[successivo] [precedente] [inizio] [fine] [indice generale] [indice ridotto] [indice analitico] [home] [volume] [parte]


Capitolo 826.   Configurazione del BIOS

Gli elaboratori con architettura x86, a partire precisamente dai microprocessori i286, dispongono di una memoria C/MOS per conservare la configurazione usata dal firmware, ovvero dal BIOS. Questa memoria viene alimentata da una batteria, che originariamente è costituita da un piccolo accumulatore NiCd (nichel-cadmio), successivamente sostituita da batterie non ricaricabili. Pertanto, la durata di questa batteria determina l'affidabilità della configurazione del BIOS.

826.1   Modifica della configurazione

La modifica della configurazione contenuta nella memoria C/MOS richiede l'uso di un programma apposito, che nella migliore delle ipotesi fa parte del BIOS stesso, pertanto può essere avviato indipendentemente dalla presenza di un disco. Normalmente, per accedere a questo programma è possibile premere un tasto o una combinazione di tasti all'avvio.

Le tabelle successive riepilogano i comportamenti di alcuni elaboratori o di BIOS più noti. Come si può osservare esiste una grande quantità di possibilità e sicuramente i casi non si esauriscono a quelli descritti. Nelle situazioni in cui i vari tentativi falliscono, si può cercare di provocare una situazione per cui è il BIOS stesso a suggerire la configurazione: staccando la tastiera ed eventualmente anche tutte le unità, escluso ciò che serve per poter visualizzare qualcosa sullo schermo.

Tabella 826.1. Accesso alla configurazione del BIOS in base alla combinazione di tasti.

Comando Elaboratore o BIOS tipico Note
[Canc] BIOS AMI e BIOS Award
[Esc] BIOS DTK
[Ins] IBM
[F1] IBM
[F2] Packard Bell
[F10] Compaq Si preme il tasto quando appare un rettangolino lampeggiante all'angolo superiore destro dello schermo. Il programma per la modifica della configurazione risiede probabilmente nel disco fisso.
[Ctrl Ins] IBM Quando un cursore appare all'angolo superiore destro dello schermo.
[Ctrl s] BIOS Phoenix
[Ctrl Alt] IBM
[Ctrl Alt Invio] Dell
[Ctrl Alt Esc] AST
[Ctrl Alt Ins] Zenith
[Ctrl Alt ?] IBM
[Ctrl Alt s] BIOS Phoenix
[Ctrl Alt a] Fortiva
[Maiuscole Ctrl Esc] Tandom
[Ctrl Alt u] Olivetti M4 Il programma per la modifica della configurazione risiede probabilmente nel disco fisso.

Tabella 826.2. Accesso alla configurazione del BIOS in base al nome del BIOS.

BIOS Comando
AMI [Canc], [F1], [F2]
Award [Canc], [Ctrl Alt Esc]
DTK [Esc]
Phoenix [F1], [F2], [Ctrl s], [Ctrl Alt Esc], [Ctrl Alt Ins], [Ctrl Alt s]
Opus [Ctrl Alt Esc]

Tabella 826.3. Accesso alla configurazione del BIOS in base al nome dell'elaboratore.

Elaboratore Comando Note
Acer [Ctrl Alt Esc]
ALR [Ctrl Alt Esc], [F2]
Aptiva [F1]
AST [F2], [Ctrl Alt Esc]
Compaq [F10] Si deve premere il tasto quando appare un rettangolino lampeggiante all'angolo superiore destro dello schermo. Il programma di configurazione è esterno.
Dell [F1], [Canc], [Ctrl Alt Invio] Alcuni modelli richiedono la pressione del tasto di riavvio (reset) per due volte.
Fortiva [Ctrl Alt a]
HP [F1], [F2]
IBM [F1], [Ctrl Alt Ins], [Ins], [Ctrl Alt], [Ctrl Ins], [Ctrl Alt ?] Nel caso della combinazione [Ctrl Ins], questa va usata quando il cursore si posiziona all'angolo superiore destro dello schermo.
NEC [F2]
Olivetti [Maiuscole Ctrl Alt Canc], [Ctrl Alt u] Il programma per la modifica della configurazione risiede probabilmente nel disco fisso.
Packard Bell [F1], [F2]
Sharp [F2]
Sony [F3]
Tandon [Maiuscole Ctrl Esc], [Ctrl Alt Esc]
Toshiba [Esc], [F1]
Zenith [Ctrl Alt Ins]

826.2   Programmi per la modifica della configurazione

La configurazione contenuta nella memoria C/MOS cambia in base al BIOS, ovvero in base alle caratteristiche del firmware. Quando il BIOS non contiene anche il programma per accedere alla modifica della configurazione, questo può essere stato distribuito assieme al sistema operativo (si tratta normalmente del Dos), oppure può risiedere in una partizione speciale del disco fisso.

L'utilizzazione di una porzione del disco fisso per collocare il programma di modifica è tipico degli elaboratori Olivetti e Compaq.

In mancanza di altro, quando c'è la necessità di intervenire nella configurazione del BIOS, ci si può arrischiare di azzerare completamente la memoria C/MOS, attraverso l'uso di qualche programma che consenta di farlo. Eventualmente, anche un programma che salva e recupera la configurazione può essere usato per lo scopo, modificando il file con un programma che consenta di intervenire in modo binario (di solito in esadecimale). In questo modo si spera che il BIOS attribuisca almeno una configurazione predefinita; d'altra parte, questo è ciò che succede quando si scarica la batteria, anche se l'azzeramento non porta necessariamente a buoni risultati.

Segue un elenco di riferimenti a programmi che possono servire a modificare o ad azzerare la configurazione del BIOS.

826.3   Geometria del disco fisso

Il BIOS degli elaboratori più vecchi non è in grado di individuare da solo la geometria del disco fisso ATA. Se non c'è la possibilità di avviare un sistema GNU/Linux allo scopo di avere questa informazione, si può usare il programma Dug_ide, (2) che è disponibile presso <ftp://ftp.simtel.net/pub/simtelnet/msdos/diskutil/dugide21.zip> ed eventualmente anche attraverso altri siti (<http://www.google.com/search?q=dugide21.zip>).

826.4   Copia del BIOS

Oltre che salvare il contenuto della configurazione, può essere utile fare una copia del BIOS in un file, da conservare da qualche parte. Teoricamente, quando la memoria EPROM dovesse alterarsi, dovrebbe essere possibile reperire un programmatore di ROM in grado di riprodurne una copia fisica. A tale proposito possono essere utili due programmi:

826.5   Riferimenti


1) Cmoser   software gratuito

2) Dug_ide   software gratuito, accompagnato dai sorgenti

3) Bios   software gratuito

4) Biosutil   shareware


Appunti di informatica libera 2008 --- Copyright © 2000-2008 Daniele Giacomini -- <appunti2 (ad) gmail·com>


Dovrebbe essere possibile fare riferimento a questa pagina anche con il nome configurazione_del_bios.htm

[successivo] [precedente] [inizio] [fine] [indice generale] [indice ridotto] [indice analitico] [home]

Valid ISO-HTML!

CSS validator!

Gjlg Metamotore e Web Directory