[successivo] [precedente] [inizio] [fine] [indice generale] [indice ridotto] [indice analitico] [home] [volume] [parte]


Capitolo 827.   Caratteristiche dei primi sistemi UNIX e BSD

Le prime versioni di UNIX e di BSD (quelle per il PDP-11) hanno delle caratteristiche comuni, anche se non si può avere la certezza che siano sempre perfettamente uniformi. Queste caratteristiche vengono riassunte in questo capitolo.

827.1   Partizioni

Un disco utilizzato da una distribuzione BSD tradizionale è sempre diviso in partizioni, mentre con UNIX queste non ci sono, in quanto lo spazio finale, dopo la conclusione del file system viene usato per lo scambio della memoria virtuale.

Le partizioni BSD sono identificate da «etichette», definite disklabel. I nomi di queste etichette sono dati da una lettera alfabetica seguita da due punti: «x:». Una distribuzione BSD tradizionale può gestire per ogni disco un massimo di otto partizioni e le prime hanno generalmente un ruolo prestabilito.

Tabella 827.1. Utilizzo normale delle partizioni nei sistemi BSD tradizionali.

Etichetta Utilizzo
a:
Partizione principale.
b:
Partizione di scambio per la memoria virtuale.
c:
Spazio complessivo di tutto il disco.
d:
e:
f:
g:
h:
Partizioni disponibili.

Sempre per quanto riguarda BSD, la partizione identificata dall'etichetta c: serve generalmente a delimitare lo spazio complessivo del disco. Si osservi che non è possibile collocare una partizione per lo scambio della memoria virtuale in una partizione diversa dalla seconda; inoltre, tra i file di dispositivo non ne è previsto uno che rappresenti il disco complessivo: da ciò deriva la necessità di avere l'etichetta c:.

827.2   Dispositivi

Le distribuzioni UNIX e BSD tradizionali classificano i dispositivi di memorizzazione, che nel PDP-11 potevano essere molto diversi, in gruppi omogenei, in base all'organizzazione del codice necessario per accedervi. Questi gruppi hanno delle sigle che è necessario conoscere.

Tabella 827.2. Sigle e file di dispositivo usati per le unità di memorizzazione. Le associazioni sono indicative.

unità di memorizzazione

827.3   File di dispositivo delle unità di memorizzazione

I file di dispositivo delle unità di memorizzazione a disco sono classificate in base al gruppo di dispositivi di cui fanno parte; inoltre, possono essere disponibili a coppie: una versione a blocchi e un'altra a caratteri.

Nello UNIX di ricerca, la struttura del nome dei file di dispositivo per le unità a disco segue una regola abbastanza semplice:

[r]hhn

La lettera «r» iniziale, se appare indica un dispositivo a caratteri e sta per raw. I dispositivi di questo tipo (a caratteri), se previsti, si usano solo nella fase di inizializzazione e creazione dei file system, oltre che nella copia brutale dell'immagine della partizione.

Le due lettere successive, che nel modello appaiono come hh, richiamano il nome del tipo di dispositivo, come annotato nella tabella della sezione precedente. Per esempio, il file /dev/rk0 è un dispositivo a blocchi per l'accesso al primo disco di tipo rk (un disco RK05). Nello stesso modo, il file /dev/rrk0 è il dispositivo a caratteri (raw) dello stesso disco.

Nel caso di BSD, la forma del nome di questi file di dispositivo rimane la stessa, con l'aggiunta della lettera della partizione. Per esempio, il file /dev/ra0a è un dispositivo a blocchi per l'accesso diretto alla prima partizione del primo disco di tipo ra. Nello stesso modo, il file /dev/rra0a è un dispositivo a caratteri della stessa partizione. È da osservare che con BSD un file di dispositivo a blocchi per il disco intero non è più disponibile, mentre rimane per la versione a caratteri; per esempio, esiste /dev/rhk0, ma non esiste più /dev/hk0.

827.4   Unità a nastro

I file di dispositivo delle unità a nastro non sono differenziati e vanno ricreati al volo, in base al tipo di nastro effettivamente esistente.

827.5   Collocazione dei file eseguibili

Nei primi sistemi UNIX non esistono le directory /sbin/ e /usr/sbin/, in quanto i programmi più delicati si trovano invece nella directory /etc/ che non è inclusa nei percorsi predefiniti per questo. Pertanto, per avviare programmi come mknod o mkfs, occorre anteporre tutto il percorso:

/etc/mknod ...

827.6   Riferimenti


Appunti di informatica libera 2008 --- Copyright © 2000-2008 Daniele Giacomini -- <appunti2 (ad) gmail·com>


Dovrebbe essere possibile fare riferimento a questa pagina anche con il nome caratteristiche_dei_primi_sistemi_unix_e_bsd.htm

[successivo] [precedente] [inizio] [fine] [indice generale] [indice ridotto] [indice analitico] [home]

Valid ISO-HTML!

CSS validator!

Gjlg Metamotore e Web Directory