[successivo] [precedente] [inizio] [fine] [indice generale] [indice ridotto] [indice analitico] [home] [volume] [parte]


Capitolo 127.   Esercizi di digitazione: conclusione

Con questo capitolo si concludono gli esercizi di digitazione. Da questo punto in poi, l'addestramento può continuare con qualunque tipo di testo; quello che conta è di mantenere la determinazione nell'uso di tutte le dita delle mani per la scrittura.

127.1   Favole di Esopo

Per concludere l'addestramento alla digitazione, vengono proposti alcuni esercizi di trascrizione di favole di Esopo. In questo modo si esplorano i simboli più comuni usati nella scrittura quotidiana.

tasti

Esercizio 127.2.

La volpe e l'uva

Che fame! - esclamò la volpe, che era a digiuno da
un paio di giorni e non trovava niente da mettere
sotto i denti; girellando qua e là, capitò per
caso in una vigna, piena di grappoli bruni e
dorati.
- Bella quell'uva! - disse allora la volpe,
spiccando un primo balzo per cercare di afferrarne
un grappolo. - Ma com'è alta! - e fece un altro
salto. Più saltava e più le veniva fame: fece
qualche passo indietro e prese la rincorsa: niente
ancora! Non ce la faceva proprio. Quando si
accorse che tutti i suoi sforzi non servivano a
nulla e che, continuando così, avrebbe potuto
farsi deridere da un gattino che se ne stava a
sonnecchiare in cima alla pergola, esclamò:
- Che brutta uva! È ancora acerba, e a me l'uva
acerba non piace davvero!
E si allontanò di là con molta dignità, ma con una
gran rabbia in cuore.

Esercizio 127.3.

La gallina dalle uova d'oro

C'era una volta una straordinaria gallina che
faceva un uovo d'oro al giorno.
Il contadino a causa della sua avidità dopo
qualche tempo non fu più soddisfatto dell'unico
uovo che la gallina puntualmente gli sfornava:
"Scommetto che se la uccidessi diventerei
ricchissimo, chissà quanto oro ha dentro la
pancia, è inutile stare ad aspettare un misero
uovo al giorno!" pensò convinto.
Ma dovette accorgersi che la prodigiosa gallina
non era affatto diversa dalle altre e che dentro
di lei non c'era dell'oro come aveva scioccamente
immaginato.
Così per non essersi accontentato di ciò che aveva
restò senza nulla poiché ora non poteva contare
nemmeno su un uovo al giorno.

127.2   Livelli ulteriori

Negli esercizi di digitazione si esplorano normalmente soltanto i primi due livelli della tastiera (minuscole e maiuscole, per intendere a che livelli si sta facendo riferimento); tuttavia, la tastiera italiana e la maggior parte delle tastiere, dispone di tre o più livelli. Per esempio, le parentesi quadre, il simbolo dell'euro e altri simboli simili, si ottengono in combinazione con il tasto [AltGr], che si trova subito a destra della barra spaziatrice. Questo tasto va premuto con il pollice destro.

In presenza di un livello ulteriore, questo si ottiene normalmente combinando [AltGr] con il tasto delle maiuscole. In tal caso, dovrebbe essere conveniente usare la mano destra per premere con il pollice [AltGr] e con il mignolo il tasto delle maiuscole. Evidentemente, se il tasto da premere ancora rientrerebbe nella competenza del mignolo, in questa situazione va usato invece l'anulare, o il medio, a seconda della distanza relativa, ma può essere necessario premere il tasto ulteriore con la mano sinistra.

Figura 127.4. La combinazione [AltGr Maiuscole à], per ottenere la lettera «å».

AltGr Maiuscole à


Appunti di informatica libera 2008 --- Copyright © 2000-2008 Daniele Giacomini -- <appunti2 (ad) gmail·com>


Dovrebbe essere possibile fare riferimento a questa pagina anche con il nome esercizi_di_digitazione_conclusione.htm

[successivo] [precedente] [inizio] [fine] [indice generale] [indice ridotto] [indice analitico] [home]

Valid ISO-HTML!

CSS validator!

Gjlg Metamotore e Web Directory