Una pagina dedicata ai dolci
I Dolci e le mie ricette

Cerca nel sito:


- Introduzione
-
Le novità
-
Camper ridisegnati
-
Camper Cadore
-
Parliamo di pesi
-
Links esterni
- Proposte nuovi design Computer Apple
-
Proposte nuovi design Computer Siemens
- Le novità
-
Attacchi x Aquascooter
-
Barum & Aquascooter
-
Grabner & Aquascooter
-
Grabner Outside Power
-
Canoa pneumatica e Vela
-
Modifiche a canoe pneumatiche
-
Resoconti di navigazione
-
Link esterni
- Un po' di tutto
-
Il pane
-
Il pesce
-
I dolci
-
I link esterni
- Panoramiche suddivise per provincia - Raccolta di fotopercorsi ciclabili - Informazioni che riguardano il mondo delle bici elettriche - Raccolta di varie realizzazioni e consigli per il fai da te - Le novità in ordine cronologico - di tutto un po


 


 

Questo è un'angolo dedicato alla cucina, come sappiamo ogni persona ha la sua cucina personale che si differenzia sempre dalle altre persone e questo è normale, pero' alle volte si riescono a fare varianti ad alcune ricette base, oppure crearne delle nuove dove alla fine possono uscire giudizi positivi da chi le ha assaggiate.
Come sempre di ricette e ricettari ne è pieno il mondo, qui faro' un po di spazio per le mie, buon appetito!


La crostata di zia Adriana
Torta di rose
Torta di rose Natalizia
Torta di mele campagnola & variante con uva americana
Strudel di mele a pasta lievitata
Pane ripieno di mele e marmellata
Paciarela de Pom
Colomba Pasquale
Torta Oscar
La Torta della Befana
Dolce curva
Crostata ricotta e mascherpone
Torta Melamaretto
Colazione da Oscar
Torta bellitaliainbici


La crostata di zia Adriana

Apro quest'angolo di ricette con una che mi sta particolarmente a cuore per il ricordo a cui sono legato.La ricetta è semplice, ma gli apprezzamenti che suscita, merita di pubblicare la ricetta.

Ingredienti

Farina bianca tipo 0

350 gr.

Zucchero

200 gr.

Tuorli d'uovo

n° 4

Burro

150 gr.

Sale

un pizzico

Lievito vanigliato

1/4 di bustina

Marmellata

del tipo che preferite

Tempo cottura

40' a 160°

Procedimento

Mettere in una terrina i tuorli d'uovo, aggiungere lo zucchero e sbattere come lo si farebbe per uno zabaione, aggiungere il burro mantenuto a temperatura ambiente finchè diventi morbido. Se si dispone di un forno a microonde, si puo' mettere il burro in una terrina di vetro e riscaldarlo per circa un 15"a 900W, l'importante è non farlo sciogliere o fondere, è sufficiente che resti compatto ma morbido.

Una volta aggiunto il burro al composto precedente, aggiungere il sale e il lievito mescolato alla farina ed amalgamare il tutto in modo omogeneo formando una palla da avvolgere in un foglio di alluminio e da porre nel cassetto del freezer per circa 1/2 ora.

Preparate una teglia da circa 25cm. e foderatela con della carta tipo domopak da forno, prelevate la palla di pasta dal freezer ed utilizzando un coltello tagliate delle fettine da circa 8-10mm che stenderete sul fondo della teglia cercando di affiancarle e premendole assieme fino a riempire omogeneamente tutto il fondo. Procedere poi a prelevare altra pasta da arrotolare per realizzare il bordo esterno, prendere ora la confettura di marmellata che preferite e stendetela sul fondo, nel caso fosse troppo solida, la si puo stemperare sul fuoco in un pentolino aggiungendo qualche cucchiaio d'acqua. Con la rimanenza della pasta potete ora sbizzarrirvi a realizzare delle decorazioni di vostro gradimento.

Per la cottura i tempi sono indicativi, perchè come sempre dipende dal tipo di forno che avete, con le crostate è sempre meglio stare bassi con le temperature in modo da non fare alterare troppo la confettura, e comunque vale sempre il fatto che ottenere una giusta doratura in superficie e sinonimo di cottura corretta.

Dopo aver tolto la torta dal forno, lasciare raffreddare per 1/4 d'ora, estrarre poi la torta aiutandosi con i lembi della carta da forno e metterla possibilmente su una griglia in modo che si raffreddi completamente.

buon appetito!


Torta di rose

Una torta non solo bella da vedersi ma anche buona, ma come sempre nei dolci buoni, con una quota importante di burro con un gusto vicino a quello delle Brioches, da provare!

Ingredienti

Farina bianca tipo 00

650 gr.

Zucchero

75 gr. + 150 gr. zucchero a velo

Uova

n° 3 intere + 1 tuorlo

Burro

220 gr.

Sale

un pizzico

Lievito di birra

40gr di lievito fresco o 2 cubetti surgelati da 25gr.

Latte

160 gr.

Tempo cottura

40' a 180°

Procedimento

Fare sciogliere il lievito di birra nel latte tiepido aggiungendovi 25gr. di zucchero, lasciando riposare per 5 min, sarà pronto quando in superficie si formerà della schiuma.

In una terrina ampia di plastica, tipo insalatiera per intenderci, sbattere le uova con 50gr di zucchero, aggiungendovi 60 gr. di burro già ammorbidito, aggiungere un pizzico di sale ed in fine gradualmente la farina ed il lievito sciolto nel latte. Impastare fino ad ottenere un impasto morbido ma che non appiccichi.

A secondo della grandezza delle uova, o del tipo di farina puo' darsi che occorra piu' o meno farina, l'importante è ottenere l'impasto che non appiccichi, anche perchè dopo andrà steso con il matterello.

Lasciate l'impasto nella terrina, copritelo con un canovaccio da cucina e mettetelo a lievitare in una parte alta e calda della cucina per circa 40 min o oltre, dipende dalla temperatura ambiente. Per essere certi del raggiungimento della lievitazione, l'impasto deve raddoppiare il suo volume.

Nel frattempo lasciare ammorbidire il restante burro, 160gr. mescolandolo poi a 150gr. di zucchero a velo, fino ad ottenere una morbida crema (si puo' anche utilizzare del normale zucchero riducendolo a velo con un macina caffè),

Ripreso l'impasto dopo la lievitazione, rilavorarlo per circa 5 min.

Preparare intanto una teglia rotonda di circa 25cm di diametro e con i bordi di almeno 7cm, foderatela di carta da forno tipo domopak o simili, avendo cura di lasciare una sovrabbondanza di carta oltre il bordo di almeno 7-10cm, questo per prevenire spiacevoli fuoriuscite di burro e zucchero durante la cottura con conseguevoli cattivi odori o fumo se dovesse finire il tutto sulla piastra sottostante del forno. (nel caso non abbiate carta da forno di larghezza adeguata , potete sempre mettere due fogli posizionati a croce in modo da coprire tutto il bordo della teglia)

Prendete una piccola porzione dall' impasto sufficiente per ricavare una sfoglia di circa 3-4mm di spessore, utile a foderare il fondo della teglia.

Dividere il rimanente impasto in due porzioni. Stendete sul tavolo da cucina un foglio di carta da forno lungo circa 50cm, di quelli alti 36cm. Aiutandosi con il matterello stendete l'impasto riducendolo ad uno spessore tale da ricoprire quasi tutto il foglio, aiutarsi con della farina per non fare appiccicare l'impasto al matterello .

Una volta ottenuta la sfoglia, prendere metà della crema di burro e zucchero e stenderla sulla sfoglia aiutandosi con una spatola flessibile da dolci.

Sollevare un lembo della carta da forno dal lato piu' lungo e far arrotolare su se stessa la sfoglia ottenendo un lungo rotolo.

Tagliare ora dal rotolo dei pezzi da circa 5cm di lunghezza (schiacciare un'estremita dei rotolini per ridurre le possibili fuoriuscite della crema).

Disporre in verticale nella teglia i rotolini (le parti schiacciate verso il fondo della teglia), accostati gli uni agli altri, ripetere tutto il procedimento con il rimanente impasto, fino a riempire la teglia.

In fine con l'aiuto di una lama tagliente di un cutter, eseguire dei tagli a croce sulla parte superiore di ogni rotolino, affondando la lama per circa 0,5÷1cm.

Non rimane che infornare il tutto, con forno già a circa 180°C per 30-40 min. dipende come sempre dal tipo di forno impiegato.

Dopo 20 min' di cottura disporre sulla superficie della torta un foglio di carta da forno in modo da non fare bruciare la superficie (potete utilizzare quello impiegato per stendere la sfoglia, basta piegarlo a metà).

Al termine della cottura otterrete un dolce dal piacevole aspetto come nella fotografia, e dalla rassomigliante ad una composizione di boccioli di rosa.

Si gusta al meglio quando è leggermente tiepida.

buon appetito!


Torta di rose Natalizia

Questa è una semplice variante della Torta di rose, con un'aggiunta di ingredienti che le donano il sapore delle feste natalizie, avvicinandosi per certi versi ai sapori tradizionali dei panettoni.

Ingredienti

Farina bianca tipo 00

650 gr.

Zucchero

75 gr. + 150 gr. zucchero a velo

Uova

n° 3 intere + 1 tuorlo

Burro

220 gr.

Sale

un pizzico

Lievito di birra

40gr di lievito fresco o 2 cubetti surgelati da 25gr.

Latte

160 gr.

Cioccolato fondente a pezzetti

60 gr.

Uvetta sultanina

60 gr.

Cedro candito

60 gr.

Scorza d'arancia candita

60 gr.

Tempo cottura

40' a 180°

Procedimento

Fare sciogliere il lievito di birra nel latte tiepido aggiungendovi 25gr. di zucchero, lasciando riposare per 5 min, sarà pronto quando in superficie si formerà della schiuma.

In una terrina ampia di plastica, tipo insalatiera per intenderci, sbattere le uova con 50gr di zucchero, aggiungendovi 60 gr. di burro già ammorbidito, aggiungere un pizzico di sale ed in fine gradualmente la farina fino ad ottenere un impasto morbido ma che non appiccichi.

A secondo della grandezza delle uova, o del tipo di farina puo' darsi che occorra piu' o meno farina, l'importante è ottenere l'impasto che non appiccichi, anche perchè dopo andrà steso con il matterello.

Lasciando l'impasto nella terrina, coprirlo con un canovaccio da cucina e metterlo a lievitare in una parte alta e calda della cucina per circa 40 min o oltre, dipende dalla temperatura ambiente, per essere certi del raggiungimento della lievitazione, l'impasto deve raddoppiare il suo volume.

Nel frattempo lasciare ammorbidire il restante burro, 160gr. mescolandolo poi a 150gr. di zucchero, fino ad ottenere una morbida crema.

Mettere a bagno per circa 15 min l'uvetta in un bicchiere di acqua calda, per farla rinvenire, poi strizzarla leggermente.

Ripreso l'impasto dopo la lievitazione, rilavorarlo per circa 5 min.

Preparare intanto una teglia rotonda di circa 25cm di diametro e bordi di almeno 7cm, foderandola di carta da forno tipo domopak o simili, avendo cura di lasciare una sovrabbondanza di carta oltre il bordo di almeno 7-10cm, questo per prevenire spiacevoli fuoriuscite di burro e zucchero durante la cottura con conseguevoli cattivi odori o fumo se dovesse finire il tutto sulla piastra sottostante del forno.

Prendere ora un piccola porzioni dall' impasto sufficiente per ricavare una sfoglia di circa 3-4mm di spessore, utile a foderare il fondo della teglia.

Prendere ora il rimanente impasto e suddividerlo in due porzioni. Stendere sul tavolo da cucina un foglio lungo circa 50cm di carta da forno, di quelli alti 36cm. Aiutandosi con il matterello stendere l'impasto riducendolo ad uno spessore tale da ricoprire quasi tutto il foglio, aiutarsi con della farina per non fare appiccicare l'impasto al matterello .

Una volta ottenuto la sfoglia, prendere metà della crema di burro e zucchero e stenderla sulla sfoglia aiutandosi con una spatola flessibile da dolci, a questo punto a differenza della Torta di rose "normale" spargere sopra la sfoglia metà delle uvette, dei canditi, del cioccolato ridotto in piccoli pezzi.

Sollevare un lembo della carta da forno dal lato piu' lungo e far arrotolare su se stessa la sfoglia ottenendo un lungo rotolo.

Tagliare ora dal rotolo dei pezzi da circa 4cm di lunghezza (schiacciare un'estremita dei rotolini per ridurre le possibili fuoriuscite della crema).

Disporre in verticale nella teglia i rotolini (le parti schiacciate verso il fondo della teglia), accostati gli uni agli altri, ripetere tutto il procedimento con il rimanente impasto, fino a riempire la teglia.

In fine con l'aiuto di una lama tagliente, eseguire dei tagli a croce sulla parte superiore di ogni rotolino, affondando la lama per circa 0,5÷1cm.

Non rimane che infornare il tutto, con forno già a circa 180°C per 30-40 min. dipende come sempre dal tipo di forno impiegato.

Dopo 20 min' di cottura disporre sulla superficie della torta un foglio di carta da forno in modo da non fare bruciare la superficie.

Al termine della cottura otterrete un dolce dal piacevole aspetto come nella fotografia, e dalla rassomiglianza ad una composizione di boccioli di rosa.

Si gusta al meglio quando è leggermente tiepida. Il consiglio se si avanza, è tagliata la fetta e se si dispone di un forno a microonde, con la selezione su "scongelamento" dare circa 50 sec.

buon appetito!

 

 


Torta di mele campagnola

Una semplice ricetta per una torta di mele morbidissima particolarmente adatta per persone anziane o bimbi piccoli, e dal gusto delicato, ora con una variante aggiungendo un grappolo di uva Americana o fragola. In questo caso sono sufficienti anche due mele anzichè tre.

 Ingredienti

Farina bianca tipo 0

200 gr.

Zucchero

200 gr.

Uova

n° 4

Olio di semi di mais

3/4 di bicchiere

Sale

un pizzico

Lievito vanigliato

1/2 bustina

Mele tipo Golden

n° 3

Tempo cottura

30÷40' a 180°

Procedimento

Separare in due terrine i tuorli e le chiare, i tuorli sbatterli a spuma con lo zucchero, mentre le chiare montarle a neve con l'aggiunta di un pizzico di sale.

In una terrina capiente mettere la farina mischiata al lievito ed incorporarvi la terrina con i tuorli sabattuti, amalgamando il tutto, in seguito aggiungere l'olio sempre mescolando il tutto

ed in fine le chiare montate a neve ottenendo un composto omogeneo, utilizzando un cucchiaio e non lo sbattitore.

Preparare una teglia da 25cm di diametro e foderarla con della carta da forno, incominciare a sbucciare le mele tagliandole in 4/4 e privandole dei semi. Affettare quindi le mele a fettine sottili.

Prendere il composto dell'impasto e stenderne 1/3 sul fondo della teglia in modo che siu tutta ricoperta,

a questo punto stendere sul fondo tutte le fettine di mela, alla fine ricoprire il tutto con il rimanente composto.

Essendo il composto abbastanza fluido è possibile versarlo direttamente con la terrina, e muovendola velocemente far si che si ricopra il tutto con sottili veli di impasto.

Per la variante con uva fragola o uva americana che dir si voglia, lavare un grappolo ed aggiungere i chicchi sopra le mele

Mettere in forno già caldo a cottura ultimata accertarsi con uno stecco che al ritiro esca asciutto.

Dopo una decina di minuti dall'estrazione del forno, aiutandosi con i lembi della carta da forno estrarre la torta dalla teglia e lasciarla raffreddare, spolverizzare poi con zucchero a velo vanigliato prima di servire.

Va servita fredda.

 


 Strudel di mele con pasta lievitata

Una variante di Strudel fatto con pasta lievitata, anzichè la classica sottile sfoglia. Un sapore diverso da provare e di facile realizzazione, contrariamente a quanto si possa pensare.

Per l'impasto

Farina bianca tipo 00

260 gr.

Zucchero

25 gr.

Tuorli d'uovo

n° 2

Burro

30 gr.

Sale

un pizzico

Lievito di birra in cubetti

1

Latte

80 gr.

Per il ripieno

Mele tipo golden o renette

n° 4

Cannella in polvere

2 cucchiaini

Zucchero

40gr.

Burro

40gr.

Uvetta sultanina

50gr.

Per la copertura

Tuorlo d'uovo

1

Zucchero in granella

q.b.

Tempo cottura

30' a 180°

Procedimento

Intiepidire il latte con lo zucchero, facendovi sciogliere il lievito, attendere fintanto che in superficie appaiano le prime bollicine. In una insalatiera in plastica, o altro contenitore simile che non assorba calore, mettere la farina, i tuorli d'uova, il burro fatto quasi sciogliere ed il pizzico di sale, aiutandosi con uno sbattitore elettrico con fruste per impasti (non con le fruste per montare a neve gli albumi, tanto per intenderci), incorporare il lievito sciolto nel latte.

Impastare fintanto che il tutto risulti omogeneo e proseguire per altri 2-3 minuti. Ricoprire il contenitore con un canovaccio e metterlo sopra un pensile in un punto caldo a lievitare per almeno 30 min. il composto deve raddoppiare di volume, se l'ambiente fosse freddo allungare il tempo di lievitazione.

Nel frattempo mettete in ammollo le uvette in un bicchiere di acqua calda.

Dopo un 1/4 d'ora incominciare a sbucciare le mele , tagliarle a 4/4 e ridurle a fettine sottili. Alla fine spolverarle con la cannella rimescolando il tutto.

A parte fare quasi sciogliere il burro ed aggiungervi lo zucchero mescolando fino ad ottenere una crema.

A impasto lievitato, utilizzare un foglio di carta da forno lungo 50cm, e disporvi sopra l'impasto.

Aiutandosi con un mattarello stendere l'impasto fino a ricoprire tutto il foglio.

Ora prendere la crema di burro e zucchero e stenderla sulla sfoglia appena tirata, avenedo cura di lasciare circa un due dita di spazio dai bordi, privi della crema, in modo che poi arrotolando la sfoglia sia facile fare aderire le estremità dei lembi per la chiusura.

Prendere le mele tagliate e distribuirle omogeneamente sulla sfoglia, mantenendo sempre ai bordi un po di spazio libero, strizzare l'uvetta e spargerle sopra le mele.

A questo punto aiutandosi con il foglio di carta da forno partendo dal bordo piu' lungo verso di voi, incominciate ad arrotolare su se stesso la sfoglia, alla fine , completare il rotolo facendo uso dell'altra estremità del foglio di carta da forno.

Non resta che richiudere verso l'alto i bordi esterni del rotolo, in modo che non fuoriesca il ripieno, avere cura inoltre di non forare la sfoglia, altrimenti durante la cottura uscirebbe parte del composto.

Richiuso accuratamente il tutto, prendere un tuotlo d'uovo, sbatterlo ed utilizzare un pennello piatto da dolci per spenellare tutta la superfice del rotolo, poi cospargere tutta la superficie con la granella di zucchero.

Mettere il tutto su una teglia da forno e lasciare ancora lievitare per un quarto d'ora, venti minuti, poi infornare a 180° C per circa 30 min.

Servire tiepido.

buon appetito!

 


 Pane con mele e marmellata

Una ricetta con pasta lievitata, di forma e sapore similiare ad uno strudel, ma con l'esterno fatto di pasta di pane. Un dolce semplice adatto ad una colazione una merenda o uno spuntino, senza quel sovraccarico di dolci o grassi.

Per l'impasto

Farina bianca tipo 00

250 gr.

Zucchero

1 cucchiaino

Acqua

130 cc. circa

Olio d'oliva extravergine

3 cucchiai

Sale

un pizzico

Lievito di birra in cubetti

1/2

Per il ripieno

Mele tipo golden o Royal Gala

n° 2

Cannella in polvere

una spolverata

Marmellata di Prugne

4-5 cucchiai

Tempo cottura

30' a 200°

Procedimento

In un bicchiere con l'acqua tiepida fare sciogliere il cucchiano di zucchero ed il mezzo cubetto di levito.
Preparare in una terrina, non metallica o di vetro vanno bene quelle di plastica, la farina con l'aggiunta del pizzico di sale e i tre cucchiai di olio.

Una volta sciolto il lievito unitelo poco alla volta alla farina ed impastate. Se possedete un impastatore elettrico utilizzatelo pure, altrimenti il metodo classico con le mani.

L'impasto non deve risultare duro, nel caso aggiungere qualche cucchiaio d'acqua calada e nemmeno deve risultare appicicaticcio, nel caso aggiungere un cucchiaio di farina alla volta impastando di nuovo.

Al termine dell'imapasto quando il composto e ben omogeneo, coprirlo con un canovaccio e metterlo in un posto caldo lasciandolo lievitare per circa 30min.
Dopo la lievitazione l'impasto deve raddoppiare il suo volume, se stenta a lievitare perchè c'è freddo, date piu' tempo.


A lievitazione ultimata, prendete l'impasto e stendetelo su una teglia da forno ricoperta da un foglio di carta da forno. Stendete la pasta come se steste facendo il calzone di una pizza. Nel frattempo sbucciate due mele divideteli in quarti e fatene delle fettine sottili spargendole sull'impasto.

Spolverate con della cannella in polvere e per ultimo mettete qualche cucchiaio di marmellata.

Aiutandovi con il lembo della carta da forno cercate di farne un rotolo

Chiudete poi il tutto ripiegando i lembi laterali di pasta

A questo punto non vi resta che preriscaldare il forno a 200° C quocendo per 30 min . Al termine il rotolo dovrebbe risultare con un bel aspetto dorato come per un pane ben cotto.

Lasciate raffreddare e servitelo a fette, volendo potete anche passare dello zucchero a velo in superficie prima del taglio.

 
Buon appetito!

  Paciarela de Pom

Nella zona che corre lungo il Naviglio della Martesana, c'è come tradizione nelle feste dei paesi, la preparazione della famosa Torta Paciarela.

Questa invece è una variante poco conosciuta che vi sorprenderà sia per l'accostamento degli ingredienti e per il suo gusto.

Per l'impasto

Mele

1500 gr.

Zucchero

150 gr.

Amaretti

100 gr.

Pan grattato

100 gr.

Cacao amaro in polvere

70 gr

Uova

2

Scorza gratuggiata di Limone

1

Uva sultanina

50 gr.

Pinoli

30 gr.

Tempo cottura

40' a 200°

Procedimento

Sbucciate le mele, tagliatele in 4/4 levate il torsolo e tagliatele a fettine sottili. Fatele cuocere per circa 10-15 min a fuoco basso e con coperchio, all'inizio aggiungete un paio di cucchiai d'acqua. Al termine della cottura eliminate l'eventuale acqua che si sarà formata (non buttatela pero', potete berla è buona!) quindi lasciate intiepidire.

Intanto sbriciolate gli amartetti ed aggiungetele alle mele cotte, poi aggiungere lo zucchero, il pan grattato, la scorza di limone, le uova e il cacao in polvere.

Mescolate il tutto aggiungendo l'uvetta strizzata e fatta ammollare precedentemente in acqua calda almeno per mezz'ora e infine i pinoli

Preparate una teglia foderata da carta da forno, e versate l'impasto stendendolo in modo omogeneo.

Cuocete per 40 minuti a 200 gradi.

  Colomba Pasquale

Non poteva mancare una ricetta per fare in casa una Colomba Pasquale. Se sarete bravi potrete gustarvi un'ottima Colomba di assoluta qualità e bontà.

Per l'impasto (Colomba da 1Kg)

Farina 00 e Maintoba (50%)

380gr.

Zucchero

80 gr.

Burro

50 gr.

Latte

70 gr.

Lievito di Birra fresco

20gr

Uova

3 medie

Miele

30 gr.

Sale fino

2 gr.

Vanillina

1 bustina

Scorza grattuggiata Arancia

1

Per la glassa

Chiara d'uovo

1

Zucchero a velo

50 gr.

Mandorle

50 gr.


Procedimento:

1° Impasto

10 gr. il lievito

30 ml di latte

80 gr. di farina

1 cucchiaino di miele

Stemperare il lievito con il latte tiepido a 30°C e il miele. Mescolare assieme alla farina fino ad ottenere un impasto omogeneo. Fare lievitare al caldo fino al raddoppio del volume (2-3 ore)


Si parte da qui , questo è il primo impasto

2° Impasto

1° impasto +

150 gr. di farina (50% con manitoba)

10 gr. di lievito

40 gr. di zucchero

n° 2 uova intere

50 gr. di burro

Sbriciolare il lievito nella farina, aggiungere le uova e il burro ammorbidito a temperatura ambiente, impastare il tutto ed aggiungere alla fine lo zucchero, impastare di nuovo ed aggiungere il 1° impasto, impastare per almeno 15 minuti. Mettere a lievitare fino al raddoppio sempre in luogo caldo (2-3 ore).

3° Impasto

2° Impasto +

230 gr. di Farina (50% con manitoba)

40 gr. di zucchero

40 gr. di latte o q.b. per ottenere un impasto non appiccicoso

2 cucchiaini di miele

1/2 cucchiaino di sale

1 bustina di Vanillina

1 scorza grattugiata di Arancia -

1 scorza d'arancia candita (la buccia di una arancia intera)

1 Uovo intero

Intiepidire il latte a 30° e sciogliervi il miele , in una terrina capiente mettere la farina, l'uovo, il sale , la Vanillina, la scorza d'arancia grattugiata, lo zucchero, ed infine aggiungere poco a poco metà del latte continuando ad impastare. Aggiungere il precedente impasto impastando di nuovo fin ad ottenere una perfetta amalgama non appiccicosa aiutandosi con il restante latte. Lavorare l'impasto per una decina di minuti , poi metterlo a lievitare al caldo, deve raddoppiare di volume.( 2 o 3 ore )

Prendere il composto e ricavarne due pezzi aiutatevi con poca farina e fatene due rotoli lunghi quanto la forma per la colomba da disporre in croce, fra la testa e la coda dello stampo , e fra le ali. E' meglio disporre un foglio di carta da forno nello stampo in modo da aiutare l'estrazione della colomba una volta cotta.

Stendere uniformemente l'impasto nello stampo e fare lievitare in luogo caldo fino a raddoppiare il volume ( circa 2-3 ore).


Se tutto sarà fatto bene otterrete questo prodotto ben lievitato.

Nel frattempo macinare le mandorle con un macinacaffè o altro robot da cucina, aggiungendovi alla fine lo zucchero a velo. Prendete una ciotola di vetro e mettetevi la chiara d'uovo con un pizzico di sale e sbattetela con una forchetta, aggiungere poi le mandorle tritate con lo zuccherro a velo mescolate in modo che venga una composto uniforme, copritela con pellicola trasparente e riponetela in frigo per 1 ora.

Trascorso il tempo di lievitazione della Colomba, con l'aiuto di una spatola distribuire con molta delicatezza il composto della glassa che avrete tolto dal frigo dopo 1 ora. Fate con calma in modo da non fare abbassare l'impasto. Al termine distribuite dello zucchero a granella su tutta la glassa.


Copertura con Glassa, mandorle e zucchero in granella

Infornare in forno preriscaldato a 180°C e cuocere per 30-35 minuti.

Assicuratevi con uno stecco lungo una ventina di cm che immerso nella colomba non esca sporco di impasto appiciccaticcio, in tal caso prolungate la cottura fino a che lo stecco esca asciutto. Attenzione a non tenere la temperatura troppo alta, rischiereste di bruciare il fondo della Colomba.

Se tutto riuscirà bene otterrete un Colomba con una lievitazione di tutto rispetto , con impasto voluminoso e sofficie, ricco di alveoli , e una delicatezza e digeribilità ben differenti dai prodotti dolciari in vendita.


Ed ecco la Colomba appena sfornata!
e sotto già gustata!

La chiave del successo in questa lavorazione è l'impasto che deve essere prolungato e fatto per forza di cose con un impastatore meccanico con le doppie eliche o spirali . Nell'impastare l'impasto alla fine deve quasi staccarsi dalla ciotola e essere lievemente appiccicaticcio , spolverate di farina l'impasto al termine di ogni fase e ricavatene una palla, ricoprite con un canovaccio pulito e asciutto e porre in alto in una zona calda della casa senza spifferi d'ari fredda, usate ciotole tipo insalatiere in plastica, non in metallo o vetro, questo per non far raffreddare l'impasto, sempre per questo motivo disporre sotto la ciotola un distanziale di paglia tipo quelli per riporvi le pentole appena tolte dal fuoco.


  Torta Oscar

Una ricetta che di certo non troverete in rete, chi l'ha assaggiata ne è rimasto entusiasta.

Per l'impasto

Farina bianca tipo 00

260 gr.

Zucchero

25 gr.

Tuorli d'uovo

n° 2

Burro a temperatura ambiente

30 gr.

Sale

un pizzico

Lievito di birra in cubetti surgelato

1/2

Latte

80 gr.

Per il ripieno

Tuorli d'uova

n° 6

Latte

750 ml

Zucchero

120 gr.

Farina

70gr.

Uvetta sultanina

80gr.

Scorza limone

1/2

Vanillina

1 bustina

Ruhm

10ml

Amaretti

Una quindicina

Per la copertura

Zucchero in polvere

q.b

Tempo cottura

25-30 min.


Procedimento:

Intiepidire il latte con lo zucchero, facendovi sciogliere il lievito surgelato messo preventivamente a scongelare mezz'ora prima. Mescolare fino a che si sciolga nel latte. In una insalatiera in plastica, o altro contenitore simile che non assorba calore, mettere la farina, i tuorli d'uova, il burro morbido a temperatura ambiente ed il pizzico di sale, aiutandosi con uno sbattitore elettrico con fruste per impasti (non con le fruste per montare a neve gli albumi, tanto per intenderci), incorporare il lievito sciolto nel latte.

Impastare fintanto che il tutto risulti omogeneo e proseguire per altri 2-3 minuti. Alla fine con le mani formare una palla ricoprire il contenitore con un canovaccio e metterlo sopra un pensile in un punto caldo a lievitare per almeno 30 min. L'impasto deve raddoppiare di volume, se l'ambiente fosse freddo allungare il tempo di lievitazione.

Nel frattempo mettete in ammollo le uvette in un bicchiere di acqua calda.

Preparazione della crema per il ripieno:

In una pentola che possa contenere almeno 1500ml di liquidi, versare il latte, un cucchiaio di zucchero e la scorza del limone, portando all'inizio della bollitura.

Nel frattempo in un altro contenitore capiente, almeno 1500ml, mettere i 6 tuorli d'uovo con lo zucchero e la farina e la vanillina, utilizzare una frusta elettrica e sbattere il tutto sino ad ottenere una crema liscia come per fare uno zabaione.

Versare il latte portato all'inizio dell'ebollizione, attraverso un colino per separare le bucce di limone, nel contenitore con le uova montate a zabaione. Utilizzare una frusta e mescolare bene per ottenere un composto ben amalgamato.

A questo punto versare il tutto nella pentola utilizzata per portare al bollore il latte, e rimettere sul fuoco rimestando continuamente con una frusta o un cucchiaio di legno sino a che la crema si addensa, a quel punto abbassare al minimo la fiamma e continuare a rimestare per un minuto per poi togliere dal fuoco.

Mettere la pentola a bagno nell'acqua per far scendere la temperatura e far raffreddare la crema. Scolare dall'acqua l'uvetta ed aggiungervi il Ruhm.

Preparazione pasta

Passato il tempo per la lievitazione, stendete un foglio di carta da forno lungo circa 60cm, spolverare con poca farina e posizionarvi sopra l'impasto. Utilizzando un mattarello ottenere una sfoglia di circa 55x55cm.




Utilizzare una tortiera da 26cm di diametro e porvi l'impasto con sotto il foglio di carta da forno, cercando di centrare la sfoglia sulla tortiera.

Sbriciolare 6 amaretti e metterli sul fondo della tortiera.

 

Aggiungere metà dell'uvetta agli amaretti sbriciolati.

 


Versare la crema fatta raffreddare livellandola.

 


Sbriciolare altri 6 amaretti.

 


Aggiungere le rimanenti uvette.

 


Ora sollevando un lembo della sfoglia, portarla verso al centro, proseguendo allo stesso modo sollevando un'altro lembo a circa 10cm di distanza, facendo formare delle ricchezze come nella foto. Alla fine rimarrà un vuoto al centro, ponetevi i restanti amaretti.

Mettere il tutto sopra un pensile in un luogo caldo a lievitare per circa 1/2 ora, al termine infornare a 180°c per circa 25-30min, fino alla doratura della superficie della sfoglia.


Fare raffreddare e poi riporre in frigorigfero per un paio d'ore, prima di servire spolverare con zucchero a velo. Se non si consuma tutta, la rimanenza va tenuta in frigorifero al massimo per un paio di giorni. Mantenere coperta la torta, consiglio di posizionarvi sopra la tortiera rovesciata, meglio ancora sigillata con della pellicola trasparente, questo per evitare che la crema non assorba eventuali odori degli alimenti ivi conservati. Come dire, sarebbe meglio consumarla in giornata, ma se non fosse possibile non sarà di certo un dramma.

Vi posso assicurare che il gusto di questa torta è sublime, un sapore di briosches all'esterno e di crema malaga del ripieno che si fonde assieme in un morbido gusto per il palato, assolutamente da provare, io la mia parte l'ho fatta creando una torta da Oscar ora la ricetta è nelle vostre mani, cosa aspettate?

E' gradito un riscontro in merito.


Torta della Befana

Una torta a cui ho dato il nome della Befana, visto che l'ho ideata nel giorno della famosa ricorrenza che tutte le feste porta via! Sapore delicato, morbida e adatta a grandi e piccini.


 Ingredienti per l'impasto

Farina bianca tipo 0

200 gr.

Zucchero

200 gr.

Uova

n° 4

Olio di semi di mais

3/4 di bicchiere

Sale

un pizzico

Lievito vanigliato

1/2 bustina

Tempo cottura

30÷40' a 180°



 Ingredienti per la farcitura

Farina di Maizena

50 gr.

Zucchero

80 gr.

Tuorli d'Uova

n° 4

Latte

500 ml

Scorza limone

1/2

Aroma Vanillina

1 bustina

Mele tipo Golden

n° 3

Ruhm

1 cucchiaino da caffé

Preparazione della crema per il ripieno:

In una pentola che possa contenere almeno 1500ml di liquidi, versare il latte, un cucchiaio di zucchero e la scorza del limone, portando all'inizio della bollitura.

Nel frattempo in un altro contenitore capiente, almeno 1500ml, mettere i 4 tuorli d'uovo con lo zucchero, la farina e la vanillina e il Ruhm, utilizzare una frusta elettrica e sbattere il tutto sino ad ottenere una crema liscia come per fare uno zabaione.

Versare il latte portato all'inizio dell'ebollizione, nel contenitore con le uova montate a zabaione, usare un colino per separare le bucce di limone. Utilizzare una frusta e mescolare bene per ottenere un composto ben amalgamato.

A questo punto versare il tutto nella pentola utilizzata per portare al bollore il latte, e rimettere sul fuoco rimestando continuamente con una frusta o un cucchiaio di legno sino a che la crema si addensa, a quel punto abbassare al minimo la fiamma e continuare a rimestare per un minuto per poi togliere dal fuoco.

Preparazione dell'impasto

Separare in due terrine i tuorli e le chiare, i tuorli sbatterli a spuma con lo zucchero, mentre le chiare montarle a neve con l'aggiunta di un pizzico di sale.

In una terrina capiente mettere la farina mischiata al lievito ed incorporarvi la terrina con i tuorli sabattuti, amalgamando il tutto, in seguito aggiungere l'olio sempre mescolando il tutto, in fine aggiungere le chiare montate a neve ottenendo un composto omogeneo, utilizzando un cucchiaio e non lo sbattitore.

Preparare una teglia da 25cm di diametro, foderarla con della carta da forno, incominciare a sbucciare le mele tagliandole in 4/4 e privandole dei semi. Affettare quindi le mele a fettine sottili.

Prendere il composto dell'impasto e stenderne 1/3 sul fondo della teglia in modo che sia tutta ricoperta, a questo punto stendere sul fondo tutte le fettine di mela.

 

A questo punto prendere la crema preparata in precedenza e versarla sulle mele stendendola omogeneamente, poi ricoprire il tutto con il rimanente dell'impasto.

Essendo il composto abbastanza fluido è possibile versarlo direttamente con la terrina, e muovendola velocemente far si che si ricopra il tutto con sottili veli di impasto.

Mettere in forno già caldo a 180°C a cottura ultimata accertarsi con uno stecco che al ritiro esca asciutto.

Dopo una decina di minuti dall'estrazione del forno, aiutandosi con i lembi della carta da forno estrarre la torta dalla teglia, la Torta della Befana é pronta non vi resta che assaggiarla!

 


 Dolce curva

Una pasta lievitata farcita con crema di nocciole e pezzetti di mandorla. Un dolce non difficile da fare.
Sapore classico dei dolci farciti con crema alla nocciola, ma con un gusto particolare per la pasta
che tra l'altro é di basso contenuto calorico.

Perché l'ho battezzato "Dolce Curva" ?, é molto semplice, non mi ci stava nella teglia, per cui l'ho curvato e da lì......

Per l'impasto

Farina bianca tipo 00

260 gr.

Zucchero

25 gr.

Tuorli d'uovo

n° 2

Burro

30 gr.

Sale

un pizzico

Lievito di birra in cubetti surgelato

1

Latte

80 gr.

Per il ripieno

Crema di nocciole, marca a piacere

gr. circa 300 o q.b

Mandorle sgusciate

gr. 50 o a piacere

Per la copertura

Tuorlo d'uovo

1

Zucchero in granella

q.b.

Tempo cottura

30' a 180°

Procedimento

Intiepidire il latte con lo zucchero, facendovi sciogliere il lievito, (ho scritto cubetto surgelato perché per mé é più comodo avere il lievito sempre a disposizione, se lo avete fresco é sufficiente metà cubetto), attendere fintanto che si sia sciolto.
In una insalatiera di plastica, o altro contenitore simile che non assorba calore, mettere la farina, i tuorli d'uovo, il burro ammorbidito ed il pizzico di sale. Aiutandosi con uno sbattitore elettrico con fruste per impasti (non con le fruste per montare a neve gli albumi, tanto per intenderci), incorporare il lievito sciolto nel latte.

Impastare fintanto che il tutto risulti omogeneo e proseguire per altri 2-3 minuti. Ricoprire il contenitore con un canovaccio e metterlo sopra un pensile in un punto caldo a lievitare per almeno 30 min. il composto deve raddoppiare di volume, se l'ambiente fosse freddo allungare il tempo di lievitazione.

A impasto lievitato, utilizzare un foglio di carta da forno lungo 50-60cm, e disporvi sopra l'impasto.

Aiutandosi con un mattarello stendere l'impasto fino a ricoprire tutto il foglio.

 

Spalmare uno strato di crema, lasciando liberi i bordi che serviranno a richiudere l'impasto su se stesso. Dovrebbero essere sufficienti 2/3 del barattolo, ma poi dipende da quanto grande riuscite a stendere la sfoglia e da quanta crema si vuole mettere.


Prendete alcune mandorle e spezzatele distribuendole sulla crema.

 


Ora arrotolare la sfoglia su se stessa partendo dal lato più lungo, avendo cura di chiudere le estremità del rotolo. Siccome in una teglia standard da forno non ci starà, curvatela come ho fatto io. Prendete un tuorlo d'uovo e spenellate tutta la superfice, ricoprendo in fine con dello zucchero in granella. Mettere a lievitare al caldo per una mezzora.


Dopo aver infornato a 180°C per circa 25-30 minuti, questo sarà il risultato, la vostra Dolce Curva!


Lasciate raffreddare e tagliate a fette, ai golosi di cioccolato non potrà che piacere!


 Crostata ricotta e mascherpone

Una crostata con ripieno morbido e gustoso un dolce equilibrio di sapori che é difficile resistere a tagliarne un'altra fetta.

Per l'impasto

Farina bianca tipo 00

300 gr.

Zucchero

150 gr.

Tuorli d'uovo

n° 2 + 1 uovo intero

Burro

150 gr.

Sale

un pizzico

Lievito in polvere

1/4 bustina

Per il ripieno

Ricotta

gr. 250

Mascherpone

gr. 250

Zucchero

gr. 180

Tuorlo d'uovo

2

Amido di Mais (Maizena)

10gr.

Vanillina

1 bustina

Cioccolato fondente in scaglie

100gr.

Procedimento

In una terrina mescolare assieme le uova e lo zucchero, aggiungere il burro ammorbidito, il sale il lievito e la farina passata al setaccio, mescolare il tutto fino ad ottenere un impasto più o meno morbido.

Prendere una tortiera diametro 25 e foderarla con della carta da forno, foderare il fondo con l'impasto risalendo per circa 3cm sui bordi, con il rimanente impasto si ricaveranno i rotolini per le rifiniture della superficie della torta.

In un'altra terrina sbattere lo zucchero con i tuorli d'uova, aggiungere la Maizena, la vanillina la ricotta e il mascherpone, mescolare per bene e alla fine aggiungere il cioccolato ridotto a scaglie.

Versare il composto ben amalgamato nella tortiera livellando il tutto sino al bordo della pastafrolla, alla fine decorare con la pasta frolla avanzata.

Mettere in forno a circa 180°C per circa 40min, sino a che la pasta risulti dorata. Servire fredda e buon appetito! il successo sarà garantito!


 Torta Melamaretto

Ricetta per una torta semplice e squisita

Per l'impasto

Farina bianca tipo 00

100 gr.

Zucchero

150 gr.

Tuorli d'uovo

n° 3

Chiare montate a neve

n° 3

Sale

un pizzico

Lievito in polvere

1/2 bustina

Burro

100 gr.

Amaretti sbriciolati

50 gr.

Mele Gold

n° 2

Cioccolato fondente in scaglie

gr. 50

Cannella in polvere

una spolverata sulle mele

Rhum

2ml

Procedimento

In una terrina montate a neve le chiare con un pizzico di sale. A parte in un'altra terrina sbattere i tuorli d'uova con lo zucchero, aggiungere il Rhum e il burro ammorbidito a temperatura ambiente.

In una terrina più grande sbriciolare gli amaretti mescolando il tutto con la farina e il lievito in polvere.

Preparare il cioccolato fondente riducendolo a scaglie o piccoli pezzi.

Sbucciare le mele levare il torsolo e ridurle a piccoli pezzetti cospargendole con un po' di cannella in polvere.

Unire alla terrina con la farina e gli amaretti, il composto della terrina con le uova e il burro, mescolare assieme sino ad una amalgama uniforme e quindi incorporarvi le chiare montate a neve, rimescolando il tutto delicatamente.

Unire quindi le mele e il cioccolato.

Prendere una tortiera diametro 25 e foderarla con della carta da forno, versarvi l'impasto stendendolo in modo uniforme.

Preriscaldare il forno a 180°C e infornare per circa 30-35 min. controllate con uno stecco che esca asciutto.


Colazione da Oscar

In effetti non si tratta di un dolce, ma di una colazione un po' particolare che comunque ha il gusto di un dolce a cucchiaio.
E' diventata la mia colazione ormai da un po' di anni. Vi consiglio almeno una volta di provarla, certo richiede un po' di tempo per la preparazione ma poi vi ripaga per il tempo impiegato deliziandovi il palato e facendovi iniziare bene la mattina.



Ingredienti

Yogurt bianco fatto in casa

6 cucchiai

Marmellata fatta in casa

1 cucchiaio

Mela di tipo a Vs. scelta

1

Cacao Amaro in polvere

1 cucchiaino colmo

Frutti di Bosco freschi o surgelati

1 cucchiaio

Biscotti di tipo a piacere

3

Muesli con uvetta

1 cucchiaio

Amaretti

3

Cannella in polvere

una spruzzata



Procedimento

In una tazza per la colazione, mettere lo Yogurt bianco intero, se lo fate voi meglio, altrimenti usate quello commerciale. A questo aggiungete un cucchiaio di marmellata del gusto che vi piace anche qui se fatta in casa meglio. Aggiungete i frutti di bosco che possono essere un listo di lamponi, mirtilli, more o ribes, se stagione anche fragole.



aggiungete il cacao in polvere e mescolate dopo di che sbucciate la mela e riducetela a pezzetti, le mele possono essere Stark,Golden, Royal Gala ecc.




Alla fine sbriciolate gli amaretti e i biscotti ed aggiungete un cucchiaio di Muesli ed una spolverata di Cannella in polvere, mescolate per amalgamare il tutto e buona colazione, dimenticavo: appena alzati siccome servono anche i liquidi, bevete due bicchieri d'acqua!




Torta bellitaliainbici

Una mia nuova ricetta che vuole essere un omaggio a bellitaliainbici, una torta che ha tutte le carte in regola per entrare nella mia selezione di dolci. L'ho dedicata a bellitaliainbici perchè a guradre le corrugazioni fa venire in mente tante vallate percorse in bici con in mezzo una dolce valle.



Per l'impasto

Farina bianca tipo 00

260 gr.

Zucchero

25 gr.

Tuorli d'uovo

n° 2

Burro

30 gr.

Sale

un pizzico

Lievito di birra in cubetti da 25gr

1 surgelato oppure 1/2 fresco

Latte

80 gr

Per il ripieno

Ricotta

gr. 250

Mascherpone

gr. 250

Zucchero

gr. 180

Tuorlo d'uovo

2

Amido di Mais (Maizena)

10gr.

Vanillina

1 bustina

Cioccolato fondente in gocce

100gr.



Procedimento

Intiepidire il latte con lo zucchero, facendovi sciogliere il lievito. In una insalatiera in plastica, o altro contenitore simile che non assorba calore, mettere la farina, i tuorli d'uova, il burro fatto ammorbidire ed il pizzico di sale. Aiutandosi con uno sbattitore elettrico con fruste per impasti (non con le fruste per montare a neve gli albumi, tanto per intenderci), incorporare il lievito sciolto nel latte.

Impastare fintanto che il tutto risulti omogeneo e proseguire per altri 2-3 minuti. Ricoprire il contenitore con un canovaccio e metterlo sopra un pensile in un punto caldo a lievitare per almeno 30 min. il composto deve raddoppiare di volume, se l'ambiente fosse freddo allungare il tempo di lievitazione.

A impasto lievitato, utilizzare un foglio di carta da forno lungo 50cm, e disporvi sopra l'impasto. Aiutandosi con il mattarello stendere una sfoglia che occupi quasi tutto il foglio. La dimensione da raggiungere è quella da assicurare un bordo di risalita dal lato più corto della sfoglia una volta inserita nella teglia, come nella foto sottostante, mentre nel lato più lungo lo sbordo deve essere maggiore per poter una volta ripiegato sull'impasto arrivare quasi a chiudere l'impasto stesso.


Per il ripieno in una terrina sbattere lo zucchero con i tuorli d'uova, aggiungere la Maizena, la vanillina la ricotta e il mascherpone, mescolare per bene e alla fine aggiungere il cioccolato in gocce. Versare il tutto dentro la sfoglia adagiata dentro una tortiera da 25cm

Ripiegare la sfoglia facendogli fare delle pieghe su se stessa come nella foto soprastante. Infornare a forno caldo a 180°C per 20 minuti poi aprire il forno e girare di 180° la tortiera per rendere uniforme la doratura, proseguire per altri 10min o almeno fino ad una doratura unifome della superficie.

Va servita fredda in modo che il ripieno si rassodi, conservare al fresco


 

Cadore designer © 2006
pagina creata: 06-08-2006
ultimo aggiornamento: 02-12-2012
Home page - torna su
Ogni uso o sfruttamento dei miei progetti a scopo commerciale, senza un preventivo accordo scritto, é vietato. La riproduzione di questo sito in toto o in parte é vietata senza il consenso scritto dell'autore.

Info cookie »