ultima modifica il 26/12/2017

 

L’enciclica Spe Salvi per un cristianesimo poco individualista e non solo occidentale

Correlati: speranza cristiana, fede in ciò che abbiamo di più caro, pazienza e perseveranza, obiettivi e responsabilità

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

la tradizione culturale dell’Occidente messa a fronte di una modernità alimentata da un’ideologia neopagana; ripartire dalle origini cristiane, dai Padri della Chiesa, in cammino ecumenico, per rendere intelleggibile il cristianesimo anche ai non credenti.

<vatican>: testo integrale. <magisteroB16> rassegna di vari articoli sulla Spe Salvi.

 

 

07/07
2008

<repb.Magister>: L'enciclica sulla speranza commentata da due pensatori non credenti: prof Aldo Schiavone ed Ernesto Galli della Loggia, su OR: B16° li conosce e li ha letti. Risponderà?

28/06
2008

<OR> di Ernesto Galli della Loggia: la «Spe salvi», la Chiesa e l'Occidente: quel di più che la storia umana non riesce a colmare. Il passato e il presente; l'Occidente e la sua tradizione culturale da un lato, la modernità dall'altro: è tra questi due poli che sembra muoversi la riflessione che B16° ha fin qui consegnato ai suoi interventi di maggior impegno, in particolare a entrambe le sue encicliche. Una riflessione il cui contenuto vero non è poi altro che il destino del cristianesimo.

11/12
2007

<atma>: "Spe salvi", il teologo ortodosso Olivier Clément: Marx e Nietzsche morti di speranza. La nuova Enciclica non seppellisce soltanto (come è stato sottolineato) l’ideologia "marxista" e le sue illusioni, che hanno sconvolto le masse, ma ci libera pure dalla visione "nicciana", ancora troppo legata al paganesimo ellenico ... La strada migliore per approfondire le origini cristiane è tornare ai Padri della Chiesa,

passati dalle attese dei filosofi greci all’idea di un’immensa eternità.

07/12
2007

Prof. Raynaud (Sorbona) agnostico: "la Spe salvi è una combinazione di vero pensiero e di vera fede. Rende intelleggibile il Cristianesimo ai non credenti

05/12
2007

<atma.avvenire>: René Girard: la "Spe salvi" è un'enciclica sociale: insiste su un cristianesimo poco individualista e non solo occidentale, perciò critica il progresso

04/12
2007

“Spe Salvi”: il «grazie» di Bartolomeo I: «Dal Papa un’enciclica che aiuta l’ecumenismo»