[successivo] [precedente] [inizio] [fine] [indice generale] [indice ridotto] [indice analitico] [home] [volume] [parte]


Capitolo 103.   Identificazione del sistema

Alcuni comandi, due dei quali sono tipici dei sistemi Unix, servono per identificare il sistema. La loro importanza è minima, ma è utile fare la loro conoscenza.

Tabella 103.1. Riepilogo dei programmi, dei file e delle variabili relativi all'identificazione del sistema.

Nome Descrizione
hostname Legge o imposta il nome dell'elaboratore.
HOSTNAME Variabile di ambiente che contiene il nome dell'elaboratore.
/etc/hostname File usato normalmente per configurare il nome dell'elaboratore.
uname Legge il nome e una serie di informazioni per identificare l'elaboratore.
hostid Determina un numero di identificazione dell'elaboratore.
linuxinfo Legge una serie di informazioni specifiche dei sistemi GNU/Linux.

103.1   Definizione del nome del sistema

Nella tradizione dei sistemi Unix, il sistema deve avere un nome. Questo nome tende a confondersi con quello attribuito all'indirizzo dell'interfaccia di rete, se questa esiste; per la precisione si tratta della prima parte, senza il dominio della rete a cui si connette. Tra le altre cose, questo fatto è poi anche motivo di confusione, nel momento in cui si comprende che ci possono essere diverse interfacce di rete, oppure ci possono essere interfacce dinamiche come quelle riferite alle connessioni PPP.

Per un principiante, questa premessa può risultare incomprensibile. In effetti, la gestione della rete viene affrontata in un altro volume, però rimane il fatto che il nome del sistema si attribuisce indipendentemente dalla connessione o meno a una rete, senza nemmeno che ci debba essere necessariamente un'armonizzazione tra questo nome e i nomi utilizzati nell'ambito della rete.

Il nome del sistema si attribuisce con il comando hostname e generalmente si annota anche all'interno della variabile di ambiente HOSTNAME. L'utilizzo di hostname (1) è molto semplice:

hostname [nome]

In pratica, se non si indicano argomenti, si ottiene l'emissione del nome attuale; al contrario, se si indica un argomento, quello viene memorizzato come il nome del sistema.

Come si può intuire, la lettura del nome è accessibile a tutti gli utenti, mentre l'impostazione del nome è consentita solo all'utente root.

In generale, l'impostazione di questa definizione è compito della procedura di inizializzazione del sistema, con la quale si dovrebbe definire coerentemente anche la variabile di ambiente HOSTNAME, in modo che contenga lo stesso nome.

In alcuni sistemi, si utilizza il file /etc/hostname per annotare questo nome, in modo che venga poi letto e utilizzato per la configurazione all'atto dell'avvio del sistema stesso.

103.2   Altre caratteristiche identificative del sistema

Oltre al nome, un sistema dispone anche di altre informazioni identificative. In particolare si tratta del tipo di architettura hardware, il nome del kernel e la sua versione. Queste informazioni si leggono generalmente attraverso il programma uname: (2)

uname [opzioni]

Il programma uname, usato senza argomenti, fornisce il nome del kernel, mentre con altri argomenti si possono ottenere informazioni differenti. La tabella 103.2 riepiloga brevemente le opzioni relative.

Tabella 103.2. Opzioni di uname.

Opzione Descrizione
-a
--all
Mostra tutte le informazioni disponibili.
-m
--machine
Mostra il nome dell'architettura.
-n
--nodename
Mostra il nome dell'elaboratore.
-o
--operating-system
Mostra il nome del sistema operativo.
-r
--kernel-release
Mostra la versione del sistema operativo.
-s
--kernel-name
Mostra il nome del kernel.

Si osservi che l'opzione -n serve a visualizzare lo stesso nome che si ottiene e si imposta con hostname.

103.3   Numero di serie

Teoricamente, attraverso il programma hostid (3) dovrebbe essere possibile ottenere un numero univoco di identificazione dell'elaboratore, determinandolo in base ai componenti fisici che questo contiene (di solito il BIOS):

hostid

A parte le opzioni minime delle estensioni GNU (--help e --version), questo programma non prevede nulla di standard. Purtroppo, è molto probabile che a elaboratori identici venga attribuito lo stesso numero, rendendo questo programma perfettamente inutile:

hostid[Invio]

7f0100

103.4   LinuxInfo

LinuxInfo (4) è un programma che si comporta in modo simile a uname, fornendo però informazioni specifiche di un sistema GNU/Linux:

linuxinfo [opzioni]

Utilizzando linuxinfo senza argomenti, si ottiene un risultato simile a quello dell'esempio seguente:

linuxinfo[Invio]

Linux nanohost 2.6.7 #1 Fri Aug 13 18:28:48 CEST 2004
One Intel Unknown 768MHz processor, 1511.42 total bogomips, 384M RAM
System library 2.3.2

1) GNU core utilities   GNU GPL

2) GNU core utilities   GNU GPL

3) GNU core utilities   GNU GPL

4) LinuxInfo   GNU GPL e GNU LGPL


Appunti di informatica libera 2008 --- Copyright © 2000-2008 Daniele Giacomini -- <appunti2 (ad) gmail·com>


Dovrebbe essere possibile fare riferimento a questa pagina anche con il nome identificazione_del_sistema.htm

[successivo] [precedente] [inizio] [fine] [indice generale] [indice ridotto] [indice analitico] [home]

Valid ISO-HTML!

CSS validator!

Gjlg Metamotore e Web Directory