[successivo] [precedente] [inizio] [fine] [indice generale] [indice ridotto] [indice analitico] [home] [volume] [parte]


Capitolo 237.   X: accesso attraverso la rete

Si vuole accedere a un elaboratore remoto e da lì si vuole riuscire ad avviare un programma da usare attraverso la stazione grafica locale. L'elaboratore locale è dinkel.brot.dg e quello remoto è roggen.brot.dg. L'utente ha il nominativo locale tizio e il nominativo presso la macchina remota corrispondente a caio. Si usa ssh per la connessione remota, ma si può usare anche rsh in modo analogo, ma meno sicuro.

  1. Per prima cosa, occorre fare in modo che il servente sia avviato senza l'opzione -nolisten tcp:

    tizio@dinkel.brot.dg:~$ startx -- /usr/bin/X11/X &[Invio]

  2. Dopo aver avviato una finestra di terminale, si invia all'utenza remota la stringa di autorizzazione:

    tizio@dinkel.brot.dg:~$ xauth extract - $DISPLAY \
      \                      | ssh -l caio roggen.brot.dg xauth merge -
    [Invio]

  3. Si abilita l'accesso dall'elaboratore remoto:

    tizio@dinkel.brot.dg:~$ xhost +inet:roggen.brot.dg[Invio]

  4. Si accede all'elaboratore remoto:

    tizio@dinkel.brot.dg:~$ ssh -l caio roggen.brot.dg[Invio]

  5. Dall'elaboratore remoto si avvia xclock in modo che funzioni sulla stazione grafica locale:

    caio@roggen.brot.dg:~$ xclock -display dinkel.brot.dg:0[Invio]

Con l'aiuto di Secure Shell è possibile semplificare il procedimento.

  1. Per prima cosa, nella configurazione del servente di Secure Shell occorre abilitare questa funzionalità:

    X11Forwarding yes
    X11DisplayOffset 10
    
  2. Anche il cliente di Secure Shell deve essere configurato in modo adatto:

    Host *
       ForwardX11 yes
    
  3. Si apre un terminale e ci si collega all'elaboratore remoto attraverso Secure Shell; si può notare che la variabile di ambiente DISPLAY risulta impostata in modo corretto:

    tizio@dinkel.brot.dg:~$ ssh caio@roggen.brot.dg[Invio]

    caio@roggen.brot.dg:~$ echo $DISPLAY[Invio]

    dinkel.brot.dg:10.0
    
  4. Dall'elaboratore remoto si avvia xclock in modo che funzioni sulla stazione grafica locale:

    caio@roggen.brot.dg:~$ xclock[Invio]


Appunti di informatica libera 2008 --- Copyright © 2000-2008 Daniele Giacomini -- <appunti2 (ad) gmail·com>


Dovrebbe essere possibile fare riferimento a questa pagina anche con il nome x_accesso_attraverso_la_rete.htm

[successivo] [precedente] [inizio] [fine] [indice generale] [indice ridotto] [indice analitico] [home]

Valid ISO-HTML!

CSS validator!

Gjlg Metamotore e Web Directory