Comminvs  Eminvs

Trivium  Quadruvium  Ceterae artes

Nugae   Negotium

 

5. Negotivm / Lavoro

 

Libri
per l’industria editoriale

  • Letture e consulenze in vista della pubblicazione

  • Revisione del dattiloscritto e sua finalizzazione editoriale, in sintonia con l’autore

  • Progetto grafico (in particolare, per i libri fuori collana)

  • Stesura di testi originali

  • Traduzioni dal latino, dal francese e dall’inglese

  • Revisione delle traduzioni

  • Revisione editoriale (editing)

  • Ricerca iconografica

  • Preparazione dei disegni e delle illustrazioni

  • Impaginazione

  • Preparazione degli indici

  • Verifica di congruità

  • Preparazione degli impianti elettronici per il c.d. “pronto stampa” (mediante pellicole o CtP)

 

 

 

 

 

Qui sopra: due pagine del libro Matematica, di A. Guerraggio (Bruno Mondadori, Milano 2004): questo libro, pur facendo parte di una collana esistente da tempo, presenta tuttavia caratteristiche di formato e impaginazione peculiari. Pertanto si è resa necessaria la stesura di un progetto grafico ad hoc, nel rispetto delle impostazioni generali della casa editrice. Per vedere queste due pagine in formato PDF, fate “clic” sulla stessa: si aprirà una nuova finestra.

 

 

Qui sopra: due pagine del libro Strumenti per ragionare, di G. Boniolo, P. Vidali, con la collaborazione di Claudio Piga (Bruno Mondadori, Milano 2002), relative a uno dei due capitoli che ho steso su incarico degli autori: “Esempi di analisi dialettica e retorica”. Per vedere queste due pagine in formato PDF, fate “clic” sulla stessa: si aprirà una nuova finestra.

 

A destra: alcuni libri affidati alle mie cure editoriali.

 

Le foto qui sopra illustrano alcuni esempi di attività in qualità di redattore scientifico.

In alto, l’Enciclopedia della Scienza e della Tecnica della Mondadori, una “grande opera” editoriale, quali ormai non se ne fanno più. Fresco di laurea, debuttai nell’industria culturale come redattore responsabile per l’ingegneria e le scienze applicate.

In basso, tre libri che ho curato recentemente per la casa editrice il Saggiatore:

  • Lisa Randall, Passaggi curvi. I misteri delle dimensioni nascoste dell’Universo (revisione della traduzione, revisione editoriale, preparazione delle immagini al tratto per l’edizione italiana, impaginazione).

  • Paul J. Steinhardt, Neil Turok, Universo senza fine. Oltre il big bang (traduzione, revisione editoriale, impaginazione).

  • Joseph Mazur, Achille e la tartaruga. Il paradosso del moto da Zenone a Einstein (traduzione, revisione editoriale).

  • S.-T. Yau, S. Nadis, La forma dello spazio profondo (traduzione, revisione editoriale).

  • Lisa Randall, Bussando alle porte del cielo (traduzione, revisione editoriale).

Nell’intervallo di tempo che separa l’Enciclopedia della Mondadori e le più recenti produzioni editoriali, ho fatto (molte?) altre cose. Feci l’ingegnere, da diverse parti. Ma risuonava nella mente l’eco delle sirene editoriali: perciò scrivevo sulle riviste, sognando di mettere insieme le “due culture”. Quando andai a lavorare all’Olivetti dissi tra me “forse ci siamo”, ma l’Olivetti non era più quella di una volta. Mi feci coraggio, cominciai a lavorare in proprio. Adesso sono titolare di uno studio editoriale a ciclo completo: in particolare, ho curato libri di filologia, filosofia, logica, matematica, fisica, storia e filosofia della scienza, sociologia, architettura, metodologia didattica, economia, informatica ecc.

 

Ho lavorato per Bruno Mondadori (Milano), Bompiani (Milano), De Agostini (Milano), Dedalo (Bari), Editori Riuniti (Roma), ETS (Pisa), Arte tipografica (Napoli), Ferrari (Bergamo), Editoriale L’Espresso (Roma), Rai Eri (Roma), il Saggiatore (Milano).

 

Riporto qui di seguito alcuni giudizi espressi dagli autori sul mio apporto editoriale, trascritti dalle prefazioni dei loro libri:

  • «Uno speciale ringraziamento è dovuto al dott. Claudio Piga, senza il cui intelligente impegno il testo non avrebbe la forma attuale» (A. Bruschi, Metodologia delle scienze sociali).

  • «Nella preparazione del manoscritto per la stampa ho avuto la grande fortuna di trovare al mio fianco Claudio Piga, al quale va il mio più sentito ringraziamento: acuto e instancabile revisore del testo e delle figure, mi ha aiutato con innumerevoli interventi e suggerimenti a rendere più chiari e incisivi tesi e ragionamenti di questo libro» (G. Tamburrini, I matematici e le macchine intelligenti).

  • «Sono profondamente grato al dottor Claudio Piga, il quale ha svolto l’opera non facile di realizzazione editoriale del volume con estrema competenza e pari disponibilità» (A. Jori, Aristotele).

  • «I capitoli 10 e 11 sono di Claudio Piga, che ringraziamo una volta di più per il suo contributo essenziale» (G. Boniolo, P. Vidali, Strumenti per ragionare).

  • «Un particolare ringraziamento a Claudio Piga che ha curato la realizzazione editoriale di questo libro: nel migliorarne il testo e la grafica, ha svolto una paziente revisione dei passaggi logici e algebrici, oltre a fornire preziosi suggerimenti e incoraggiamenti agli autori» (G.I. Bischi, R. Carini, L. Gardini, P. Tenti, Sulle orme del caos. Comportamenti complessi in modelli matematici semplici).

  • Rivolgiamo un pensiero di viva gratitudine a Claudio Piga (Claudius Didymus Dubitatius) che, nella fase di digitalizzazione del manoscritto per la stampa, ha svolto opera acuta di revisione del testo e delle figure, rendendo o “gentilemente obbligandoci” a rendere più chiari o lineari numerosi passi del testo» (P. Brandi, A. Salvadori, Modelli matematici elementari).

 

Libri
per l’industria privata e le istituzioni pubbliche / 1

  • Ordinamento e stesura finalizzata dei testi

  • Progetto grafico

  • Revisione editoriale (editing)

  • Preparazione dei disegni e delle illustrazioni

  • Impaginazione

  • Preparazione degli indici

  • Verifica di congruità

  • Preparazione degli impianti elettronici per il c.d. “pronto stampa” (mediante pellicole o CtP)

 

 

Per vedere questo libro in formato PDF, fate “clic” sull’immagine: si aprirà una nuova finestra. Il libro è stato curato per la fondazione Canussio (v. anche la versione Html, facendo “clic” sul collegamento ipertestuale: Colloquia Juliana).

Questi libri di solito non appartengono a una collana definita. L’intervento di progetto grafico, che nel caso dei libri realizzati per l’industria editoriale potrebbe essere minimo, qui non solo è necessario, ma determinante, perché caratterizza l’azienda che ha commissionato il libro. In questo caso, più che mai (e con rammarico, giustamente, delle persone bennate) il libro “fa immagine”.

 

Ho lavorato per:

Cnr; Comune di Bergamo; Comune di Vigolo; Enel; Icold (Comitato Nazionale Italiano delle Grandi Dighe); Ismes (Istituto Sperimentale Modelli e Strutture); Istituto Italiano per gli Studi Filosofici; Napoa (Progetto europeo sui Nuovi apprendimenti per l’organizzazione che apprende); Rai Educational; Regione Friuli-Venezia Giulia; Socrates-Comenius (Progetto europeo su Management e leadership nella scuola).

 

Qui sopra, Restauro edilizio e monumentale, pubblicato per conto dell’Ismes. Facendo “clic” su questa immagine, è possibile consultarne alcune pagine.

 

Annuario delle opere di Rai Educational (1998-2002). Facendo “clic” su questa immagine, è possibile consultarne le pagine introduttive.

Libri
per l’industria privata e le istituzioni pubbliche / 2

  • Stesura ex novo dei testi

  • Progetto grafico

  • Preparazione dei disegni e delle illustrazioni

  • Impaginazione

  • Preparazione degli indici

  • Verifica di congruità

  • Preparazione degli impianti elettronici per il c.d. “pronto stampa” (mediante pellicole o CtP)

 

 

 

 

 

I libri appartenenti a questa categoria costituiscono una variante dei precedenti, in quanto l’onere (e l’onore) della stesura dei testi è interamente affidato a me.

 

Ecco due collegamenti per “visitare” alcune pagine di libri dei quali ho scritto i testi e ho curato la realizzazione editoriale:

Nella fotografia qui sotto presento la copertina di un libro commissionatomi dall’Enel, una carrellata sul concetto di modello (modelli mentali, modelli fisici, matematici e modelli della realtà virtuale).

 

 

È possibile leggere due capitoli di questo libro facendo “clic” su questi collegamenti ipertestuali:

Periodici, riviste

 

 

 

Ho ideato, diretto e praticamente scritto – spesso dalla prima all’ultima riga – diversi periodici, tra i quali mi piace ricordare in particolare Ismes news. Doveva essere un periodico d’informazione e divulgazione di temi attinenti all’ingegneria strutturale, e lo fu. Ma riuscii a dargli una dignità culturale. Qualche ingegnere-capomastro, è vero, storceva il naso: per invidia, immagino. Ma in generale la rivista ebbe successo, tant’è che l’Ordine degli ingegneri di Bergamo mi chiese più volte l’autorizzazione a riprodurne gli articoli sul suo giornale. La foto a sinistra riproduce la copertina di un numero di questa rivista. Nota: il titolo della testata non è del mio stile: purtroppo, al tempo in cui cominciai a occuparmi del giornale – del quale ho rinnovato la veste grafica, oltre che l’impostazione editoriale – la testata era già stata depositata.

Per leggere questi due giornali in formato PDF, fate “clic” sulle immagini qui sopra: si aprirà una nuova finestra.

Il giornale del quale qui a sinistra si mostra la prima pagina è un numero unico, pubblicato in occasione della mostra dell’opera omnia del Caravaggio, a Castel Sant’Angelo, Roma. Può essere consultato integralmente facendo “clic” sul seguente collegamento ipertestuale:

La mostra – della quale sono stato consulente editoriale – è definita “impossibile”, perché non è credibile che si possa oggi trasportare a Roma l’opera di un pittore che è dispersa a Roma, Firenze, New York, Londra, Parigi, San Pietroburgo, Napoli, Madrid, Malta ecc. Infatti, è stata realizzata mediante riproduzioni digitali ad altissima definizione, in scala 1:1.

Mostre, dépliant, pubblicità

 

 

 

Per vedere questo pannello in formato PDF, fate “clic” sull’immagine: si aprirà una nuova finestra.

 

 

La pubblicità odierna è la prosecuzione della retorica antica, con altri mezzi (e con altri uomini), come si argomenta in questi due articoli della sezione “Trivium”:

Della pubblicità (come della retorica) si può – talvolta si deve – parlar male: intanto bisognerebbe dimostrare che veramente serve, perlomeno in certi ambiti. Infatti, come la guerra è cosa troppo seria per esser lasciata ai generali, così la pubblicità è cosa troppo sottile per esser lasciata ai manager in carriera.

Detto questo, dobbiamo riconoscere che la pubblicità è anche, talvolta, una cosa molto seria: al punto che se, dopo il lancio di un nuovo spot televisivo, non si registra un immediato incremento delle vendite nei supermercati, lo spot viene ritirato. Le cose andrebbero meglio in Italia se anche in altri campi (in particolare, nella scuola, nella grande industria ecc.) si fossero adottati, e si adottassero, principi di severità analoghi. Ma tant’è.

 

Cadono sotto la categoria della pubblicità alcune attività che svolgo per aziende ed enti culturali, per far conoscere i loro prodotti e servizi: preparazione di piani di comunicazione mediante mostre e materiale a stampa, realizzazione di pannelli, dépliant, stesura di story-board di audiovisivi e documentari Tv ecc.

Le foto a sinistra presentano, rispettivamente, un pannello (di una serie di dodici) realizzato per una mostra sull’isolotto di Vivara, la prima pagina di un dépliant sui servizi ambientali di una società d’ingegneria (l’Ismes) e una brochure realizzata per il Portale dei beni e delle attività culturali della Regione Campania.

 

Per leggere questa brochure in formato PDF, fate “clic” sull’immagine: si aprirà una nuova finestra.

Facendo “clic” sulla foto del pannello si ottiene di aprire una nuova finestra, contenente una riproduzione pdf del medesimo.

Della brochure qui a sinistra ho curato sia la versione a stampa, sia la versione da consultare in rete. Per leggere il documento pdf relativo alla versione a stampa, fare “clic” sull’immagine. Per leggere la versione preparata per la consultazione in rete, collegarsi direttamente al sito:

Nota: la versione a stampa è stata realizzata per i tipi di Arte tipografica, mitica tipografia dell’intellettualità napoletana, con sede nella celebre via di San Biagio dei librai, l’antica platêia inferiore della Neapolis greca.

 

Illustrazioni

 

All’occorrenza faccio di necessità virtù e divento illustratore. Così mantengo fede all’assunto che il mio sia uno studio editoriale a ciclo completo. Qui accanto, illustrazione di una cellula eucariota, realizzata per un libro di esobiologia (L. Bignami, G. Ranzini, D. Venturoli, La vita nell’universo, Bruno Mondadori). Facendo “clic” sull’immagine è possibile vederne una versione in scala 1 : 1, con ampia didascalia esplicativa.

Un altro esempio di immagine (realizzata per il medesimo libro) è La tavola periodica degli elementi di Mendeleev , costruita pazientemente con gli strumenti di grafica di Quark XPress, dopo aver consultato i più recenti e accreditati testi universitari di chimica.

 

Altri prodotti di comunicazione

  • siti Internet

  • relazioni di bilancio

 

 

 

Per accedere al Portale della Cultura della Regione Campania e al sito La Rai per la Cultura, fate “clic” sulla figura dell’Home page relativa (qui sopra e a destra): si aprirà una nuova finestra.

 

 

Come esempi di realizzazione di siti Internet, vedi:

  • questo stesso sito, progettato e realizzato interamente da me;

  • il Portale della Cultura della Regione Campania (si veda la figura accanto) del quale sono consulente editoriale, un’opera monumentale, unica nel suo genere, comprendente un insieme di sezioni e siti autonomi, ai quali ho parimenti collaborato (Percorsi culturali, Patrimonio culturale, Tutta l’opera del Caravaggio, Raffaello per antologia ecc.);

  • il sito della “Rai per la cultura”, interamente progettato e realizzato da me, sotto il profilo grafico e informatico (di questo sito ho curato la prima edizione, in formato html, della quale sono stato altresì consulente editoriale).

 

Tra gli altri prodotti di comunicazione, mi limito a ricordare le relazioni di bilancio (un prodotto a metà strada tra un libro e un dépliant, che richiede un’abilità e una cura tutta particolare nell’armonizzare testi, fogli Excel e illustrazioni) e i siti Internet. A sinistra, in basso, è riportata la copertina della relazione di bilancio da me realizzata per l’Ismes, una società di ingegneria del gruppo Enel.

Altri prodotti di comunicazione, in particolare per le imprese e i privati, sono descritti nel sito Daedalus Lab (fate “clic” sull’immagine di copertina qui a sinistra).

 

Scrivi all’autore del sito: claudiusdubitatius@tiscali.it

 

Pagina d'accoglienza (home page)

Presentazione del sitoTorna in alto (sommario)

Noema Associazione - Bergamo

Comminus eminus - Idibus Martiis, anno MMV p.Chr.n.

Daedalus Lab