'); document.writeln (''); // // Close document. // document.close (); } //-->

[successivo] [precedente] [inizio] [fine] [indice generale] [indice ridotto] [indice analitico] [home] [volume] [parte]


Capitolo 275.   Verifica: concetti elementari sulle reti

tempo a disposizione: 300 s punteggio massimo: 10
quantità di domande: 10 punti di penalità per ogni secondo di ritardo: 0,016 666
data:
cognome e nome:
classe e sezione (corso):

275.1) [-1.5..1] Nella topologia a bus, quale nodo dirige il traffico delle comunicazioni?

topologia di rete a bus

  1. tutti i nodi sono coinvolti e nessuno è competente in modo particolare;
  2. il primo a sinistra;
  3. l'ultimo a destra;
  4. il nodo centrale;
  5. i nodi limitrofi (i nodi vicini).

275.2) [-2..1] In quale posizione si collocano i cavi e le interfacce di rete nell'ambito del modello ISO-OSI?

  1. 7 applicazione;
  2. 6 presentazione;
  3. 5 sessione;
  4. 4 trasporto;
  5. 3 rete;
  6. 2 collegamento dati;
  7. 1 fisico.

275.3) [-2..1] In quale posizione si colloca un ripetitore o un hub passivo nell'ambito del modello ISO-OSI?

  1. 7 applicazione;
  2. 6 presentazione;
  3. 5 sessione;
  4. 4 trasporto;
  5. 3 rete;
  6. 2 collegamento dati;
  7. 1 fisico.

275.4) [-1..1] Il componente schematizzato nella parte centrale della figura successiva, può collegare due reti aventi tecnologie di rete differenti, con indirizzi fisici incompatibili?

?

  1. sì, perché gli indirizzi fisici sono sempre dello stesso tipo;
  2. sì, perché gli indirizzi fisici sono definiti al primo livello del modello e per poter sostituire gli indirizzi fisici occorre superare tale primo livello;
  3. no, perché gli indirizzi fisici sono definiti al secondo livello del modello e per poter sostituire gli indirizzi fisici occorre superare tale livello;
  4. no, perché la tecnologia di rete è indifferente per gli indirizzi fisici.

275.5) [-1..1] Cosa può essere il componente che si vede schematizzato nella parte centrale della figura successiva?

?

  1. un firewall;
  2. un proxy HTTP;
  3. un commutatore di pacchetto, ovvero uno switch;
  4. un router;
  5. un ripetitore (hub passivo).

275.6) [-2..1] In quale posizione si colloca un commutatore di pacchetto, ovvero uno switch, nell'ambito del modello ISO-OSI?

  1. 7 applicazione;
  2. 6 presentazione;
  3. 5 sessione;
  4. 4 trasporto;
  5. 3 rete;
  6. 2 collegamento dati;
  7. 1 fisico.

275.7) [-2..1] A quale livello del modello ISO-OSI appartengono gli indirizzi fisici delle interfacce di rete?

  1. 7 applicazione;
  2. 6 presentazione;
  3. 5 sessione;
  4. 4 trasporto;
  5. 3 rete;
  6. 2 collegamento dati;
  7. 1 fisico.

275.8) [-1..1] A quale livello del modello ISO-OSI si inseriscono i protocolli TCP e UDP?

  1. 7 applicazione;
  2. 6 presentazione;
  3. 5 sessione;
  4. 4 trasporto;
  5. 3 rete;
  6. 2 collegamento dati;
  7. 1 fisico.

275.9) [-2..1] A quale livello del modello ISO-OSI appartengono gli indirizzi del protocollo IP?

  1. 7 applicazione;
  2. 6 presentazione;
  3. 5 sessione;
  4. 4 trasporto;
  5. 3 rete;
  6. 2 collegamento dati;
  7. 1 fisico.

275.10) [-2..1] A quale livello del modello ISO-OSI appartengono i protocolli HTTP, FTP, SMTP, POP3 e IMAP? In caso di ambiguità, indicare il livello più basso.

  1. 7 applicazione;
  2. 6 presentazione;
  3. 5 sessione;
  4. 4 trasporto;
  5. 3 rete;
  6. 2 collegamento dati;
  7. 1 fisico.


Appunti di informatica libera 2008 --- Copyright © 2000-2008 Daniele Giacomini -- <appunti2 (ad) gmail·com>


Dovrebbe essere possibile fare riferimento a questa pagina anche con il nome verifica_concetti_elementari_sulle_reti.htm

[successivo] [precedente] [inizio] [fine] [indice generale] [indice ridotto] [indice analitico] [home]

Gjlg Metamotore e Web Directory