Alcoltest :  nuove regole dal Ministero della Salute

 

PROCEDURA CONFERMA RISULTATO TEST DROGA

 

LILA e Libera-mente 

 

 

*** NEWS *** NARCOTEST ORATECT

 

PAZIENTE 'INERME'

 

Alcooltest CEC

 


 

 

ACCERTAMENTO

DROGHE

ALCOOLTEST

ACCERTAMENTO CON SCREENING Circolare Ministeriale del 29/12/2005
n°300/A/1/42175/109/42 Indirizzi ed interpretazione C.S. ART.186 E 187 ( Vai alla Pag. delle NEWS )

PROTOCOLLO OPERATIVO DROGA  Febbr/2005

                *** *** Perchè i monouso al cromo sono nocivi ( Reagente di colore giallo che tende al verde con l'alcol)*** ***
Per leggere la versione consolidata della Direttiva 67/548/CEE
( Vai alla pagina sul menù accanto a sinistra )
A partire dall'adozione nel 1967 della prima Direttiva concernente la classificazione,
l'imballaggio e l'etichettatura delle sostanze pericolose,  la normativa comunitaria  è stata costantemente aggiornata per tenere conto del progresso scientifico e tecnico. Ciò permette di assicurare un alto livello di tutela per l'uomo e l'ambiente oltreché il corretto funzionamento del mercato interno.
                                          CATEGORIE DI CANCEROGENESI...
(clicca e scarica l'elenco delle sostanze nocive)  "dicromato di potassio "

*Alcoltest : *** nuove regole dal Ministero della Salute ( VIETATI quelli al CROMO - 31/10/2007 ) ***     Alcoltest Pericolosi

NEW !  Sono usciti i nuovi Narcotest salivare rapidi, precisi "non invasivi"   CE  www.drogatest.org
ALCOOLTEST  e ETILOMETRO OMOLOGATO DRAGER 7110 MKIII - RICHIEDETE UN PREVENTIVO CLICCANDO SULLA FOTO

  ORAVUE SYSTEM    

ALCOOLTEST FIALA CEC1  (VEDI FILMATO DAL TG1)                                " Campagna di prevenzione " Rientro Sicuro della  Fondazione Ania "          "ASAPS Sicurezza stradale        "Giornale Strada "

E' partita la campagna di prevenzione-dell'Associazione Giovanni Papa XXIII°.
L'operazione " IO SONO CON TE "per supporto ai giovani                                        
" CONVEGNI ed INIZIATIVE"
Visitate il sito : www.libera-mente.org                                  

Gestori dei Locali obbligati a fornire l'alcooltest

Alcoltest :  nuove regole dal Ministero della Salute

(Vietati quelli al cromo: Nota  I.S.S.dell' 11.10.2007)

Alcooltest Monouso Senza Cromo biodegradabile Massima precisione. Affidabilità 100 %

Alcooltest SENZA CROMO Fiala CEC1

 

Nuovo codice stradale dal 4.agosto 2007

 
 

Certificazione alcooltest monouso:             

Ente Certificatore:
VVUU CSN EN 45011 AUT.AO214-1019/1025 OZCM  CSN-TEST
 

Ente Certif. internazionale :
CAI - certificato EMS n°3139 in linea con CSN EN ISO  14001
   

Autorizzazione sanitaria:
Aut.n°ZZP 13-3464/98-1524 dell'Ist.Sup.Sanita Pubblica Praga .

 

Certificazione asseverata e trasmessa al
Istituto Superiore di Sanità                                                          
Test  verificato
Ministero della Saute
 2.11.2007                                                 

 

Certificazione rischi:
EKOLINE - Aut. N°11/2003 del 5/12/2003
        Scarica  e Leggi
Registrazione U.S.A.:
N° 3006026304 F.D.A.
  USA                                                        
 

Sperimentazione approvata:
Ministero dellInterno Com.Pubblica Sicurezza Polizia Stradale
Aut.n 300/A/2/33366/144/4/20 del 15/6/2004 per nota n° 300/A/2/32253/144/FD del 29/3/2004 e nota n°300/A/2/45882/144/FD del 29/3/2004.

 

Marchio Comunitario EU registrato :
N° 005318506 (Bollettino 061/2007)                                  

Brevetto registrato :
N°  PG2004A000047                                                   

Marchio " Alcooltest" registrato :

* AlcoolTest monouso senza cromo e graduato Fiala CEC / CEC1( tolleranza +/- 5% max )

* Precursore digitale elettronico portatileAT 8600
( tolleranza +/- 0,5% max )
* Etilometro digitale elettronico portatile HD CA2000
( tolleranza +/- 10% max )
* Etilometro Drager MKII 7110 omologato
( tolleranza +/- 0,1% max )

* Etilometro SERES 679 omologato
( tolleranza +/- 0,1% max )

* Droga Test Oratect salivare(7 gruppi droga+alcool)
( tolleranza +/- 2% max )

Alcooltest FIALA CEC 3 livelli Monouso(senza cromo)
 
Palloncino biodegradabile (Fiala CEC 3 livelli)
Richiesta preventivo
Specificare se Ente, Azienda o privato.
CLICCA ED INVIA

1. Tutti gli alcooltest in genere non devono essere esposti alla luce solare per più di 15 minuti .Il test viene alterato dalla luce.
2. Se avete bevuto da ora a 15 minuti, il test leggerà il valore che avete nella bocca in stato di etanolo vaporizzato; ricordate che l’alcool nel Vs. organismo raggiunge la verà punta massina a partire dopo un’ora e nezzo che avete bevuto.
3. Fumo : Il fumo alterà il risultato.e...anche per l'etilometro ufficiale.
4. Palloncino: Utilizzare il palloncino se si vuole una corretta lettura del test.
5. Non attendere più di 2 o 3 secondi da un’espirazione e l'altra( nel caso che l'utente s'interrompe) perchè in questo caso il test reagirà non consentendo l'aggiunta del secondo valore. Una volta innescata la reazione, non è più possibile aggiungere altri valori.

VEDI FILMATO DAL TG1

ALCOOLTEST FIALA CEC1

Come scegliere un buon alcooltest
L'articolo 186 del codice della strada richiama la possibilità dell'uso dei test qualitativi (screening) per l'accertamento di presenza di alcool nella persona controllata, ma non fà riferimento alle caratteristiche che questi test debbano possedere, lasciando per sottinteso che devono essere certificati e sottoposti a collaudo prima dell'uso.
Con l'avvento dei controlli su larga scala ultimamente molte aziende evidentemente interessate dal facile guadagno prodotto da questo nuovo segmento di mercato, (che prima del 2003 non sussisteva ancora) stanno proponendo al mercato ed alle istituzioni dei test poco affidabili, di scarso valore qualitativo ed a volte nocivi.
A seguito della poca trasparenza o della quasi totale assenza di informazioni tecniche che caratterizza molti prodotti del genere (evadendo la direttiva Europea in merito), si generà una distorsione dell'indirizzo d'uso del prodotto in se, creando maggiore confusione agli addetti che sono preposti alla scelta di un tipo di test o l'altro.
Oltretutto quando questi prodotti poco affidabili vengono immessi nel mercato libero, a causa della loro scarsa affidabilità e dell'alto costo, contribuiscono a diffondere nella gente sfiducia anche nei prodotti sani distruggendo e rendendo sempre più difficile l'azione della prevenzione svolta dallo Stato italiano e dalle Istituzioni in genere, che viene continuamente vanificata dall'effetto negativo prodotto da questi prodotti non affidabili.
COME RICONOSCERE UN BUON TEST DA UN TEST POCO ATTENDIBILE
Un buon test deve rispettare la sicurezza della persona e dell'ambiente, non contenendo al suo interno sostanze cancerogene (Cromo), oltre che possedere altre sostanziali caratteristiche come di seguito specificate.
Noi dell'Alcooltest marketing Italia non ci stancheremo mai di richiamare l'attenzione per la tutela di una corretta informazione, in considerazione che questo settore rispetto agli altri è sostanzialmente nuovo per più del 60% degli addetti ai lavori; a seguito di ciò molte aziende che mirano esclusivamente al guadagno, creano disinformazione deviando la giusta informativa per la scelta di un buon test.

La normativa sui test preliminari di screening (art.186) è totalmente nuova e non indica le caratteristiche tecnologiche che un " buon test" dovrebbe avere.
Pertanto e purtroppo è giustificata la confusione che si viene a creare negli addetti ai lavori al momento di decidere quale test adottare.
Basterebbe controllare la composizione del reagente del test e del palloncino, verificando che le loro caratteristiche siano rispettose dell'incolumità della persona e dell'ambiente e soprattutto verificare che la confezione sia contrassegnata in conformità alla certificazione posseduta , in particolare nelle istruzioni interne (come l’ UE obbliga il produttore ed il distributore).
Inutile e deviante è valutare un test in base alle sole certificazioni che sono solo semplici dichiarazioni d'uso di Enti o Associazioni, etc. Queste dichiarazioni d'uso non dimostrano mai l'attendibilità e la caratteristica tecnica. Solo un organismo certificato ed autorizzato dallo Stato per analisi di tipologia specifica, può certificare le caratteristiche tecniche o biometriche di un test !
Non è sufficiente che un test abbia la certificazione che dimostra che è in grado di rilevare la presenza di alcool, ma deve avere un'altra certificazione ancora per la rilevazione della quantità d'acool ed un'altra certificazione per la biodegradabilità (rischi)ed un'altra certificazione per ogni caratteristica .ecc.. e cosi
E' OBBLIGO CHE TUTTE LE CARATTERISTICHE DEVONO ESSERE TRASCRITTE SULLA CONFEZIONE o sul foglietto illustrativo interno.

Per evitare scelte errate sarebbe sufficiente adottare quei test che sono gia accreditati al Ministerro dell'Interno Sezione Pubblica Sicurezza.
Il nostro Alcooltest " Fiala CEC e CEC1 " è accreditato già da tempo a seguito delle sue ottime caratteristiche qualitative e quantitative:
• Biodegradabilità, lettura graduata dei valori , bassissima acidità, assenza di Cromo, assenza di metalli pesanti, Boccaglio in materiale a norma alimentare, praticità d'uso, discrezionalità, velocità di reazione, margine d'errore minimo max +/-5%, prezzo conforme alle caratteristiche e mobile per consumi, monouso , costanza di reperibilità, leggerezza, garanzia d'igiene, certificazione a norma EN ISO, costanza del servizio di assistenza .

Pietro Caimmi

Bastia Umbra 11.01.2005

COPYRIGTH @ ALCOOLTEST MARKETING ITALIA
TUTTI I DIRITTI RISERVATI: Immagini,Testi, loghi-Brevetto
Alcooltest monouso senza cromo-Marchio :

Alcooltest, Altik, Alt, CEC, CEC1

Internet :.net, .it, .org, .eu, com, us

ANCHE PER I GIOVANI AL DI SOTTO DEI 18 ANNI CI SARANNO CONTROLLI :
Si stà pensando di portare il limite a

0.2 gr/l per 14/16 anni
0.3 gr/l per 16/18 anni
0.4 gr/l per 18/21 anni e gli Autisti del trasporto, taxi, ecc
0.5 gr/l dai 21 anni in poi                                www.sicurezzastradale.eu

  RANGE  PER I ACCERTAMENTO DEL TASSO ALCOLEMICO

 

Alcooltest Fiala CEC si adatta per i limiti :

 

=>0,2 => 0.4 >= 0,8 >=< 1,2 G/L

(reagisce da 0.22 in poi)
 

Alcooltest Fiala CEC1 si adatta per limiti :

 

=>0.2 <=> 0.5 > 0,5 g/l

(reagisce da 0.22 in poi)

 

REFERENZE

 

Utilizzando l'alcooltest monouso si allunga la vita dell'etilometro 7110 e si limita il consumo dei costosi boccagli, ottenendo un notevole risparmio economico e di tempo.
l'uso non invasivo e velocissimo
dell'alcooltest monouso Fiala CEC permette di incrementare i controlli, ottenendo fino a 70 controlli svolti in un' ora da una sola pattuglia di Agenti.
L'ALCOLEMIA
Serve a misurare la concentrazione di alcol nel sangue che si esprime con il numero di milligrammi presenti in 100 ml di sangue. In relazione all'aumento del valore, corrisponde un decremento proporzionale dell'efficienza psico-fisica della persona. In alcuni paesi viene tuttora usato come metodo per identificare il guidatore in stato di ebbrezza, ma spesso, per ragioni di praticità, tale metodologia è stata soppiantata dalle tecniche spirometriche.
Il soggetto in questione, generalmente, deve dare il consenso per il prelievo di sangue, perché attualmente secondo la nostra Costituzione il prelievo non può essere fatto coattivamente, se non in seguito a un espressa ordinanza del giudice, quindi con un iter burocratico sicuramente non tempestivo e difficilmente percorribile.
Alcooltest Marketing Italia di Pietro Caimmi - via Kennedy, 8 - 06083 BASTIA U (pg)-P.IVA 02688070545    
*Tel. 339 8282019 - fax+39.075.8011.732--  tel.0758012645(urgenza)    www.narcodroga.it
   www.alcoltest.it  

 

Submit Your Site To The Web's Top 50 Search Engines for 
Free!