modificato 07/02/2017

 

La successione apostolica nelle confessioni cristiane

Correlati: ecumenismo; protestanti

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

<Wikipedia> La successione apostolica è una dottrina teologica cristiana secondo la quale gli apostoli trasmettono la loro autorità ai vescovi successori attraverso il sacramento dell'Ordine sacro e così si trasmette il depositum fidei che lega quei vescovi alla primitiva comunità cristiana di Gerusalemme e al suo fondatore Gesù.

Con la Dominus Jesus la Chiesa cattolica discerne tra Chiese con successione apostolica (quella cattolica e le ortodosse) e non: nel secondo gruppo rientrano le Chiese evangeliche, che si sono offese per tale discernimento

 

 

02/08
2014

<S.Magister/Repubblica> A Caserta Francesco è piaciuto, ma nel resto del mondo “evangelical” e pentecostale no, anzi, le reazioni sono state quasi ovunque di diffidenza e di rifiuto. [CzzC: anche Luca Baratto in Rai1 ho visto apprezzare l’apertura di Papa Francesco con un atteggiamento di diffidenza della serie “belle parole, ma i comportamenti ...”; gli direi: pazienta, spera, vedrai!].

22/04
2014

Luterani banalizzano successione apostolica e chiesa: per la salvezza basta la fede: sarebbe offensiva la distinzione tra Chiese con successione apostolica (quella cattolica e le ortodosse) e no: basta che due o tre siano riuniti nel suo nome; la Chiesa è un'istituzione utile, ma per quanto importante non ha il minimo influsso sulla salvezza. Traggo da luterani.it ... continua.