Fratelli cristiani LUTERANI

Loro sito IT: www.luterani.it.

Questa pagina non intende surrogare il valore o l'immagine dei Luterani, non fosse altro che per la comune fratellanza in Cristo e per il rispetto del loro esemplare culto alla Parola di Dio.

Peraltro capirai, dagli stralci di rassegna stampa che qui ho annotato sui Luterani, che trascuro le prove sottese alle loro indubbie virtù, mentre cito in prevalenza loro parole opere ed omissioni che a mi paressero meritevoli di un tentativo di correzione fraterna, ad esempio:

Leitmotiv del dissenso anti Magistero petrino e valori non negoziabili;

ecumenismo a senso quasi unico: mentre i luterani attendono i cattolici in conversione alla loro moderna riforma, progrediscono nel riformismo assecondante la cultura dominante (ad es. GPA con violazione degli Art.18, 19 e 26.3 in tema di omosessismo), ma gridano inverno dell’ecumene contro i cattolici che osassero ribadire la validità di loro specificità;

- invasività in casa cattolica con aggressioni perfino al codice di diritto canonico;

- proteste contro discernimento cattolico ad esempio in tema di successione apostolica, 8x1000, concordato, scuole paritarie, ... , fino a bistrattare la libertà di espressione;

- per non parlare dei trascorsi storici di antisemitismo tanto cruentemente e teologicamente persecutorio da far considerare assai meno grave l’antipatia dei cattolici per gli ebrei: ci chiediamo se non sia anche per dissimulare questa nefasta conseguenza del loro soggettivismo che vogliono essere sempre davanti ai cattolici nell’assecondare lo spirito del mondo che con la scusa di non discriminare i gay conculca diritti umani protetti da Art.18, 19 e 26.3.

Spiragli di speranza? Giovani cattolici e luterani in fraternità di preghiera a Taizé.

Vedi anche dottrina della giustificazione e dichiarazione congiunta con i cattolici, per i quali la giustificazione non viene separata dal cammino di santificazione e rinnovamento dell'uomo interiore, attraverso l'accettazione volontaria della grazia e dei doni, per cui ... continua

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 02/07/2018; col colore grigio distinguo i  miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Correlati: ecumenismo; ospitalità eucaristica; protestanti docili a cultura dominante? a nazismo? a massoneria? Lutero sugli scudi, Leitmotiv L3, TN2, antisemitismo

 

2018.07.02 <agensir> Norvegia: l’8 luglio a Selja le celebrazioni dei 950 anni della diocesi di Bjørgvin, la più antica del Paese: ci saranno la Regina Sonja, i vescovi luterani Halvor Nordhaug e Herborg Finnset, il vescovo cattolico Bernt Eidsvig. [CzzC: in Norvegia circa 70% sono luterani della Chiesa di Norvegia che fino al 1º gennaio 2017 era religione di Stato]

 

↑2018.05.15 <patmos> La questione del permesso della Comunione ai protestanti è di competenza del Diritto Canonico, ma la materia è vincolata dalla dogmatica sacramentaria e dall’ecclesiologia, mentre il Cardinale Walter Kasper [CzzC: intervistato da Tornielli <stampa>] sembrerebbe non tenere conto di questi vincoli, finendo con l’avallare eresie luterane.

 

2018.03.04 Gesù sul Calvario ha subito violenza sessuale dopo essere stato spogliato e prima di essere crocifisso? <nev> «la tortura che Gesù subisce poteva sicuramente comprendere anche l’abuso sessuale» sermona stamane a Culto Evangelico la pastora valdese Letizia Tomassone del coordinamento teologhe italiane; prove storico-teologiche? Un film delle chiese di Nuova Zelanda e il “molto emotivamente forteGiovanni Franzoni teoglib spretato.

La stessa trasmissione <at19’:19”qui.Radio1 parla anche dello svuotamento Europeo del protestantesimo (-6% da inizio secolo) ripopolato invece dal sud ed est del mondo, dove però sorgono nuove forme evangeliche e pentecostali, diverse dall’originario luteranesimo [CzzC: e forse meno sublimanti i vescovi gay?]

 

↑2017.10.31 <vatican>: Comunicato congiunto della Federazione Luterana Mondiale e del Pontificio Consiglio per la Promozione dell’Unità dei Cristiani a conclusione dell’anno della Commemorazione comune della Riforma, il 31 ottobre 2017

 

↑2017.05.01 <locandina> “forte rocca è il nostro Dio” ("Ein feste Burg ist unser Gott") è il più famoso inno dei luterani e del Protestantesimo e fa parte di una trentina di canti composti da Martin Lutero, riformatore anche in questo (non più il canto solo del clero, ma con i fedeli); alcuni canti ripresi anche dai cattolici dopo il CV2°.

 

↑2017.03.22 <stampa>: Gerusalemme, il Sepolcro restaurato <vid> rilancia l'unità dei cristiani: «Non abbiamo rinnovato solo una struttura, abbiamo rinnovato la nostra comune testimonianza del Vangelo del Cristo Risorto. Ed è un dono non solo per la Terra Santa, ma per l'umanità intera». La proposta degli armeni: «Anche anglicani e luterani possano celebrare qui»

 

↑2017.02.06 <stampa>: Fr1 ad una delegazione della Evangelischen Kirche in Deutschland, Ekd, citando B16° ad Erfurt.2011 (la «questione su Dio» era «la passione profonda, la molla della vita e dell’intero cammino» di Lutero) ha ricordato come la chiamata al rinnovamento abbia suscitato tragiche divisioni tra i cristiani «fomentate da interessi politici e di potere». Le differenze in questioni di fede e di morale, che tuttora sussistono rimangono sfide sul percorso verso la visibile unità e col vescovo luterano Heinrich Bedford-Strohm ha citato il tema della «ospitalità eucaristica» che tocca in particolare le coppie miste. [CzzC: si può fare vera unità e ospitalità anche senza imporre come precondizione l’aumento di entropia con l’eliminazione delle diversità; così è anche in democrazia, che non a caso è elogio delle diversità non unanimismo]

 

↑2017.01.26 VT#4p38: la commozione di una cattolica che consuma il pane consacrato da una luterana. [CzzC: cara Luisa, auguro che la tua commozione aiuti anche i luterani a valorizzare la fede cattolica nella Presenza eucaristica, ancorché i luterani ritengano tale presenza configurata simbolicamente come la presenza di Gesù nella Parola di Dio e nella Carità, non sostanziata come Presenza unica rispetto alle suddette altre forme di presenza; si può unità e ospitalità anche senza imporre come precondizione l’eliminazione delle diversità di consapevolezza e di prassi ... continua].

 

↑2016.11.18 <giornale>: "Non mi toglie il sonno chi dice che sono luterano". Fr1: "Lutero voleva fare una riforma che doveva essere come una medicina. Poi ... si sono mescolati gli interessi politici del tempo, e si è finiti nel cuius regio eius religio, per cui si doveva seguire la confessione religiosa di chi aveva il potere".

 

↑2016.10.18 Lutero sugli scudi dei principi: <nuovabq>: il domenicano Tommaso Campanella (1568-1639) visse da spettatore inerme lo scoppio della terribile guerra dei Trent'anni e meditò sull’Europa che si lacerò pur senza vedere né i tempi dell'Anticristo, né quelli di un "nuova era" segnata dal trionfo del Bene. Secondo Campanella, Lutero fu machiavellico: seppe cavalcare il machiavellismo dei prìncipi tedeschi desiderosi sia di emanciparsi dall'Imperatore, sia di impossessarsi dei beni (monasteri, terre, ospedali, scuole) della Chiesa.

 

↑2016.08.31 <lib&pers>: Nuova biografia di W.Heisenberg: vi si analizza anche il suo interesse per la filosofia e il dilemma morale in rapporto al nazismo. Noto interessante il capitolo sul filosofo cattolico Romano Guardini (Heisenberg nel 1973 rievette il premio “Romano Guardini”) che dal 1923 insegnò a Berlino dove, nonostante l'ostilità anticattolica di colleghi atei o protestanti, attrasse migliaia di studenti, professionisti, intellettuali, anche i ragazzi della Rosa Bianca, alcuni dei quali convertiti dal protestantesimo al cattolicesimo.

 

↑2016.04.04 Come la mettiamo con la dottrina della giustificazione? Nella mia povertà mi basta sapere che per i cattolici la giustificazione non viene separata dal cammino di santificazione e rinnovamento dell'uomo interiore, attraverso l'accettazione volontaria della grazia e dei doni, per cui l'uomo da ingiusto diviene giusto, e da nemico amico, così da essere erede secondo la speranza della vita eterna (Concilio di Trento 71).

 

↑2016.03.gg <aleteia>: Russell E. Saltzman, ex pastore luterano: sto diventando cattolico insieme a mia moglie; io per la prima volta, lei per la seconda, perché ...

 <uccr>: Madeleine Fredell, da luterana a cattolica: come si può essere cattolica, femminista, svedese, e per giunta religiosa domenicana? Perché ...

 

↑2015.10.05 siccome ho colà un pezzo di famiglia, annoto questa notizia di Stoccolma: <giornale>: la  vescova luterana (lesbica) Eva Brunne propone la creazione di una sala di preghiera comune nella chiesa, per accogliere fedeli di tutte le religioni e, per non turbare la coscienza dei non cristiani, via le croci e gli altri simboli cristiani: "Nessuna minaccia potrà fermarmi: c'è solo una via ed è la via dell'amore". [CzzC: l’amore vince: ispirazione dal masso Nobel Pace più che dallo Spirito Santo?]

 

↑2015.08.10 <zenit>: Iconoclastia: storiche scuse dei protestanti: “Mea culpa” di una Chiesa evangelica tedesca per le violenze iconoclaste del ‘500 verso le immagini dei Santi. A quando un gesto simile dai fautori della Rivoluzione francese? [CzzC: a chi ti riferisci con questa domanda, ai massoni? Mi pare che quelli rubassero più che distruggere le immagini sacre]

 

↑2015.05.04 <vatican>: discorso del Papa Fr1 alla sig.ra Antje Jackelén, arcivescovo luterano di Uppsala, e alla delegazione della chiesa evangelica-luterana di Svezia: «di urgente attualità è poi la questione della dignità della vita umana, sempre da rispettare, come pure lo sono le tematiche attinenti alla famiglia, al matrimonio e alla sessualità che non possono essere taciute o ignorate per timore di mettere a repentaglio il consenso ecumenico già raggiunto. Sarebbe un peccato se in queste importanti questioni si consolidassero nuove differenze confessionali.» [CzzC: si può leggere sia come invito ai protestanti a non innovare troppo in gender-fantasia, sia come invito ai cattolici a non respingere tutte le gender-innovazioni già benedette dai protestanti]

 

↑2015.02.05 e i cristiani nazisti? Erano ben più luterani che cattolici che Einstein ringraziò: <papalepapale>: forse anche grazie al libro di Lutero “degli ebrei e delle loro menzogne” Adolf Hitler definì Martin Lutero “Hercules Germanicus” e “Propheta Germaniae”. Nella foto vediamo i “Deutsche Christen” (tedeschi cristiani), denominazione dell’ala della “chiesa” luterana tedesca che, nel 1932, si schierò con il partito nazionalsocialista su una piattaforma di misticismo razzistico-guerriero che esaltava come missione divina quella di Hitler “per la distruzione dei mali fisici, sociali e spirituali”. ... continua

 

↑2014.12.18 <vatican>: discorso di Papa Francesco alla delegazione della chiesa evangelica luterana tedesca: L’obiettivo comune dell’unità piena e visibile dei cristiani sembra a volte allontanarsi a causa di diverse interpretazioni, all’interno del dialogo, su ciò che è la Chiesa e la sua unità. Malgrado queste questioni ancora aperte, non dobbiamo rassegnarci ma piuttosto concentrarci sul prossimo passo possibile.

 

↑2014.04.22 Luterani banalizzano successione apostolica e chiesa [CzzC: condivido che sia condizione necessariache due o tre siano riuniti nel mio nome”, ma dubito che sia condizione sufficiente; passi la buona fede dei fratelli luterani che hanno bisogno di giustificare le loro riduzioni “sola fide ... sola scriptura ...”, ma ... continua.]

 

↑2014.04.22 Successione apostolica secondo i Luterani: con la Dominus Jesus la Chiesa cattolica discerne tra Chiese con successione apostolica (quella cattolica e le ortodosse) e no. Nel secondo gruppo rientrano le Chiese evangeliche, che si sono offese per tale discernimento. [CzzC: in ambito progressismo luterano nel riformismo assecondante la cultura dominante apprendo che i luterani svedesi, quelli che vantano la successione apostolica, stanno studiando per inventare il sacramento del divorzio].

I Luterani benedicono o no le nozze gay? Perfino Mancuso diceva qui a Rovereto che “spiace che proprio loro, i massimi cultori della parola, finiscano per non capirsi più”; basti un esempio in Scandinavia: mentre la Chiesa luterana di Svezia celebra matrimoni unisex, il sinodo della Chiesa luterana di Norvegia si è pronunciato contro anche per la sola loro benedizione.

 

↑2012.10.18 E se i protestanti fossero particolarmente attratti dai lumi dei potenti labari? Dal Dizionario internazionale della Massoneria apprendiamo che “La massoneria è uno dei movimenti che, all’inizio del Medio Evo, sono nati come reazione contro l’assolutismo del Magistero della Chiesa. In ambito religioso ciò ha condotto al protestantesimo”. Anche al GOI si ammette che la massoneria riunisce molti protestanti.

 

↑2010.10.21 I protestanti sostengono che il culto alla Vergine sia un fenomeno tardivo, un' "incrostazione" sulla vera fede in Gesù Cristo, sublimata dal dogma della divina maternità di Maria (Theotokos) dal concilio di Efeso (431): lo stesso Karl Barth definì la mariologia "il tumore del cattolicesimo". Forse si dispiacquero quando fu scoperto un papiro con la più antica preghiera a Maria chiamata Theotokos, archeologicamente datato attorno al 250.

 

↑2010.02.24 Margot Käßmann, la vescova presidente degli evangelici tedeschi, si dimette perché denunciata per GUIDA IN STATO DI EBBREZZA. Tempi commenta così: «non siamo esperti di dottrina luterana, ma infrangere il codice stradale, per quanto grave, è così imperdonabile? … Distinguiamo tra peccato e reato…». [CzzC: un po’ di misericordia, prego] <mosaicodipace>: la Vescova di Hannover, eletta pochi mesi fa alla massima carica prevista nel mondo protestante ...

 

↑2010.01.06 Il documento attribuito ai vertici della Chiesa evangelica, che denunciava un irrigidimento della Chiesa cattolica dopo l’elezione di Benedetto XVI era un documento non approvato: l’allora presidente della chiesa evangelica, il vescovo Wolfgang Huber, parlò del tutto come di UN ERRORE E SI SCUSO'.

 

2009.11.07 <zenit> “Teologia e Chiesa”: Joseph Ratzinger 1986.03.22 citò Heinrich Schlier discepolo di Rudolf Bultmann: «Nessun cristiano intelligente vorrà contestare il fatto che la custodia della Parola di Dio tra gli uomini è affidata alla Chiesa soltanto»: era il 1935 quando Hitler tentava di fare del cristianesimo luterano un cristianesimo tedesco, abusandolo ai suoi fini: la teologia è nella Chiesa e dalla Chiesa, oppure non è. Quel giudizio è al tempo stesso scelta esistenziale, costasse la rinuncia all'insegnamento nelle università. [CzzC: troppi luterani non lo ascoltarono]

 

↑2009.10.31 REFORMATIONSTAG: il 31 ottobre 1517, Martin Lutero affisse delle proposte (conosciute come le 95 Tesi) nel portale della cattedrale di Wittenberg, inchiodate nella chiesa del castello, come era d’uso a quei tempi.

 

↑2009.10.27 Margot Käßmann (foto) PRIMA DONNA ALLA GUIDA DELLA CHIESA EVANGELICA dai tempi di Lutero. Succede al vescovo berlinese Wolfang Hubert, 67 anni, che ha lasciato la carica per limiti di età. Non piace ai conservatori per come si batte in favore degli extracomunitari.

 

↑2009.07.15 Non solo KULTUR: c'è Lutero nell'idea tedesca

 

↑2009.06.17 Il Concilio di Trento rafforzò la condanna dei duelli: protestanti e massoni ci irrisero come femminucce serve della chiesa di Roma

 

↑2008.01.14 <corriere et>: «Fu la religione luterana a favorire l'ascesa di Hitler». L'elettorato protestante e il desiderio di redenzione: le tesi dello storico Wirsching sullo Spiegel. Il prossimo 30 gennaio è il 75esimo della presa del potere del Führer

 

↑2008.12.22 FACOLTA' TEOLOGICHE al TRAMONTO, e lo dicono loro

 

↑2004.11.21 Il Gran Maestro del GOI ammette che la massoneria riunisce molti protestanti, con qualche presenza ebraica.

 

↑2001.mm.gg Finanza cinica: Il mio Direttore di banca in riunione funzionari con accento toscano labaro-referente (veniva da MPS) ci catechizza così: «la vera finanza è nata in ambiente calvinista, mica con le Casse Rurali come qui da voi» [CzzC: ormai il cinismo finanziario per il male di molti e il meno male di pochi è così pervasivo che sarebbe riduttivo ricondurlo alla visione religiosa dei suoi primi assertori.] continua

 

↑2001.01.01 Il libro di Lutero "Degli Ebrei e delle loro Menzogne"

 

↑1940.12.23 Il “Time” americano pubblica questa testimonianza di Einstein: «Essendo un amante della libertà, quando avvenne la rivoluzione [nazista] in Germania, guardai con fiducia alle università sapendo che queste si erano sempre vantate della loro devozione alla causa della verità. Ma le università vennero zittite. Allora guardai ai grandi editori dei quotidiani che in ardenti editoriali proclamavano il loro amore per la libertà. Ma anche loro, come le università, vennero ridotti al silenzio, soffocati nell’arco di poche settimane. Solo la Chiesa rimase ferma in piedi a sbarrare la strada alle campagne di Hitler per sopprimere la verità. Io non ho mai provato nessun interesse particolare per la Chiesa prima, ma ora provo nei suoi confronti grande affetto e ammirazione, perché la Chiesa da sola ha avuto il coraggio e l’ostinazione per sostenere la verità intellettuale e la libertà morale. Devo confessare che ciò che io una volta disprezzavo, ora lodo incondizionatamente».