[successivo] [precedente] [inizio] [fine] [indice generale] [indice ridotto] [indice analitico] [home] [volume] [parte]


Capitolo 396.   Dazuko

Dazuko(1) (Dateizugriffskontrolle, ovvero: «controllo di accesso ai file») è il nome di un modulo per kernel Linux e FreeBSD, in grado di fornire a un terzo programma le informazioni sui file che vengono aperti durante il funzionamento del sistema operativo. Questo meccanismo viene sfruttato proprio dai programmi che, prima dell'accesso a certi file, devono eseguire dei controlli, come nel caso degli antivirus.

In questo capitolo si descrive quanto necessario per mettere in funzione Dazuko con un sistema GNU/Linux.

396.1   Predisposizione del kernel Linux: «security options»

Il kernel Linux deve essere stato predisposto con l'attivazione di alcune voci nel menù {Security options}:

[ ] Enable access key retention support
[*] Enable different security models
[ ]   Socket and Networking Security Hooks
<M>   Default Linux Capabilities
< >   Root Plug Support
<M>   BSD Secure Levels

Ciò che si vede nell'esempio rappresenta il minimo indispensabile per poter comunicare con il modulo Dazuko.

396.2   Compilazione del modulo Dazuko

Una volta compilato e installato il kernel Linux, è possibile procedere alla compilazione e installazione del modulo Dazuko, i cui sorgenti si ottengono da <http://www.dazuko.org>.

Perché la compilazione di Dazuko avvenga con successo, è necessario che il kernel in funzione sia quello per il quale si vuole produrre il modulo; inoltre, il collegamento simbolico /lib/modules/versione/build deve puntare correttamente alla directory contenente i sorgenti del kernel stesso.

Supponendo di avere scaricato il file dazuko-2.2.1.tar.gz, si procede nel modo seguente:

tar xzvf dazuko-2.2.1.tar.gz[Invio]

cd dazuko-2.2.1[Invio]

./configure[Invio]

make[Invio]

L'ultima fase richiede i privilegi dell'amministratore del sistema:

su root -c "make install"[Invio]

Se tutto procede senza intoppi, si ottiene il file /lib/modules/versione/extra/dazuko.ko.

La procedura di installazione del modulo prevede anche la creazione di un file di dispositivo speciale: /dev/dazuko. Nel caso in cui ci dovessero essere dei problemi, conviene sapere che si può ricreare tale file con i comandi seguenti:

mknod /dev/dazuko c 254 0[Invio]

chown root:root /dev/dazuko[Invio]

chmod 660 /dev/dazuko[Invio]

396.3   Attivazione del modulo Dazuko

Il modulo Dazuko va caricato rispettando una sequenza precisa, altrimenti viene rifiutato. In breve, conviene usare i comandi seguenti:

rmmod capability[Invio]

modprobe dazuko[Invio]

modprobe capability[Invio]

Ecco come dovrebbe apparire nell'elenco dei moduli attivi:

lsmod[Invio]

Module                  Size  Used by
...
capability              4872  0 
dazuko                 55824  2 
...
commoncap               7168  2 capability,dazuko
...

396.4   Riferimenti


1) Dazuko   GNU GPL o BSD


Appunti di informatica libera 2008 --- Copyright © 2000-2008 Daniele Giacomini -- <appunti2 (ad) gmail·com>


Dovrebbe essere possibile fare riferimento a questa pagina anche con il nome dazuko.htm

[successivo] [precedente] [inizio] [fine] [indice generale] [indice ridotto] [indice analitico] [home]

Valid ISO-HTML!

CSS validator!

Gjlg Metamotore e Web Directory