PORTALE
ROMANZI
DISEGNI
BASELGA DEL BONDONE
VALLE DEI LAGHI

contatta  l'autore BLOG mappa del sito 10 marzo 2015



BASELGA 

ABITANTI 

 EMOZIONI 

SENTIERI 

MAPPA 

il SUPRAMONTE 

la PIEVE 

VIDEO 





SCOPRI
IL TERRITORIO
CON UNA GUIDA
CERTIFICATA

logo accompagnatore del territorio
clicca sul logo
per metterti
in contatto






CONTRIBUISCI
CON IL TUO MATERIALE
e-mail andrea baldessari
contatta
l'autore
del sito



croseta monte croce baselga
Lla Croseta
dalla Busa dei Mocheni

La Croseta
La Croseta, in italiano Monte Croce, è un piccolo monte che si frappone tra Baselga del Bondone e Sopramonte. Un tempo vi sorgeva un castelliere, scomparso nei millenni, ma di cui  ancora rimane il nome. Le sue pietre squadrate, secondo le credenze, sono state riutilizzate per edificare i campanili di Baselga e di Oveno (l'attuale Sopramonte). I pendii del  monte sono stati terrazzati e in cima è stata issata una grande croce commemorativa della Grande Guerra. Ora viene usata come tappa finale di una suggestiva via crucis fatta all'imbrunire.
Il largo sentiero parte da località Cesuron e consente una piacevole passeggiata
. Si può prendere una scorciatoia, abbastanza ripida, dalla piazza, giusto accanto alla cooperativa del paese.
Il Doss Grum
Circondato da un alone di mistero, il Doss Grum si eleva in mezzo ai boschi di Baselga, Cadine e Sopramonte.
Sito archeologico venuto alla ribalta alcuni decenni fa, nasconde nel sottobosco gli scavi che hanno riportato alla luce le sedi di abitazioni preistoriche. Anche qui sorgeva un castelliere, una ciclopica fortificazione di epoca pre-romana.
Puoi raggiungere il Dos Grum prendendo l'antica Pontara per Cadine (si apre sulla strada per Sopramonte a fianco a Piazzamana, poco oltre la vecchia centrale Enel). Bisogna svoltare a sinistra al primo incrocio e poi inerpicarsi su per una dolce parete. Si scende giù in un canalone, si risale, e si può finalmente salire fino in cima, seguendo il sentiero. Di recente Vigolo ha aperto una seconda via, più agevole, accessibile scendendo verso l'incrocio per Riva e Trento, sulla destra.
passaggio dos grum
Passaggio suggestivo
roggia di baselga del bondone doss grum dalla croseta capriolo sui dossi
La roggia, la pieve e la Croseta
Il Doss Grum dalla Croseta Capriolo a Omalga (2010)

capriolo sui dossi
La malga di Mezavia
La malga di Mezavia
Gli escursionisti e gli instancabili cercatori di funghi conoscono bene la malga di Mezavia.
Posto ideale per piacevoli finesettimana di ristoro e  tranquillità. Un tempo anche i campeggiatori l'avevano presa d'assalto, abusivamente. Oggi le cose sono tornate tranquille. Puoi raggiungere la malga passando da Sopramonte e arrivando  fin quasi a Candriai. Poco prima del centro abitato, infatti, si apre un parcheggio e la strada bianca per la malga Brigolina. Presa la strada e superata questa malga, prosegui fino a raggiungere quella di Mezavia. Ricordati di raccogliere l'immondizia e lasciare pulito. Grazie.
I Dossi e  Omalga
Sopra la busa di Omalga raggiungiamo i Dossi e  Porcil, i pascoli di Baselga del Bondone.  In queste vaste spianate verdi spazzate dal vento che si innalzano alle spalle dell'abitato,  si vive una calma innaturale. Prati tagliati a fieno e tutt'intorno solo natura  selvaggia. Panorama mozzafiato sul Gazza-Paganella e panchine a metà strada per riposare un po'.  Per arrivare bisogna attraversare  il paese fino al capitello, svoltare a sinistra e salire su per la strada, che poi diventa forestale.  Arrivati alla meta, potete proseguire e raggiungere l'ex monastero di Sant'Anna e via via tutte le località sul Bondone.
gaggia da porcil
Il Gazza-Paganella da Porcil
il bondone da baselga passo del gaidoss monte ranzo
La cima Palon da Baselga (2011) Il passo del Gaidoss Il Monte Ranzo innevato





note legali realizzato da Andrea Baldessari contatta l'autore powered by Document made with KompoZer