PERCORSO NELLE
TECNICHE ESPRESSIVE
DEL MUSICAL
PER LA FORMAZIONE E SPECIALIZZAZIONE
DI ATTORI E CANTANTI
PERCORSO NELLE
TECNICHE ESPRESSIVE
DEL MUSICAL
PER LA FORMAZIONE E SPECIALIZZAZIONE
DI ATTORI E CANTANTI
I Fase
PREMESSA METODOLOGICA E OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso si basa sulle tecniche di insegnamento che Kostantin Sergeevic Stanislavskij che lo definì col termine di “Metodo”. Il Metodo Stanislavskij (detto anche psicotecnica) è uno stile della recitazione nato nei primi del ‘900, e si basa sull’approfondimento psicologico del personaggio e sulla ricerca di affinità tra il mondo interiore del personaggio e quello dell’attore. Si costruisce sulla esternazione delle emozioni interiori attraverso la loro interpretazione e rielaborazione a livello intimo. Per ottenere la credibilità scenica si eseguono degli esercizi che ripropongono le emozioni da provare sulla scena, andando ad analizzare in modo profondo gli atteggiamenti non verbali e il sottotesto del messaggio da trasmettere

PIANO DI LAVORO
1. LA COSTITUZIONE DEL GRUPPO
La costituzione di un gruppo di lavoro in grado di lavorare in sintonia e di instaurare fra i suoi membri, relazioni positive, è il primo obiettivo che l’operatore intende perseguire, attraverso un clima accogliente e sereno, in cui ciascun ragazzo si senta libero di esprimersi.
Il primo livello si fonda su esercizi di fiducia e di sintonia che servono a far nascere la consapevolezza non solo che il teatro è un lavoro collettivo, ma anche capacità di guardare se stessi e l’altro.
2. L’IMPROVVISAZIONE
Una volta che l’allievo prende coscienza che è parte integrante di un gruppo e che il suo lavoro espressivo è strettamente legato a quello dei suoi compagni, si sviluppa il lavoro di “improvvisazione”: che consente di interagire con la molteplicità e la complessità del reale; strutturare il pensiero in modo più ricco e flessibile; potenziare la funzione linguistica; incanalare eventuali spinte aggressive; sperimentare una relazione autentica con il corpo; favorire lo sviluppo emozionale; accrescere l’autostima;
3. L’ESPRESSIONE
L’obiettivo è di attivare il fisico e la voce, scoprire nuove forme di gestualità e di mimica svincolati dai movimenti abituali della vita quotidiana.
Gli allievi dovranno prendere coscienza dei propri limiti ed usufruire dei mezzi messi a disposizione dall’operatore e superarli.
Gli strumenti utilizzati dall’operatore saranno comunque parte integrante del lavoro dell’improvvisazione e non come formulario tecnico.
4. LA VOCE
L’operatore attiverà con i partecipanti un percorso di apprendimento vocale come strumento personale, attraverso le seguenti tecniche base: tecniche di respirazione; scoperta dell’inspirazione e dell’espirazione; giochi respiratori; controllo dell’inspirazione e dell’espirazione; animazione respiratoria; controllo e scoperta della voce; tenuta del suono; modulazione del volume; sospensione della voce; ampliamento della capacità vocale; articolazione ed emissione; modulazione e articolazione della voce.
5. IL CORPO
L’operatore attiverà con i partecipanti un percorso di apprendimento attraverso l’espressione del corpo con le seguenti tecniche base:
distensione psico-fisica; coscienza corporea;controllo psicomotorio; controllo motorio;controllo emozionale; controllo motorio- gestuale; posture e andature
6.LA RECITAZIONE
Questa è la parte più significativa di tutto il percorso. L’operatore prima attraverso spunti di drammatizzazione, temi narrativi, avvenimenti, e poi attraverso lo studio del personaggio, allo scopo di innalzare le capacità espressive e creative degli allievi, attraverso l’apprendimento e l’acquisizione delle tecniche di comunicazione dell’attore:
-Il senso dell’altro da sé
-le emozioni
-le passioni
-gli scopi
-la gestualità
-il linguaggio
-il carattere del personaggio
-l’approccio psicologico al personaggio
-le intenzioni interpretative

II Fase
Introduzione allo studio del Canto

(a)Preparazione teorica alla conoscenza dell’apparato fonatorio e del corpo come strumento e sostegno basilare della voce.

(b)Tecniche di respirazione diaframmatica:utilizzo del diaframma, sostegno diaframmatico,spinte diaframmatiche,appoggio addominale,riempimento schiena e sostegno,sibili,controllo respirazione preparatorio al canto.

(c)Messa in pratica delle tecniche di respirazione al suono:scoperta dei propri suoni e dell’applicazione della respirazione,emissione dei suoni,utilizzo dei risuonatori,della propria cassa armonica facciale,del palato - spiegazione e comprensione del significato della”maschera”, attacco della voce,proiezione dei suoni, appoggio diaframmatico, ascolto, intonazione e modulazione, spinta vocale,visualizzazione del suono.

(d)Tecniche ed esercizi al pianoforte:conoscenza delle note e del proprio registro vocale;esercizi con suoni muti preparatori;studio delle vocali e delle loro differenti posizioni;applicazione ad esercizi composti e complessi:arpeggi,scale etc..;suoni palatali,controllo dell’aria emessa tramite sibili sonori;studio e controllo dei differenti colori della propria voce.

(e)Applicazione al canto:scelta delle canzoni rispettando inizialmente le differenti vocalita’ degli allievi;studio approfondito del testo,della musica e della metrica della canzone scelta del musical e distribuzione delle canzoni;confronti e scambi tra gli allievi;propedeutica alla parte teatrale e testuale del musical.


(f)Preparazione del musical scelto(si sceglieranno nell’arco dell’anno diversi musical da studiare)

(g)Integrazione con la parte teatrale, di contenuto ed analisi del testo.

III Fase
Storia, Immagini e contenuti del “Musical”

Cenni storici sulle origini del musical e della commedia musicale.
Proiezione di documenti video e analisi di alcune interpretazioni significative.
Selezione, approfondimento e costruzione di scene tratte dai musical.

Questa parte “storica” serve a conoscere le origini del genere ed i suoi sviluppi in campo teatrale e cinematografico fino ad arrivare al vero e proprio “Musical” che si ispira a film musicali di successo per crearne adattamenti teatrali.

Si studieranno le caratteristiche comuni e i differenti linguaggi e stili che hanno segnato l’evoluzione e l’affermarsi del musical dal ‘900 ad oggi in Europa e negli Stati Uniti.

Si analizzeranno scene-cult tratte sia da commedie musicali che da film musicali ed ancora i passaggi da film a teatro analizzando differenze e specificità dei diversi stilemi.

Al lavoro di analisi seguirà un approfondimento dei testi – recitativi e cantati - training finalizzato alla costruzione di scene che porteranno all’interpretazione consapevole dei contenuti e dei linguaggi studiati.


Le tre fasi confluiranno in un lavoro creativo con le tre docenti il cui obiettivo sarà quello di sviluppare i singoli talenti ed arricchirli con le singole specializzazioni ed approfondimenti per poi utilizzarli nella preparazione dei differenti musical.
Fondamentali saranno quindi oltre alla parte teorica, le esercitazioni pratiche e il confronto tra gli allievi per il lavoro d’insieme.
Sono aperte le iscrizioni al Corso di tecniche espressive del musical per la formazione di aspiranti attori e cantanti e per la specializzazione di attori e cantanti professionisti

Il corso è a numero programmato (max 6 allievi) con un incontro formativo settimanale della durata di 5 ore così strutturato:

I FASE
L´attore in scena:tecniche teatrali :
La voce come strumento espressivo
Tecniche di espressione corporea
Approccio psicologico del personaggio
Intenzioni interpretative

II FASE
Introduzione allo studio del canto
Tecniche di respirazione e impostazione della voce
Tecniche basilari per l’utilizzo dello “strumento” vocale
Applicazione pratica e preparazione all’interpretazione

III FASE
Cenni storici sulle origini del musical e della commedia musicale
Proiezione di documenti video e analisi di alcune
interpretazioni significative
Selezione, approfondimento e costruzione di scene tratte dai musical

I corsi sono tenuti da:
Cinzia Mirabella
Attrice –regista, specializzata in corsi di Teatro “metodo Stanislavskij”
Amelia Rondinella
Cantante professionista, insegnante di canto
Francesca Rondinella
Cantante-attrice, esperta in discipline dello spettacolo

INFO & ISCRIZIONI
Associazione culturale A n t e go
Tel.081.42.40.750 - 393.95.76.119 antego.arte@alice.it
Inserire testo