TERZA PAGINA (Pag. 5 - ARCHIVIO)
DA: MAGGIO 04 -  A: LUGLIO 05


NON  E'  PECCATO... !  (02-07-05)

La Chiesa d' Inghilterra ha formalmente  indagato sullo Spiritualismo e nel suo  importante rapporto redatto sotto gli auspici degli Arcivescovi Lang e Temple  ha nominato un comitato composto da esperti  molto qualificati, le cui conclusioni furono che, sebbene si debba essere molto cauti nelle procedure di comunicazione con l'Aldilà- incluse quelle coi nostro cari-  esse sono tuttavia possibili.
Più tardi questa stessa conclusione è stata sostenuta da un Teologo Vaticano,  Padre Gino Concetti, che  sull' Osservatore Romano si é così espresso:
"Secondo il Catechismo moderno, Dio permette alle persone trapassate che vivono in una dimensione non terrena di inviarci messaggi al fine di guidarci nei momenti difficili della nostra vita. 
La Chiesa ha deciso DI NON VIETARE più il dialogo coi Defunti a condizione che questi contatti siano eseguiti con seri scopi religiosi e scientifici." 
(Fonte: American EVP Inc. Newsletter vol 16 No.2 1997)

Questa notizia, già da tempo riportata sulla PdA, viene oggi riproposta dall'Avv. Victor Zammit, ma  la ricordiamo a quei Lettori cui fosse sfuggita e che mi scrivono per esternarmi i loro dubbi in merito alla liceità dei contatti coi nostri Cari, chiedendomi anche se tali contatti "disturbino il Loro eterno riposo"

Da quanto ho appreso dalla lettura di migliaia di NDE, ADC, contatti diretti, ecc, sono giunto alla conclusione che le varie religioni altro non sono che "le pagine strappate" di un unico libro, ove era scritta tutta la verità sull'Aldilà: ogni setta, ogni santone ne ha sottratto alcune e su quelle poche righe ha costruito la sua personale Teologia.  Ciascuna Religione conoscerebbe quindi solo  un pezzo di verità, difficile da ritrovare in mezzo alle tante aggiunte apportate dagli uomini (e non certo da Dio!), nel corso dei secoli. Molti "Libri Sacri" sono stati anche "purgati", modificati  o distrutti dal vandalismo umano, facendoci perdere gran parte dell' antica conoscenza originaria.
 Da ciò ne deriva che conoscenze valide in un contesto più generale di idee, prese singolarmente ed elevate a dogmi, hanno creato dei falsi Paradisi, Inferni e Purgatori che non corrispondono alla vera realtà dell'Aldilà. Sarebbe come affermare  di conoscere tutta l'Italia avendo visitato solo Roma!  Sfatiamo ora, una volta per tutte, la storia dell' eterno riposo : é la preghiera piu' sbagliata che sia mai stata scritta! Basata sul fatto che esiste un periodo di "sonno riparatore" per quegli Spiriti che arrivano nell'Aldilà dopo lunghe malattie terrene, e che sono "convinti" di essere ancora limitati da un corpo fisico che non "abitano" più, é una chiara dimostrazione di quanto dicevo poc'anzi in merito ai "pezzi di conoscenza", prima isolati da un più vasto contesto, e poi ingigantiti e trasformati in verità assolute.
   Questa idea del "sonno eterno" ,tipica dei Testimoni di Geova, ha creato milioni di infelici, sia nel mondo fisico che in quello  Spirituale, (dove molti Spiriti restano "bloccati", in attesa di essere risvegliati), ma da più parti ci vien detto che  tale sonno  NON E' ETERNO! 
Se così non fosse, come potrebbero i Defunti rispondere alle chiamate dei Medium?

Le nostre richieste di contatto perciò, non Li disturbano affatto, anzi i nostri Cari sono ansiosi di farci sapere che vivono ancora, che ci amano e ci aspettano, ed é per questo che spesso trascurano di rispondere a domande (da noi ritenute importanti), dandoci modo di  pensare a messaggi generici "che non forniscono prove".  Solo in un caso potremmo disturbarLi davvero: quando il nostro contatto ripetuto dovesse diventare ossessivo perché teso solo a rassicurare un EGO troppo debole in cerca di continue conferme ai suoi eterni dubbi. 
Non é nemmeno lecito chieder Loro del nostro futuro e di faccende economiche, perché  giammai potrebbero influire sul nostro Libero Arbitrio. Escludendo i Medium poco seri, truffatori ed imbroglioni, rimane la possibilità che anche uno onesto e disinteressato possa entrare in contatto con entità negative, capaci di fornire messaggi ingannevoli, spacciandosi per i nostri Cari.
 Vi ricordo che Gesù ci disse che "...è dai frutti che si riconosce l'albero", vale a dire che se questi messaggi ci aiutano a crescere, a smettere di addolorarci e ad aprirci all'Amore verso il Prossimo, 
 ESSI NON POSSONO CHE ESSERE AUTENTICI!

Webmaster

 

MAMME ASSASSINE....O NO? (30-05-05)

La piccola anima 
(Inviato da Simona)
"So che cosa voglio essere, io so che cosa voglio essere!" annunciò la Piccola Anima, sprizzando felicità da tutti i pori. E ho deciso che sceglierò quella parte che viene chiamata ‘essere disposti al perdono’. Non è forse speciale essere indulgenti?”. "Oh, certo" assicurò Dio. "E' molto speciale". "Va bene, è proprio quello che voglio essere. Voglio saper perdonare. Voglio Fare Esperienza in questo modo".
" un'Anima Amica si fece avanti tra la folla e disse " io ti aiuterò". "Dici davvero? Ma che cosa puoi fare?". "Ecco, posso offrirti qualcuno da perdonare!"
"Tu puoi...". "Certo! Posso venire nella tua prossima vita e fare qualcosa che ti consentirà di dimostrare la tua indulgenza". "Ma perché? Per quale motivo?" chiese la Piccola Anima. "Sei un Essere di suprema perfezione! Puoi vibrare ad una velocità così grande da creare una Luce tanto splendente da impedirmi quasi di guardarti! Che cosa mai potrebbe indurti a rallentare le tue vibrazioni fino ad offuscarla? Che cosa potrebbe spingere te che sei in grado di danzare in cima alle stelle e viaggiare per il Regno alla velocità del pensiero a calarti nella mia vita e divenire tanto pesante da compiere questo atto malvagio?"."E' semplice" spiegò l'Anima Amica, "perché ti voglio bene".
Sentendo quella risposta, lo stupore invase la Piccola Anima.
"Non essere tanto meravigliata, Piccola Anima. Tu hai fatto lo stesso per me. Davvero non ricordi? Oh, abbiamo danzato insieme molte volte, tu ed io. Nel corso di tutte le età del mondo e di ogni periodo storico abbiamo ballato. Abbiamo giocato per tutto l'arco del tempo e in molti luoghi. Solo che non te ne rammenti"E quindi" continuò a spiegare l'Anima Amica, "io verrò nella tua prossima vita e questa volta sarò la ‘cattiva’. Commetterò nei tuoi confronti qualcosa di veramente terribile e allora riuscirai a provare come ci si sente nei panni di Colei Che Perdona". "Ma che cosa farai" domandò la Piccola Anima, leggermente a disagio, "da risultare tanto tremenda?". "Oh” rispose l'Anima Amica strizzando l'occhio, "ci faremo venire qualche bella idea"Quando ti colpirò e ti maltratterò, nell'attimo in cui commetterò la cosa peggiore che tu possa immaginare, in quello stesso istante dovrai rammentare Chi Sono in Realtà" concluse l'Anima Amica gravemente.
"Oh, ma lo farò!" esclamò la Piccola Anima, "lo prometto! Ti ricorderò sempre così come sei qui, in questo momento!".! E ti ringrazierò per avermi fatto questo dono: l'opportunità di provare Chi Sono".
Quindi, l'accordo fu fatto.
E la Piccola Anima andò verso una nuova vita, felice di essere la Luce e raggiante per la parte che aveva conquistato, la Capacità di Perdonare. Attese con ansia ogni momento in cui avrebbe potuto fare questa esperienza per ringraziare l'anima che, con il suo amore, l'aveva resa possibile. E in tutti gli istanti di quella nuova vita, ogni qualvolta compariva una nuova anima a portare gioia o tristezza - specialmente tristezza - ricordava quello che aveva detto Dio.
"Rammentatelo sempre" aveva affermato con un sorriso,
"Io vi ho mandato solo Angeli!"


Simona

COSA PENSANO I NOSTRI LETTORI DELLA TRAGEDIA AVVENUTA A LECCO? PERCHE' TANTI CASI DI INFANTICIDIO IN QUESTI ULTIMI ANNI?
 Noi della PdA abbiamo (forse) una risposta, ma vorremmo sentire anche il vostro parere sul Forum.  SCRIVETECI!

Ne abbiamo già discusso altre volte (vedi Archivio  Pag.2 e Pag 4)  e le nostre conclusioni, frutto

 sempre di un ragionamento, che a noi appare logico alla luce dell'interpretazione che la Legge del Karma ci fa fare, sono state sempre le stesse: non possiamo giudicare "dall'esterno". Noi non conosciamo le ragioni per cui un essere umano, una mamma o, come nel caso di Erika, un figlio, possano trasformarsi in infanticidi, matricidi, ecc, ovvero in quelli che la cronaca chiama "MOSTRI". 
Quali meccanismi ignoti si celeno dietro a questi atti orribili, quali istinti bestiali si slatentizzano in quei terribili istanti che trasformano una persona ritenuta fino ad allora "normale" in un assassino dei più feroci, capace di uccidere la propria prole o i propri genitori? Comunemente si pensa che i figli siano quanto di più bello ed importante possiamo avere nella vita, li sentiamo "nostri",  "parte di noi stessi" e faremmo di tutto per renderli felici, per appianare il cammino che li porterà a diventare adulti; ma siamo sicuri che sia proprio così? Sono davvero "nostri" o ci troviamo di fronte a degli "estranei", a degli spiriti che devono raggiungere uno obiettivo che non ricordiamo di aver scelto di comune accordo,  che ci hanno "utilizzati" solo per venire su questo piano di esistenza?
  La Psicologia spiega con un eccessivo senso di protezione, scaturito dalla depressione post-partum, ("uccidendoti, ti salvo dai pericoli della vita") tali incredibili infanticidi, ma siamo sicuri -anche in questo caso- che sia proprio così?
Avrete notato che tutti coloro che si macchiano di simili crimini, o negano totalmente la realtà degli avvenimenti, o cadono in profondo stato di prostrazione ed incapacità a ricordare gli attimi precedenti il fatto. Perché? 
Da Medico potrei invocare dei meccanismi di autodifesa post-traumatici inconsci che scattano automaticamente (come l'amnesia dopo un incidente stradale) per proteggerci dalla follìa e che vanno dalla negazione totale di quanto avvenuto, fino ad una rimozione parziale del ricordo, ma non credo che ai nostri Lettori possa interessare questo tipo di spiegazione.... 

Ricordiamo brevemente come si "vede" l'esistenza terrena dal punto di vista di uno Spirito, libero dai vincoli del corpo. 

Quando eravamo in "più alte sfere", ci sarà sembrato ridicolmente breve il tempo da trascorrere sulla Terra: 10, 50 o 100 anni, non sono nulla di fronte all'Eternità: é come programmare un viaggio di un mese, durante il quale faremo nuove eccitanti scoperte, dato che anche l'Eternità puo' venirci a noia! 
Desiderosi di conoscenza e di esperienze nuove, nel bene e nel male -perché vi ricordo che questi due concetti sono totalmente terreni e che le nostre azioni saranno giudicate in base ai frutti che avranno dato- sentimmo il bisogno impellente di incarnarci, chi per la prima e chi per l'ennesima volta, per sperimentare nuove emozioni, esperienze, legami affettivi da creare e disfare, ovvero tutte cose impossibili da provare "Lassù".... 
Lassù non si puo' capire cosa significhi uccidere ed essere uccisi, né mentire, truffare, ecc. ,dato che siamo tutti immortali, incapaci persino di nascondere i nostri pensieri agli altri. Privi dei concetti morali che regolano i nostri comportamenti terreni, vogliamo e possiamo provare anche cosa significhi causare dolore e sofferenza agli altri, ben consci che poi, per la Legge del Karma, ci saranno inflitte le stesse pene.  In pratica gli Spiriti sono, da un punto di vista terreno, degli esseri "AMORALI",  ovvero privi di quei freni inibitori che la società ci inculca ogni giorno. 
Se queste regole fossero rispettate da tutti, ovviamente, non esisterebbero piu' criminali e crimini e forse il nostro mondo non sarebbe più così interessante da attrarre miliardi di Spiriti, che lo considerano una specie di scuola di guerra! 
Ecco che allora possiamo immaginare che Mirko e la sua mamma abbiano deciso di provare cosa significhi l'assassinio di un bimbo di appena cinque mesi. Si tratta di Spiriti ancora non troppo "saggi" o sono invece troppo avanzati, per accettare conseguenze così terribili, almeno dal punto di vista umano? 
Non lo so, solo Dio lo sa, per questo non possiamo e non dobbiamo giudicare, ma solo tentare di comprendere, di pregare e di perdonare. Di certo Egli ha dato loro il suo permesso perché le cose andassero proprio come desideravano ed ora la prova tremenda cui si é sottoposta Maria é appena incominciata. 
Forse tali gesti non vengono compiuti in piena consapevolezza, ma dettati da quel "Super-Io, ovvero da quel "doppio" di noi stessi che risiede permanentemente nei Livelli superiori e col quale siamo inconsciamente connessi, quel "Diskus" -come lo definisce Bruce Moen- dove sono "miscelate" tutte le nostre personali ed innumerevoli esistenze già vissute e da vivere, dove i conflitti Karmici lasciati insoluti cercano il bilanciamento e da dove -ribadisco il forse- ordini terribili come quello di uccidere Mirko potrebbero partire e farci comportare come non avremmo mai voluto. Ecco allora spiegata l'amnesia, la mancanza di rimorso, la non accettazione della verità, di cui soffrirebbero quasi tutti coloro che hanno commesso simili efferati assassinii. Praticamente essi sarebbero stati succubi, per quei pochi momenti, di un'altra parte di sè stessi, sostituitasi al loro io terreno per eseguire quanto programmato in precedenza, quel crimine troppo orribile da attuare e che, altrimenti,  non sarebbe mai stato accettato dalla loro volontà  cosciente .
 Forse non ci crederete, ma tutto cio' é voluto e permesso da Dio, al solo scopo di farci capire, attraverso l'esperienza del reciproco dolore, che solo l'Amore é l'unica via per riunirci a Lui, salvo  cancellare i nostri debiti Karmici grazie al Perdono ed all'accettazione del Puro Amore Incondizionato insegnatoci da Gesù.

Webmaster.

 

  CLONARE O NON CLONARE? (25-05-05)
COSA SAPPIAMO DEGLI EMBRIONI? SONO "VIVI" O SON SOLO "GRUMI" CELLULARI PRIVI DEL SOFFIO DIVINO? 
Vediamo di affrontare il difficile argomento da più punti di vista, quello scientifico, religioso e spiritualista, per decidere SE e COME votare al prossimo referendum.

Scientificamente parlando, la  "vita"  animale é definibile come un complesso di reazioni bio-chimiche (cioé fondate sul carbonio)  tese ad attingere energia dall'ambiente in modo autonomo, sì da replicare perfette copie (compresi i difetti genetici) dell'organismo vivente genitore. Intendiamo per organismo vivente quel complesso bio-energetico che, oltre a replicarsi, puo' nutrirsi, muoversi, esplorare l'ambiente in cui vive e persino modificarlo. A tal fine la Natura ha "inventato" due metodi:
  la clonazione e l'accoppiamento sessuale.  
La clonazione é un sistema primitivo con cui gli organismi monocellulari non fanno altro che dividersi in due, sì che alla fine della mitosi la "madre" ed il "figlio" risultano indistinguibili. E' un po' come copiare un CD ROM o un floppy sul computer: le informazioni di base contenuti nel DNA restano immutate (anche se fattori esterni, come le radiazioni ed i virus, possono modificarne successivamente il genoma) ed alla fine avremo una copia identica all'originale. Gli organismi superiori hanno invece sviluppato la riproduzione "sessuata" che dal punto di vista genetico é molto più efficace della clonazione, dato che le diversità fra figli e genitori possono divenire molto accentuate, fino a giungere a vere e proprie mutazioni che, secondo Darwin, hanno permesso l'evoluzione delle specie e la biodiversità. 
Un individuo che nasce da una coppia di "uova" (ovulo+spermatozoo) formate da due mezzi DNA (50% dal padre e 50% dalla madre), ha più probabilità di prendere il meglio dei geni di entrambi, senza aspettare che fattori esterni modifichino il suo patrimonio genetico, positivamente o negativamente. Per fare un esempio informatico, é come se due persone decidessero di condividere su di un unico CD i loro album fotografici, senza oltrepassare il numero di foto che il CD stesso puo' ospitare. 
Bisognerà operare delle scelte, scartare le foto meno interessanti ed infine unire su un unico supporto quelle considerate più interessanti.  Alla fine avremo un nuovo CD con le foto di entrambi gli amici, senza che gli originali siano andati distrutti. 
 
Ben diversa é invece  l'idea di replicare in laboratorio copie di un organismo completo, o meglio di alcune sue parti, poiché gli animali superiori -uomo compreso- hanno parzialmente persa la capacità di utilizzare la clonazione, come invece accade nei vermi ed in alcuni rettili che possono pero' ricostruire  solo alcuni organi (la coda della lucertola) ma non tutto l'individuo. 
Esistono però nei mammiferi, dei tessuti che conservano ancora questa straordinaria capacità: il nostro fegato, per esempio, a patto che non sia privato dell'irrorazione sanguigna, puo' ricrescere (cioé "clonarsi) al 90%, mentre i cosìdetti organi "nobili", come cuore, reni, cervello, ecc, non possono farlo. Perché? Non lo sappiamo, ma proprio per questo siamo mortali, quasi che il peccato di Adamo ed Eva sia stato punito "geneticamente", scrivendo nel nostro DNA la parola "fine"..... 
Cos'é dunque una cellula-uovo se non un progetto di un nuovo essere, un archivio dei dati accumulatosi nei secoli ed in cui tutti i nostri antenati sono rappresentati?  Unica cellula capace di "clonare" un intero individuo, é vista dall'etica cattolica come un essere umano completo di Spirito, ma non tutti la pensano così. Lo stesso S. Agostino non condannava l'aborto volontario
se praticato entro il terzo mese, dato che l'embrione fino a quell'epoca gestazionale, non ha forma umana e quindi, non é "degno" di ospitare lo spirito. Del resto,  nel racconto biblico della creazione di Adamo, lo Spirito viene "soffiato" da Dio nel corpo d'argilla SOLO quando esso  é COMPLETAMENTE  formato e non prima, sulla materia grezza. Perché la Chiesa abbia cambiato idea, fino ad ergersi  strenuamente a difesa dell'embrione, bisognerebbe chiederlo ai diretti interessati, ma dato che le istituzioni religiose sono sempre state contrarie a qualsiasi novità che possa sminuire il loro potere, credo che cio' non debba farci meravigliare più di tanto (Galileo docet!).
Cosa dicono gli spiritualisti, o meglio, cosa ci fanno sapere le Guide Celesti? Le antiche religioni

Some people believe life begins at conception. Some people believe life begins at birth. I prefer to believe the psychic revelation from Edgar Cayce on this subject. The soul/spirit enters the body during a time period from six months before birth and up to an hour after birth. Even the Bible describes God giving man the "breath of life" which made him a living being. Also, one particular woman had a near-death experience from having an abortion and God had absolutely no condemnation against her. In essence, God didn't care about it and didn't even mention it.

As long as babies are not aborted around the time of birth, I see no reason to prevent a woman from aborting a fetus. In fact, even the Bible describes how the prophet Hosea prayed to God to abort the fetuses of his enemies (Hosea 9:14-16). Hosea's prayers were answered. From this, one can conclude that abortion is Biblical and legal. What is not Biblical or legal is bombing abortion clinics.

Orientali insegnano che lo Spirito "entra" nel corpo solo al momento del parto e molti altri messaggi convergono su questa tesi: Kardec ci dice che, pur trattandosi di una creazione divina, il feto non completa l'unione con lo Spirito fino al momento della nascita (il primo respiro) e che esso vive nell'utero più come un qualsiasi animale che non come un Uomo. Kevin Williams, d'altro canto, é molto più categorico: rifacendosi ad Edgard Cayce ad alla stessa Bibbia, afferma che l'embrione ed il feto non hanno uno spirito permanentemente residente, per cui -almeno l'embrione- non ha dignità pari a quella di un essere umano. Ancora, J. Antonette, che ebbe una NDE a causa di un malriuscito aborto clandestino, non fu "rimproverata" da Dio durante la sua esperienza.

Libero arbitrio?

Da quanto ho fin qui esposto, mi pare evidente che né gli Spiritualisti, né gli Scienziati possano darci delle prove definitive su questo controverso argomento. Come sempre accade, ogni progresso umano, dalla clava all'energia atomica, può essere usato a favore o contro il Prossimo. Personalmente, come Medico e Spiritualista, ritengo che "chiedere aiuto" agli embrioni per curare malattie terribili come il Parkinson, il diabete, l'infarto, sarebbe un grandissimo passo avanti per la Medicina.  Ammesso che gli embrioni "sacrificati" abbiano uno Spirito, tale sacrificio  non sarebbe inutile e, dato che possiamo anche scegliere di fare esperienze brevissime nel mondo della materia, di certo i "volontari" non mancherebbero. Se poi si usasse la clonazione per scopi non terapeutici (come creare dei super-soldati perfettamente identici) la responsabilità di un simile crimine ricadrebbe -da un punto di vista Karmico- su chi dovesse fare una scelta tanto folle, ma -ahimè! - Dio potrebbe concederci anche di commettere questa ulteriore pazzìa, dato che non ha fermato né la clava che ha colpito Abele, né la bomba atomica esplosa  su Hiroshima!

Webmaster

STAMINALI: OTTENUTE CELLULE EMBRIONALI SENZA PRODURRE EMBRIONE (26-05)
ROMA - Un gruppo di ricerca americano ha annunciato la creazione di 10 linee di cellule staminali embrionali ottenute senza passare per la produzione di embrioni.  (ANSA)

SPERIAMO BENE! UNA SIMILE TECNICA "TAGLIEREBBE LA TESTA AL TORO", ED I MORALISTI NON POTREBBERO PIU' PARLARE.....

http://www.newscientist.com/article.ns?id=mg18625014.100

 

BENEDETTO XVI°: UN RITORNO AL PASSATO? (19-04-05) 
******************************

IL VATICANO SMENTISCE

ROMA (Reuters)- I Cardinali Americani hanno etichettato i sarcastici giudizi su Benedetto XVI, espressi dai mezzi di comunicazione di massa, come una caricatura sbagliata del Capo della Chiesa, presentato come un conservatore dal pugno di ferro. 
"
Penso che dobbiamo essere molto prudenti nell'ironia verso il Santo Padre, e non affrettarci  ad attaccare etichette su questo uomo della Chiesa," ha detto Roger Mahony Cardinale di Los Angeles ai giornalisti.
"Ho già visto alcuni articoli di questo tenore sui giornali del nostro paese, e penso che sia un errore." 
L'elezione del Cardinale Ratzinger in uno dei conclavi più rapidi da un secolo in quà, ha stupito gli osservatori che hanno visto l'austero difensore dell' ortodossia cattolica come troppo vecchio, freddo e capace di causare divisioni, per riuscire a succedere al tanto amato Giovanni Paolo II 
Per I cattolici liberali degli Stati Uniti, che speravano in un Papa più progressista sul problema del controllo delle nascite e sul ruolo delle donne nella Chiesa, l'elezione di martedì scorso è arrivata come un grosso shock. 

"
Non c'è nessuna speranza di   cambiamento su argomenti come il controllo delle nascite,il celibato sacerdotale o l'omosessualità," ha detto il New York Times, facendo notare che Ratzinger é stato il leader della dottrina della Chiesa per 23 anni. 
Ma i Cardinali Americani hanno lodato il nuovo Pontefice, enumerando ai giornalisti le sue virtù: umiltà, intelletto, gentilezza e gentilezza d'animo. Il nuovo Papa sarebbe anche molto aperto al dialogo. 

"P
enso che guardare al Santo Padre come ad una persona incapace di dialogare è totalmente sbagliato", ha detto il 74-ene Cardinale Theodore McCarrick, di Washington, mentre 
Adam Maida, Cardinale di Detroit, ha detto che sebbene Ratzinger non possa essere perfetto, potrà ugualmente guidare con successo il miliardo di cattolici nel mondo:
"
Credo che con tutti suoi doni e talenti, nonostante alcuni suoi difett, potrà eguagliare gli altri perché sarà la grazia di Dio che infine tocca i cuori e le menti della gente". 

 

Forse solo pochi di voi avranno notato che, fra la folla convenuta a San Pietro per l'annuncio dell'Habemus Papam, non tutti i visi erano commossi o allegri: molti se ne sono andati subito scuotendo il capo:  avevano ben ragione di disapprovare questa elezione.  Stando a cio' che stiamo leggendo in molti siti stranieri -che si disgiungono dal coro di osanna dei nostri giornali e TG- il Cardinale Ratzinger fu l'artefice della Beatificazione di Pio XII°, pur sapendo perfettamente che quel Papa non condanno' mai in modo deciso l'Olocausto, di cui pare fosse a conoscenza durante la II Guerra Mondiale. A tal proposito, si é già espresso negativamente il Rabbino della  Beyt Tikkun Synagogue in San Francisco.  Sempre in USA, molti Cardinali progressisti non hanno ancora digerito i suoi suggerimenti dati a Giovanni Paolo II che si espresse per la criminalizzazione dell'omosessualità, contro l'aborto ed il Sacerdozio delle donne, mentre non tutti sapranno che al candidato alle elezioni Americane J. Kerry, fu negata l'Eucaristia, per la sua nota campagna abortista. 
Tutti questi fatti ci inducono a pensare che Benedetto XVI° sarà un Papa molto autoritario, dogmatico,poco incline alle innovazioni, persino a quelle "esteriori" cui ci aveva abituato il suo Predecessore. Da Cardinale avrebbe anche "insabbiato" l'indagine sui vari casi di pederastia di cui si sarebbe macchiato il Clero Americano e cio' non va certo a suo onore, sempre ammesso che sia così.

CHI SONO GLI OLIVETANI

Ramo dell'ordine dei Benedettini, propriamente Congregazione di S. Maria del Monte Oliveto. Si sviluppò dal monastero di Monte Oliveto (Toscana) per iniziativa del beato Bernardo Tolomei, che ricevette l'approvazione del vescovo di Arezzo nel 1319. Rispetto alla tradizionale indipendenza delle singole abbazie benedettine, gli olivetani si organizzarono con un più marcato accentramento: i nuovi cenobi derivati dall'abbazia di Monte Oliveto si chiamavano semplicemente loca (in latino, luoghi) e su essi non presiedeva un abate, titolo riservato solo al superiore di Monte Oliveto, ma un priore. Già nel 1450 i monasteri olivetani erano 379. Dopo la ripresa del sec. XIX, gli olivetani hanno conosciuto una considerevole diffusione, in Italia, Francia (Le Bec), Inghilterra, Messico e Guatemala.

Tutti questi avvenimenti negativi non stanno aiutando la Chiesa  a far proselitismo, almeno nel mondo Occidentale: basti pensare che i Cattolici praticanti sono diminuiti del 20% persino nella Polonia del Grande Wotyla.... E in Italia?
Con queste premesse, non credo proprio che lo Spiritualismo farà grandi progressi sotto il neo-eletto 265-esimo Papa: vi ricordo che da Cardinale, Papa  Ratzinger é stato il capo della "Congregazione per la Dottrina della Fede". 
Anticamente  questo Uffizio si chiamava "Santa Inquisizione".  
Non aggiungo altro.....

Da un punto di vista esoterico invece, sembrerebbe proprio che il "Gloria Olivae" visto da San Malachia nelle sue  profezie,
 (
Clic per saperne di più) dovrebbe essere proprio lui. 
Anche se non proviene dall'Ordine dei Benedettini, né da una nota famiglia di latifondisti dell'olio d'oliva, come era stato ipotizzato in precedenza, la scelta del nome é un chiaro riferimento agli 
OLIVETANI ovvero i seguaci di San Benedetto, il cui stemma é proprio un ramo d'olivo. Tanto dovrebbe essere sufficiente a validare la tetra profezia medievale che lo indica come il 111° dei 112 Papi "visti" in sogno dal Santo Irlandese.   Pietro il Romano -il suo successore- sarà l'artefice della caduta della Chiesa Cattolica e -forse- della Città di Roma (probabilmente intesa come caduta del potere che simbolicamente Roma ha sempre avuto sul Mondo) e, se San Malachia ha ragione, dobbiamo aspettarci nuove fumate dal famoso comignolo fra non molti anni.

IL CASO TERRI SCHIAVO

Margherita Hack sul caso Terri (22-03-04)

"Quando non c'erano le macchine inventate dall'uomo per tener in vita chi non lo era più - sostiene l'astrofisica Hack - la questione non si poneva: sono quindi d'accordo con il giudice americano perché non ha senso alcuno la vita vegetativa". E poi aggiunge "la vita è nostra, di ciascuno di noi e siamo liberi di scegliere: quando non si è più coscienti, quando il pensiero, la mente, la psiche non funzionano più la vita umana è finita e c'è quella vegetativa - precisa la Hack - grazie alle macchine inventate dall'uomo ma non è vita umana".

L'AGONIA E' FINITA (31-03-04)

Terri, o quanto rimaneva di lei, si é finalmente arresa alla Morte, finalmente il "cordone d'argento" si é spezzato definitivamente liberandola per sempre dalla schiavitù di una vita vegetativa, finalmente può attraversare quel tunnel buio per dirigersi verso la Luce.
 Le siamo tutti vicino con i nostri pensieri in queste ore, perché possa finalmente tornare a VIVERE!

CONDANNATA A VIVERE? 
 
21-03-05
--------------------------------------------
Terri Schiavo é in coma da 15 anni ed il bigottismo quacchero-cattolico americano é combattuto fra staccare e non staccare la spina. Bush si erge a paladino del Cattolicesimo affermando che la vita é sacra e scappa a Washington per far votare una Legge Speciale, mentre solo un Americano su 5 accetterebbe di vivere nelle stesse condizioni di Terri.......

Già....ma di quale tipo di vita stiamo discutendo, forse di quella del vegetale? 
Se per Vita intendiamo il poter esprimere appieno il Libero Arbitrio, in ogni momento della quotidianità, come puo' una persona in coma decidere se far morire o meno il suo corpo, se mangiare o non mangiare, se uscire o stare in casa, se odiare od amare? Non esercitare più il nostro Libero Arbitrio corrisponde alla morte dell'individuo! 
   Quando l'uomo si sostituisce a Dio, non può che esserne una pessima pantomima e  noi ci sostituiamo a Lui quando teniamo in vita -o peggio- rimettiamo in funzione, un organismo che é irreparabilmente decaduto: il cervello di Terri non esiste più, non essendo normalmente visualizzato dalla TAC, almeno secondo quanto affermano i Medici del marito che, lo ricordiamo, é contrario al proseguimento delle terapie. 
C'é solo da sperare che Terri non sia più rientrata nel suo corpo dopo l'arresto cardiaco di 15 anni fa e per Terri intendo la  VERA  Terri Schiavo, cioé la sua Essenza Vitale
Diversamente oggi si troverebbe fra il Quì ed il Lì, nel Limbo, nella Zona Grigia, impossibilitata ad entrare nel tunnel, in un luogo dove nemmeno gli Helpers riescono a farsi vedere. 
In entrambi i casi avremmo egualmente il dovere di tagliare subito quel Cordone d'Argento che unisce ancora lo Spirito ad un corpo che vegeta, né -a maggior ragione-cambierebbe nulla se quel corpo fosse solo apparentemente vivo, se cioé Terri fosse riuscita a passare nel momento dell'attacco cardiaco. 
Non avendo la certezza assoluta che quanto resta del suo cervello possa ancora avvertire dolore (e quindi trasmetterlo allo Spirito),
dovremmo  farla morire con un'iniezione letale e non IPOCRITAMENTE per fame e sete, in un'agonia che potrebbe durare anche per settimane! Se nostro precipuo dovere di Medici é eliminare il dolore fisico, perché infliggere sofferenze anche Spirituali a pazienti in tale stato, accanendoci con terapie che artificialmente tengono in vita un involucro ormai vuoto o, al massimo, parzialmente cosciente? Purtroppo nessun Medico puo' "eutanizzare" un paziente, perché il Giuramento d'Ippocrate
 ( o d'Ipocrite?) ce lo vieta e fin'ora nessuno ha intenzione di modificarlo. 

 Non d'un Medico, dunque,  ma di un Tanatologo ci sarebbe bisogno, di qualcuno cioé che sappia come far morire senza sofferenze o,  in un altro più crudo termine, d'un boia, di quelli che abbondano nelle prigioni  USA e soprattutto nel Texas del Cattolicissimo Bush!  Se si puo' uccidere a sangue freddo chi ha commesso gravi crimini, perché non si puo' uccidere per pietà, per lenire atroci sofferenze fisiche e (soprattutto) Spirituali?

 Purtroppo vediamo  che invece si emanano leggi speciali solo per tacitare i Ragionieri della Sanità, che non ritengono giustificabili le spese per il mantenimento in Ospedale di persone come Terri, di certo irrecuperabili ad una vita produttiva, se mai tornassero ad essere coscienti. Sono sempre i soldi -e non il lucido ragionamento di chi conosce le regole dei Livelli Superiori di Esistenza- il dio che ci governa! E'sempre il vile denaro a far prendere decisioni che toccano tutti noi ed é anche a causa dei rimborsi milionari, che scatterebbero con la morte della Schiavo,  che i genitori ed il marito stanno conducendo questa battaglia legale  per ottenere altri soldi.  Denaro che sarà poi fagocitato dalle fameliche torme di medici ed  avvocati che, come gli avvoltoi, volano sempre piu' bassi sui personaggi di questa orribile  vicenda.  In tutto questo caotico contesto l'unica nota positiva é proprio Terri. La sua vita spezzata non é inutile come potrebbe sembrare, perché il suo fragoroso silenzio é un grido straziante, un'invocazione a chè  l'umanità risolva con leggi piu' chiare e non condizionate dai credo religiosi, la tragedia di tanti che, come lei, non sono altro che degli zombies. Nulla avviene per caso, nessuno di noi é inutile finché può fare del bene agli altri e la Missione di Terri sta ormai volgendo al termine, perché ha sollevato il problema dell'Eutanasia a livello mondiale.
Se poi prenderemo ulteriori decisioni sbagliate, ci sarà senz'altro qualcun'altro già pronto a ripercorrere il suo stesso cammino, per il bene e la crescita spirituale di tutta l'umanità.

Webmaster

 

IL PARANORMALE E' OPERA DEL DIAVOLO? (12-03-05)

Spesso amici e lettori mi pongono due  domande riguardo allo studio dei fenomeni paranormali. La prima è: "Il suo studio influisce sulla religione o sulla credenza in Dio?" e poi :" I contatti Medianici e Paranormali sono opera del diavolo?" 
Molte persone si interesserebbero allo studio dei poteri ignoti o esoterici per ampliare la loro coscienza, ma hanno paura che ciò potrebbe sconvolgere le loro credenze religiose. Alcune religioni ortodosse hanno infatti proibito ai loro membri di approfondire le più semplici ed innocue conoscenze sul paranormale instillando nelle menti meno argute proprio questa paura.
Tale paura credo proprio che sia fortemente infondata. Colui che studi appropriamente le leggi della natura ed i poteri latenti della mente umana, puo' addirittura sviluppare una relazione più intima con Dio. Dapprima comincia ad apprezzare gli aspetti più mistici o ignoti di altre dottrine e pratiche religiose e presto comprende che tutte le religioni hanno una meta:
La perfezione dell'essere umano e la sua finale unione con Dio.
Quello che può cambiare è il concetto che ha una persona di Dio e questo può causare alcuni problemi nel primo momento. Nell'insegnamento tradizionale Cristiano, Dio è un essere toti-potente con  emozioni di rabbia, amore e vendetta, distributore di ricompense e punizioni, né più né meno come farebbe un comune mortale, ma sappiamo benissimo che nelle Religioni Orientali, nello Gnosticismo, ecc, Dio non è visto come un individuo simil-umano, ma come un'energia intelligente,
ovvero come una forza cosmica creativa. In  quest' ottica, è l'uomo che si ricompensa e si punisce, seguendo le leggi inesorabili del Karma, la legge universale che bilancia gli effetti e le  cause.

Padrone del suo destino
Dato che Dio ha dato all'uomo il libero arbitrio, solo lui può scegliere che cosa fare con la sua vita ed è il solo responsabile dei suoi pensieri e delle sue azioni. Dio è, ovviamente, sempre là a guidare ed a dare consigli, ma non può interferire con la libera volontà delle persone: se così non fosse, violerebbe la sua stessa natura di Dio. Il compito di ognuno di noi è compiere opere consone alla volontà di Dio, ma prima di far questo, ogni uomo deve conoscere sè stesso e le sue vere origini.
Questa vista non é necessariamente in conflitto con le tradizionali credenze religiose,
infatti essa rinforza la fede di ognuno nella bontà assoluta, nel potere e nell'onniscienza di Dio, rendendo le strade da Lui tracciate più comprensibili e logiche. Una volta capite e messe in pratica,le misteriose leggi spirituali divengono sentieri che ci portano ad una consapevolezza più elevata e, finalmente, alla divinità. Lo studio dei fenomeni paranormali e medianici, delle leggi ignote della natura e del misticismo, può rendere una persona meno religiosa (nel senso ortodosso), ma la farà certamente diventare più spirituale si diviene cioé meno propensi a seguire rituali esteriori e dogmi, ma più inclini alla comunicazione diretta col mondo dello spirito ed il divino.

Prova Biblica
A chi, come spesso accade, lancia ripetutamente l'accusa che tutto il Parnormale  é opera del diavolo, consiglio di esaminare i fatti attenendosi al Vangelo, dove si dice che : 
"E' dai frutti che si giudica l'albero." 
Se questi poteri davvero provengono dal diavolo, nulla di buono potrà mai nascere.
E' un dato di fatto che persone mentalmente brillanti ed equilibrate che hanno studiato le leggi della natura, di cui fa parte la Scienza Esoterica, sono diventati migliori, non importa se Cristiani, Buddisti, Indù, Musulmani o semplici esseri umani.
Non affidiamo il giudizio sul paranormale basandoci solo sul comportamento di alcuni discutibili personaggi che si sono impegnati in un certo tipo di attività, poiché troviamo simili disgustosi individui in tutte le professioni o vocazioni,
incluso il sacerdozio.
I Cristiani hanno la tendenza ad attribuire tutto cio' che é straordinario o inspiegabile al diavolo, come se fosse il solo essere capace di fare tali cose, ma purtroppo diamo troppo spesso al diavolo più credito di quanto merita. Dobbiamo cominciare ora a comprendere che anche le forze del Bene, gli Esseri di Luce, sono capaci di compiere cose straordinarie o paranormali. 
Come Gesù ha molto chiaramente detto nel Vangelo di Giovanni (14: 12):
"Anche tu puoi fare quel che ho fatto io". Perchè allora dovremmo giudicare cattive quelle persone che mostrano di possedere poteri speciali? Non c'è qualcosa di fondamentalmente sbagliato in questo modo di pensare? 
Non potremmo credere che tali poteri sono
attributi normali e naturali dell'anima e della mente umana? Semmai dovremmo proteggerci contro l'abuso di tali poteri, ma non condannare i poteri stessi, dato che Gesù ne ha esibito e messi in atto molti  e ci ha detto di seguirLo e di fare come Lui. 
"
Colui che crede in me," ha detto ai discepoli, "potrà fare tutto quel che io stesso ho fatto e molto di più."

Webmaster 
(Da un articolo di Jaime Licauco -Inquirer News Service)


APOCALISSE A NATALE. 27-12-04

Il cataclisma che si é abbattuto su una delle regioni piu' povere del mondo, proprio la notte di Natale di questo funesto 2004, ci lascia attoniti ed ammutoliti davanti a tanto orrore che solo le forze della Natura possono scatenare in pochi istanti.
"Perché tante vittime? Perché Dio non lo ha impedito? Perché tanti bambini?"
 Questa e tante altre sono le domande, apparentemente senza risposte, che tutti si pongono in questi casi. Alla luce di quanto stiamo imparando insieme, forse potremo tentare di trovare una risposta a questi inquietanti quesiti.  Sappiamo, da quanto ci dicono i messaggi dei Defunti e quelli di coloro che hanno avuta una NDE, che ognuno di noi sceglie il suo destino prima di nascere, compresi i luoghi e le condizioni socio-economiche in cui svolgere la sua missione. Bruce Moen ha anche scoperto che nessuno di noi é spiritualmente solo, isolato, poiché appartiene ad una "Famiglia" di Spiriti che insieme decidono di portare a termine un'unica missione, sempre al fine di imparare,  per progredire lungo un cammino di conoscenza verso l'Amore Puro ed Incondizionato che ci permetterà di ritornare a Dio.
 E' il fine ultimo di ognuno di noi ed una sola brevissima esistenza terrena non é assolutamente sufficiente. In base a quanto ho qui sommariamente ricordato, ne consegue che le povere vittime di questa (e di tante altre catastrofi) non sono morte inutilmente. Le migliaia di spiriti che hanno fatto ritorno alla nostra vera Dimora ora sanno il perché, mentre noi potremo fare solo delle ipotesi, ricordandovi che NULLA AVVIENE PER CASO.
Tutti sappiamo che la Terra é simile ad un organismo vivente che reagisce -anche se con tempi molto lunghi rispetto alla vita umana- ai mutamenti, agli insulti, che l'uomo e gli altri esseri viventi le causano.  "Ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria" é una legge di Fisica che vale anche nel Mondo Spirituale! Da secoli la nostra razza sta inquinando il pianeta con l' aumento incontrollato della popolazione, con la selezione delle razze animali a lui più utili, con la deforestazione, ecc., ecc.
Tali lenti, ma inesorabili "insulti" alla salute del pianeta, stanno sconvolgendo l'ecosistema in maniera drammatica. Basti solo pensare che il bestiame da noi allevato per fini alimentari, é responsabile in misura notevole dell'aumento del metano nell'atmosfera, gas particolarmente pericoloso perché provoca in buona parte l'effetto-serra.
Ancora. Gli esperimenti nucleari potrebbero aver inciso in una maniera  non molto chiara sulla dinamica dei movimenti delle placche tettoniche, con conseguente aumento dei terremoti e delle eruzioni vulcaniche che si sono quadruplicati rispetto al secolo scorso, per non parlare dell'estrazione del petrolio e del gas dai migliaia di pozzi sparsi in tutto il mondo. Come non pensare allora che le vittime di questa tragedia non vogliano darci un severo monito affinché rallentiamo il così detto "progresso", proprio a Natale, quando mezzo mondo festeggia non più la nascita del Salvatore, ma il dio denaro, il consumismo più bècero e sfrenato, mascherandolo da festa religiosa, celebrando nel chiasso, nello spreco, quella che invece dovrebbe essere una Festa dello Spirito, celebrata nel raccoglimento, nella tranquillità del focolare domestico e nella preghiera?

Webmaster 


STRAGE DI INNOCENTI A BESLAN: PERCHE'?(06-09-04)

Beslan. Massacro: i morti sono 322, tra cui 155 bambini.
Putin: "Tutta la  Russia piange con voi"
(Rai-News)

 Quando avvengono simili tragedie, purtroppo non sappiamo mai chi é veramente la vittima e chi il carnefice. Hanno "ragione" i terroristi o le cosìdette "vittime innocenti"? Solo Dio lo sa, a noi non tocca giudicare......Non voglio ripetermi, coloro che non hanno letto i miei precedenti articoli sul Karma, clicchino  QUI

CONTROCORRENTE.

Carissimi.
Su Repubblica di oggi (anche via Web) si possono leggere le storie di questi poveri Bimbi e dei loro Genitori. Grazie a Dio alcuni li hanno ritrovati sani e salvi, piccoli miracoli in tanta tragedia, che ci confermano come ognuno di noi abbia scelto un "destino" che s'incrocia e s'intreccia con quello di tante altre persone. Siamo dunque tutti "d'accordo" vittime e carnefici? Chi lo sa, la mia é solo un'ipotesi per tentare di capire perché ci sia tanta ingiustizia su questa terra.... E' tutto apparente? Esistono o no vittime e carnefici, buoni e cattivi? Secondo molti "esploratori" NO! Siamo tutti "studenti", ognuno col suo personale "piano di studi" e perché si concretizzi questo cammino di sofferenza, ci deve pur esser qualcuno che "reciti" la parte del "cattivo", sia esso un terrorista, uno sconsiderato che ci uccide guidando ubriaco o una malattia, un virus, una cellula del nostro corpo che impazzisce e diventa cancerosa. Senza Giuda, Gesù -forse- non avrebbe potuto esser crocifisso per poi risorgere....
Pur con tutto il nostro umamo orrore per quanto accaduto in Russia, non possiamo e non dobbiamo ergerci a giudici: Gesù ce lo ha detto in maniera esplicita! Finché non saremo Lassù dove, ne sono certo, avremo una visione a 360° di tutta la nostra e delle altrui vite, non potremo capire per quali fini simili tragedie avvengano su questo pianeta che, pare, avremmo scelto proprio per provare dolore e sofferenza, al fine di  CRESCERE, perché credo che tutti voi siate d'accordo che il dolore per la perdita dei nostri Bimbi ci ha cambiato..... IN MEGLIO!
Allora...siamo tanto sicuri che esistano davvero i BUONI ed i CATTIVI?

-----------
"DAI DIAMANTI NON NASCE NIENTE, DAL LETAME NASCONO I FIOR" (F. De Andre' -Via del Campo-)

 CHE COS'E' UN D.O.P. ? 15-05-04

Vi é mai sparito un oggetto che é poi ricomparso esattamente dove ricordavate di averlo lasciato? Non sempre si tratta di allucinazioni o sbadataggine, ma di effettive misteriose sparizioni che potrebbero essere spiegate in diversi modi, sia "normali" che "paranormali".
Questo
Fenomeno della Scomparsa degli Oggetti (Desappearing Objects Phenomena, DOP) pare sia abbastanza comune, tanto che un centinaio di lettori hanno già risposto ad un sondaggio lanciato da
Paranormal Phenomena, raccontando le loro esperienze. Anche a noi era già successo (e succede ancora) a Luglio 2000 (vai al link) e nel 1998, quando eravamo ancora molto scettici....

Una Domenica dell'anno 1998, mia moglie non riusciva a trovare le chiavi dell'auto e doveva uscire con una certa fretta. Ci siamo dati da fare cercandole dappertutto, ma non trovammo nulla sia in casa che fuori, così l'accompagnai usando la mia auto. Andammo poi a pranzare al ristorante e tornammo a casa nel tardo pomeriggio. Come entrammo nella stanza dove aveva lasciato la borsetta contenente le chiavi la sera prima, le vidi subito: erano a terra sotto una sedia, in un posto dove avevamo guardato molte volte in quanto avrebbero potuto uscire fuori dalla borsa, poggiata su di essa, e cadere a terra!
Penso che quel giorno nostro Figlio non abbia permesso a sua madre di guidare l' auto, onde evitarle un incidente, dato che aveva assunto un forte tranquillante .

UN ALTRO CASO DI DOP:

Il mistero della fotocamera.
(Da ParanormalPhenomena)
"Questa è uno strano episodio che coinvolse i miei genitori e la loro macchina fotografica.
Quando loro erano appena sposati e mia sorella festeggiava il suo primo Natale, i miei vollero fotografarla ma, dato che non erano ricchi, non potevano permettersi di comprare una macchina fotografica. Risparmiando al centesimo, riuscirono finalmente a realizzare in tempo il loro desiderio, per cui mia madre  consegno' l'apparecchio a mio padre perché riprendesse mia sorella. Alla fine, esausto per tutte le moine e le coccole profuse al fine di far sorridere la bimba, mio padre si addormento' sul divano. Quando mia madre venne a svegliarlo, noto' che la macchina fotografica era sparita. Smontarono il divano e perlustrarono tutta la casa senza trovarla.
L'anno dopo, sempre il giorno di Natale, mia madre si accorse che la macchina fotografica era riapparsa esattamente nello stesso posto dove avrebbe dovuto trovarsi un anno prima, cioé sul divano, accanto a mio padre!"
****************

Detta la mia, passo subito a trascrivere quanto ho letto sul sito dell'amico Stephen Wagner.

"Ogni mattina accompagno mio figlio alla fermata dello scuolabus e prima di uscire, prendo le chiavi di casa dal tavolo della cucina, dove le appoggio abitualmente. Un giorno, le chiavi non erano al loro solito posto sebbene sia io che mio figlio le avessimo viste pochi attimi prima. Ho cercato dappertutto, persino nel secchio dell'immondizia,ma le chiavi erano sparite, sicché dovetti mandare il bambino a prendere lo scuolabus da solo. Ho messo sottosopra la casa per tutta la mattina, senza trovare traccia di quel mazzo di chiavi, finché, quando avevo ormai perso ogni speranza di ritrovarle....ECCOLE Là SUL TAVOLO DELLA CUCINA! Oltre me non c'era nessuno in casa, come é potuto succedere? Altre volte il fenomeno si é ripetuto con gli occhiali, il portafogli ed altri piccoli oggetti."

Le risposte a questo ed altri racconti simili -ad un altro lettore le chiavi sono riapparse dal nulla sotto gli occhi di numerosi testimoni, dopo aver urlato:"Adesso basta con questi giochini, voglio subito indietro il mio mazzo di chiavi!- possono essere diverse e vanno dalla semplice distrazione, al poltergeist. Vediamo di esaminare le varie possibilità.

Innanzitutto, come sempre bisogna fare quando ci si trova davanti a fenomeni strani, dobbiamo cercare di mantenere la calma e prendere in considerazione ogni possibile spiegazione razionale e solo quando la logica non ci é più d'aiuto, invocare spiegazioni meno terrene!:

1) Dimenticanza. A volte siamo convinti di aver fatto un gesto abituale che in realtà NON E' STATO mai PORTATO A TERMINE, perché -per esempio- é giunta una telefonata o qualcuno ha bussato al campanello, interrompendo così un'azione semi-automatica, come porre le chiavi al "solito posto", che il nostro cervello aveva archiviata come "già fatto". In tal caso basta ricordare gli avvenimenti dell'ultima mezz'ora, per trovare l'oggetto smarrito.

2) Attenzione ai bambini! Quasi tutti amano nascondere gli oggetti "importanti" come chiavi portafogli,occhiali, ecc. ma quando si rendono conto di aver causato nervosismo ed irascibilità nei loro familiari, si guardano bene dal confessare la marachella, per paura di essere puniti. A volte non é possibile più ritrovare gli oggetti, perché i bambini tendono a "rimuovere" l'episodio dalla loro memoria, si dà risultare sinceri a qualsiasi interrogatorio!

3) Poltergeist. Possono essere positivi (ADC) o anche negativi. Se, per esempio, si puo' pensare che quell'oggetto fosse molto caro ad un defunto in odore di essere uno spirito attaccato alla terra, difficilmente l'oggetto riapparirà. L'albero si giudica dai frutti che produce, sicchè, nel caso l'oggetto riappaia e si possa attribuire un effetto positivo alla sua sparizione (come nel caso da me stesso testimoniato) ci troveremmo invece davanti ad un ADC o ad uno scherzo di uno Spirito-Bimbo molto giocherellone.

4) Invisibilità temporanea. Secondo quanto ci dice la Fisica Quantistica, esisterebbero universi paralleli e dimensioni non esplorabili dai nostri strumenti. Forse alcuni oggetti diventano invisibili perché "inghiottiti" da una di queste dimensioni extrasensoriali? O si tratta di fenomeni prodotti dalla nostra mente?

5) Cecità mentale. La mia ipotesi é che gli oggetti non spariscano fisicamente, ma che influenze esterne,che potrebbero andare dai raggi cosmici alle Entità Ultraterrene, potrebbero inserire energia nei nostri cervelli, "accecandoli" momentaneamente, ovvero disabilitando le cellule nervose preposte alla visione a vedere solo quel particolare oggetto. Potete leggere ulteriori spiegazioni a questa mia ipotesi, andando su questo link:

TEORIA DELL'IMMISSIONE DI ENERGIA NEI SISTEMI

Resto in attesa dei vostri racconti e delle vostre opinioni in merito a questo affascinante e misterioso fenomeno.

Webmaster

Ecco il primo "apporto" da parte di Maruzzella. Grazie! (E voi altri, cosa aspettate?)

15 Mag , 04 - 8:45 PM

Si ho sentito di gente che ha visto sparire oggetti e poi li ha ritrovati dove aveva già visto. Una mia zia ,che aveva perso da poco suo figlio, un giorno posò le chiavi dell'automobile sul letto..il piumone era colorato e le chiavi col cappuccio nero si notavano benissimo. Dopo aver indossato il cappotto andò sicura verso il letto ma delle chiavi nemmeno l'ombra..così nel pallone si guardò in giro da pertutto, riguardando sul piumone in maniera ossessiva . Uscì dalla stanza e andò in cucina a cercare, ma niente. Tornata a guardare sul famoso piumone rivide le sue chiavi col cappuccio nero in belle vista. Lei racconta questa storia con accanimento, convinta che sia stato suo figlio a giocargli lo "scherzo".