[successivo] [precedente] [inizio] [fine] [indice generale] [indice ridotto] [indice analitico] [home] [volume] [parte]


Capitolo 416.   Certificato

Un file contenente delle informazioni, che allega anche una firma del documento stesso, può essere definito «certificato».

Il certificato in senso stretto è quello che certifica l'autenticità di una chiave pubblica.

Verifica di un certificato, ovvero di una chiave pubblica controfirmata:

certificato

La firma dello stesso proprietario del certificato serve solo a dimostrare che il file è integro, ma non garantisce che sia autentico. Se si può essere certi della chiave pubblica degli altri firmatari del certificato, si possono verificare le loro firme e accettare come valida la chiave pubblica del certificato.

Un certificato può prevedere una data di scadenza.

Il certificato di revoca è un documento speciale, firmato dal suo titolare, contenente l'ordine di revoca della chiave pubblica anche se non è arrivata alla sua scadenza. Consente di pubblicizzare l'annullamento della chiave attraverso i canali previsti.

In situazioni particolari, un certificato può essere revocato anche da chi lo ha firmato, in quanto garante per la sua validità.


Appunti di informatica libera 2008 --- Copyright © 2000-2008 Daniele Giacomini -- <appunti2 (ad) gmail·com>


Dovrebbe essere possibile fare riferimento a questa pagina anche con il nome certificato.htm

[successivo] [precedente] [inizio] [fine] [indice generale] [indice ridotto] [indice analitico] [home]

Valid ISO-HTML!

CSS validator!

Gjlg Metamotore e Web Directory