Calcolo sezione
Cavi e Connettori
bici elettriche

Cerca nel sito:

- Introduzione
-
Le novità
-
Camper ridisegnati
-
Camper Cadore
-
Parliamo di pesi
-
Links esterni
- Proposte nuovi design Computer Apple
-
Proposte nuovi design Computer Siemens
- Le novità
-
Attacchi x Aquascooter
-
Barum & Aquascooter
-
Grabner & Aquascooter
-
Grabner Outside Power
-
Canoa pneumatica e Vela
-
Modifiche a canoe pneumatiche
-
Resoconti di navigazione
-
Link esterni
- Un po' di tutto
-
Il pane
-
Il pesce
-
I dolci
-
I link esterni
- Panoramiche suddivise per provincia - Raccolta di fotopercorsi ciclabili - Informazioni che riguardano il mondo delle bici elettriche - Raccolta di varie realizzazioni e consigli per il fai da te - Le novità in ordine cronologico - di tutto un po


 


 



Avendo fatto alcuni acquisti
di motori Hub della Bafang fra il 2010 e il 2012
ho osservo i cambiamenti
attuati nel tempo dal costruttore
sul dimensionamento dei Cavi e Connettori


In questo caso sono tre motori della Bafang, si tratta dei modelli SWXK5. A sx. il primo prototipo acquistato, in centro e a dx gli acquisti successivi.


La mia analisi

  • Agli attenti osservatori non saranno sfuggiti dei particolari sui tre motori. In effetti la cosa che balza più all'occhio sono i cavi con i connettori, per la parte meccanica c'é poco o nulla da distinguere.

    Per chi é più attento avrà notato 6 differenze, ebbene si, dello stesso modello la casa costruttrice nell'arco di circa 18 mesi ha attuato 6 varianti, fermandomi all'esterno. All'interno non li ho ancora aperti quindi non vi saprei dire.

  • E' pur vero che in genere le case costruttrici si riservano il diritto di modificare i loro prodotti a loro piacere senza per questo dare spiegazioni agli acquirenti e questo succede.


    QUALI SONO LE DIFFERENZE

    Dunque partendo dal primo a sx esecuzione dic. 2010 (uno dei primi prototipi preserie costruiti) si può vedere un cavo di lunghezza di circa 30cm dotato di un connettore tripolare di tipo femmina. Fra i tre motori é il cavo di sezione più grande e con connettore di diametro più grande e con reofori più grandi. Altro particolare come ho scritto, il connettore é di tipo femmina, questo fatto però stride con le norme di progettazione elettriche, in quanto un utilizzatore deve essere dotato di presa di tipo maschio, mentre il "generatore" che lo alimenta deve essere di tipo femmina. Già qui c'é un grossolano errore che a suo tempo avevo segnalato alla fabbrica perché fa parte di una sicurezza di tipo elettrico.

    Per chiarire é come se a casa vostra voi usaste una prolunga per alimentare un elettrodomestico e la prolunga terminasse con una presa di tipo maschio, capirete che non sarebbe bello farsi degli elettroshock!
    E anche se qui siamo in presenza di basse tensioni, le correnti circolanti non sono basse. Qualcuno obietterà che dalla centralina se si sconnette il motore non dovrebbe uscire nulla se non si azionano i pedali, ma é pur vero che quando si progetta nel limite del possibile si devono fare le cose a "prova di stupido" o di bambino piccolo curioso che si mette in bocca tutto ciò che gli capita a tiro! Quindi é sempre meglio mettersi dalla parte della ragione, tanto non costa nulla invertire la posizione dei connettori, non vi pare?.

  • Il motore in centro riporta una data di produzione Giugno 2011, ed é quello che riporta cavo e connettore di minore dimensione, tanto che analizzando le dimensioni dei reofori del connettore ho pensato bene a smembrare il connettore per prevedere una sostituzione con connettori di ben più ampia sezione.
    Oltretutto il connettore é ancora di tipo Femmina per cui non a norma.


    Il connettore "smembrato" mostra i cavi di 1,5mm di diametro,
    ma soprattutto i connettori accettano spine da soli 1,2mm
    equivalenti a sezioni di 1,77 e 1,13 mm2.
    Ai fianchi i connettori che sostituiranno gli originali.

     

  • Passando al motore a destra, produzione Febbraio 2012, finalmente viene adottato un connettore di tipo Maschio, c'é voluto più di 1 anno per recepire l'informazione! quindi ora é norma e con reofori da 1,5mm di diametro 1,77mm2 di sezione.

  • LE SEZIONI DEI CAVI
    Ora vediamo una cosa elementare, la sezione dei cavi elettrici:

    Visto che i motori elettrici funzionano con una corrente elettrica che transita attraverso i vari dispositivi connessi fra loro da cavi elettrici, direi che sia la qualità dei connettori e il corretto dimensionamento dei cavi elettrici sono argomenti da tenere in debita considerazione.

    Qui sopra ho fatto una semplice tabella che indica alcuni diametri di cavi elettrici, la loro corrispondente sezione in mm2, con due colonne che riportano i valori di corrente max consigliata per le varie sezioni.

    Sono due colonne perché in ambito professionale/militare si adotta un cautelativo 3A per mm2 mentre per uso civile di norma si calcolano 6A per mm2. Per esemplificare nelle nostre case sono utilizzati cavi da
    2,5mm2 adatti per correnti fino a 16A.

    C'é però da fare un'altra considerazione, non é che un cavo es. da 2,5mm2 lo possiamo utilizzare per distanze enormi perché per la legge di Ohm sempre per questa sezione 1km di cavo presenta una resistenza di 7,98 Ohm e se si dovesse fare circolare una corrente importante si otterrebbe una bella stufetta!.

  • Quindi come si evince dalla tabella sapendo che i controllori possono fornire correnti fra i 10A e i 18A
    secondo la tabella si dovrebbero usare cavi con una sezione compresa fra 1,77 e 3,14mm2

    Tenendo poi conto che sulla bici non avremo km di cavi, una sezione fra 2 e 3mm2 sarà più che sufficiente per motori alimentati dalle centraline che ho citato.

  • Conclusioni
    Una verifica del tipo di connettori utilizzati sull'impianto elettrico sarebbe una buona norma e specie sulle linee di alimentazione di potenza, ovvero dalla batteria al fusibile, all'eventuale wattmetro e poi alla centralina sarebbero meglio che fossero di buona qualità, questo per avere minori perdite o surriscaldamenti inutili dovuti a scarso contatto elettrico.

  • N.B
    Il dimensionamento dei cavi al motore invece possono essere diminuiti in quanto essendo un motore trifase e quindi con avvolgimenti azionati in coppia, di fatto la corrente max fornita dalla centralina si suddividerebbe sulle coppie di avvolgimenti in rapporti variabili fra loro in funzione degli sfasamenti a 120° del motore, anche in considerazione del fatto che un motore é pilotato in modo switch per cui non siamo di fronte a corrente continua, ma a corrente pulsata. Il fatto che poi consegnino i motori con cavi ridotti al minimo indispensabile sarà dettato anche dal risparmio economico che su grandi numeri si fa sentire.


Ricevere le news

Se volete essere informati per nuovi articoli che riguardano le e-bike
inviate una email con oggetto:
News e-bike

 

Cadore designer © 2012
pagina creata: 22-05-2012
ultimo aggiornamento:26-05-2012

Home page - Percorsi ciclabili - torna su

Ogni uso o sfruttamento dei miei progetti a scopo commerciale, senza un preventivo accordo scritto, é vietato. La riproduzione di questo sito in toto o in parte é vietata senza il consenso scritto dell'autore.