massa di un foglio A4 è 5 g.

Le dimensioni dei fogli delle tre serie ISO 216 possono essere determinate anche attraverso delle formule matematiche, come mostrato nella tabella 421.5. Si osservi che le misure che si ottengono sono espresse in metri.

Tabella 421.5. Formule per calcolare le dimensioni della carta secondo lo standard ISO 216.

Formato Ampiezza in metri Altezza in metri
An 2(-1/4-n/2) 2(1/4-n/2)
Bn 2(-n/2) 2(1/2-n/2)
Cn 2(-1/8-n/2) 2(3/8-n/2)

421.3   Formati multipli

Quando non si può utilizzare un formato in cui il rapporto tra la lunghezza dei lati sia quello delle serie A, B o C comuni, si possono usare dei multipli di uno di questi formati. Come si vede nella figura 421.6, si tratta di affiancare più fogli di un certo formato, estendendo il lato corto. Questi formati estesi si indicano come Anxm, dove m rappresenta quanti fogli di tipo An affiancare. Per esempio, il formato A3 è equivalente al formato A4x2.

Figura 421.6. Formati multipli Anxm.

formati multipli

421.4   Riferimenti


Appunti di informatica libera 2008 --- Copyright © 2000-2008 Daniele Giacomini -- <appunti2 (ad) gmail·com>


Dovrebbe essere possibile fare riferimento a questa pagina anche con il nome formati_standard_della_carta.htm

[successivo] [precedente] [inizio] [fine] [indice generale] [indice ridotto] [indice analitico] [home]

Valid ISO-HTML!

CSS validator!

Gjlg Metamotore e Web Directory